Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco il triangolo dei temporali di venerdì sull'Italia

Le calde acque dei nostri mari catalizzeranno il grosso dell'attività temporalesca prevista. Le correnti settentrionali spingeranno poi i fenomeni più significativi tra le coste della Sardegna settentrionale, quelle tirreniche e su parte della Sicilia.

In primo piano - 19 Settembre 2008, ore 09.33

La situazione attuale sul bacino del Mediterraneo risulta alquanto complessa e legata in modo stretto alle scorribande del canale anticiclonico stiracchiato alle alte latitudini. Una ulteriore complicazione deriva dalla nascita di una goccia di aria fredda in quota sulla Francia e dalla risalita dal nord Africa di un consistente apporto di aria calda e umida in medio-bassa troposfera. Questo flusso caldo-umido è diviso in due parti: la prima, nota agli addetti ai lavori come Warm Conveyor Belt (nastro trasportatore caldo), si sta portando sulle nostre regioni centrali dopo aver percorso il bordo settentrionale di una cellula anticiclonica mediterranea (in allontanamento verso est) lungo la direttrice Marocco-Gibilterra-Baleari-Sardegna. A questa si sommerà ad una seconda massa nuvolosa colma di aria calda già giunta sulle nostre regioni settentrionali nella nottata su venerdì e che sta apportando piogge di moderata intensità su parte del nord e della Toscana. A questo punto la situazione filerebbe via liscia con questa fenomenologia se non che ecco materializzarsi e mettersi in moto verso i nostri bacini occidentali la goccia fredda anzidetta. Al suo sopraggiungere sopra il tappeto caldo-umido provocherà una "ola" instabilizzatrice che innescherà tutta l'energia compressa nei bassi strati (indice temporalesco di showalter minore di -3) e che si sfogherà attraverso lo sviluppo di imponenti cumulonembi. Il mare offrirà il suo ulteriore contributo tanto che, dopo essersi inoltrati al largo del mare di Corsica, i nostri cumulonembi verranno trasportati verso sud-est dalla corrente a getto che premerà da tergo. Ecco che qualche tuono, dopo aver rasentato le coste liguri e toscane (soprattutto in prossimità del livornese e dell'arcipelago), viaggerà a grandi passi verso le coste laziali ma non solo. Una linea di convergenza al suolo, provocata dall'inserimento dei venti di Bora e unitamente all'arrivo di nuclei di vorticità positiva in quota, potranno dare l'input allo sviluppo di qualche isolata cellula temporalesca anche sulla Romagna, in viaggio verso le coste adriatiche fino alla Puglia. In questo caso si assisterà però ad uno sviluppo piuttosto mediocre dei fenomeni lungo il percorso. Il mare caldo e una divergenza a livello della corrente a getto in transito ad alta quota invece permetteranno nel pomeriggio la materializzazione di temporali ad asse inclinato sulla Sardegna settentrionale. Il tutto si trasferirà progressivamente verso il basso Tirreno ove le masse temporalesche, confluendo con quelle in via di sviluppo sul medio Tirreno, potranno dar adito a qualche fenomeno intenso. Da notare infatti che la velocità di propagazione dei temporali (linea guida in quota da nord-ovest) potrà risultare rallentata dall'assetto delle correnti in entrata alla base dei temporali stessi (inflow da sud-ovest). In serata le masse temporalesche, dopo avere interessato la Campania, raggiungeranno la Calabria e i settori centro-orientali della Sicilia. Su questi settori dovremo dunque aspettarci fenomeni talora anche di forte intensità e associati a isolati episodi grandinigeni e a colpi di vento.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum