Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Crescerà il rischio di temporali specie al nord

Nei prossimi giorni l'alta pressione continuerà ad interessare l'Italia, spostandosi gradualmente con la propria parte più calda verso il Mediterraneo centro-orientale. Una depressione atlantica potrebbe approfittarne, spingendo la sua influenza verso le regioni del nord.

In primo piano - 10 Agosto 2020, ore 21.30

Una tenace figura di alta pressione continuerà a svolgere un ruolo importante nel plasmare le condizioni atmosferiche previste sull'Italia nei prossimi giorni. Si tratta di una situazione del tutto normale in questo periodo dell'anno in cui le fasce anticicloniche subtropicali si presentano particolarmente tenaci, influenzando le vicende atmosferiche dello stivale italiano e portando una lunga sequenza di giornate soleggiate con temperature elevate.

Nei prossimi giorni l'alta pressione si sposterà gradualmente con il proprio cuore più caldo e stabile verso il Mediterraneo centro-orientale, contestualmente sperimenteremo un graduale deterioramento delle condizioni atmosferiche sull'Europa occidentale, dove il tempo diventerà instabile e tenderà a scavarsi una circolazione depressionaria. Con il trascorrere dei giorni potrebbero farne le spese soprattutto le regioni del nord, dove i modelli mostrano una graduale accentuazione dell'instabilità, con un aumentato rischio di temporali sui rilievi ma occasionalmente anche sulle pianure.

Analisi in quota del modello europeo riferita a giovedì 13 agosto, dove osserviamo lo sviluppo di una circolazione d'aria instabile sull'Europa occidentale ma anche l'anticiclone ben presente sul Mediterraneo centro-orientale, in grado di portare ancora temperature elevate su buona parte del Paese:

 

Da questa analisi in quota del modello europeo riferita al giorno di Ferragosto, osserviamo lo sviluppo di un canale depressionario più strutturato sull'Europa occidentale proprio attorno alla metà del mese. Questa situazione potrebbe essere foriera di una maggiore instabilità per le regioni del nord, anche se l'arrivo di una perturbazione più organizzata potrebbe verificarsi nel periodo appena successivo al Ferragosto, diciamo a cavallo tra il termine della seconda e l'esordio della terza decade di agosto:


 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum