Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Continente europeo nel regno dell'alta pressione; si muove qualcosa a lungo termine?

Le correnti occidentali rimangono molto tese e contribuiscono al continuo rinnovamento delle condizioni di alta pressione che già da diverso tempo, scandiscono i ritmi del tempo atmosferico sul nostro Paese. Tuttavia qualcosa potrebbe cambiare a partire dalla terza decade di gennaio.

In primo piano - 8 Gennaio 2020, ore 21.45

Il tempo previsto sull'Europa nei prossimi giorni, continuerà ad essere influenzato da una circolazione di venti occidentali che, nell'ambito delle latitudini del Mediterraneo, saranno associati a frequenti rimonte dell'alta pressione. Almeno fino al termine della prima metà di gennaio, le condizioni atmosferiche previste sul nostro Paese risulteranno stabili, mancheranno apporti di aria fredda in grado di determinare fasi di tempo perturbato invernale, se non sui settori estremi orientali del continente, dove comunque le ripercussioni sul tempo del nostro Paese risulteranno nulle.

Soprattutto nelle valli interne e sulla Pianura Padana, la circolazione mite presente alle quote superiori, verrà in parte "camuffata" dalla presenza delle inversioni termiche, garanzia di temperature piuttosto fredde e di valori elevati di umidità relativa con sviluppo di nebbie anche fitte.

Qualche disturbo nuvoloso più compatto, è previsto soprattutto sulle regioni più occidentali tra venerdì e sabato prossimo, quando i modelli mettono in luce il tentativo di sviluppo di una perturbazione sul Mediterraneo. Questo tentativo non andrà a buon fine e lo sviluppo del sistema perturbato verrà troncato sul nascere. A partire da domenica, di nuovo il rinforzo dell'alta pressione, con tempo stabile e poche novità di rilievo. Ecco la previsione del modello europeo riferita a domenica 12:

 

Anche nel lungo periodo, la previsione del modello europeo sembra confermare il proseguimento di una stagione complessivamente sottotono, con un Vortice Polare sempre molto compatto ed una scarsa variabilità atmosferica. Di parere differente la previsione del modello americano, più propensa ad un cambiamento nella terza decade di gennaio. Ne parliamo più approfonditamente quihttps://www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/speranze-d-inverno-occhi-puntati-alla-terza-decade-di-gennaio/83657/


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum