Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Che TEMPO farà sino al 10 gennaio? L'evoluzione più probabile!

Proviamo a tracciare una linea di tendenza sino al 10 gennaio.

In primo piano - 28 Dicembre 2018, ore 09.54

ANTICICLONE: tra il 29 ed il 30 dicembre il tempo non subirà particolari variazioni, grazie alla presenza stabilizzante dell'alta pressione, la cui posizione leggermente decentrata sulla Francia, favorirà anche un'attenuazione delle nebbie sulla Valpadana occidentale. Il tempo risulterà buono e mite, specialmente in alta quota e sulle coste, un po' di freddo umido si avvertirà sulle pianure. 

AFFLUSSO FREDDO: una massa d'aria più fredda interverrà sul meridione e lungo l'Adriatico tra Capodanno e mercoledì 2 gennaio, portando condizioni di instabilità, associata a rovesci sparsi, anche nevosi in Appennino a quote basse, oltre ad un generale rinforzo dei venti. Sul resto d'Italia comunque il tempo rimarrà abbastanza buono, nebbie solo locali al nord. 

ATTENZIONE! Doppia previsione per il periodo 3-6 gennaio.
IPOTESI FREDDA più MARCATA
: esiste la possibilità, contemplata però solo da una minoranza di modelli matematici, che tra giovedì 3 gennaio e sabato 5 gennaio intervenga una seconda e ben più massiccia irruzione di aria fredda sull'est europeo, in grado di coinvolgere anche il nostro Paese, favorendo nuove nevicate in Appennino a quote molto basse e addirittura sin sulle coste in Adriatico. Se così fosse l'Italia vivrebbe un periodo decisamente freddo sino all'Epifania.

IPOTESI con l'alta pressione: secondo la maggioranza dei modelli il periodo 3-5 gennaio sarà caratterizzato dall'influsso stabilizzante dell'alta pressione. Il freddo si limiterebbe a colpire solo l'est europeo, scendendo sino a Turchia e Grecia e coinvolgendo marginalmente solo le nostre regioni più orientali, ma senza determinare conseguenze importanti. Insomma il tempo rimarrebbe abbastanza buono. Per L'Epifania inoltre l'aria fredda si allontanerebbe ulteriormente verso est.

INGRESSO di correnti da OVEST: da lunedì 7 gennaio a giovedì 10 gennaio l'alta pressione si indebolirebbe notevolmente consentendo l'ingresso di correnti miti ma instabili dall'Atlantico. Ne deriverebbe un tempo variabile sull'Italia, ma non freddo, con qualche precipitazione passeggera tra nord e regioni centrali. 

E poi? Il transito di onde perturbate potrebbe diventare più frequente ed incisivo con precipitazioni più importanti, anche nevose in montagna, ed associate ad un certo calo delle temperature. Questa previsione però è ancora scarsamente attendibile.

E gli effetti del riscaldamento stratosferico? Se dovessero intervenire forse stravolgerebbero tutta la linea di tendenza tracciata, ma non possiamo immaginare al momento cose che i modelli ancora non riescono a "leggere".


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum