Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CAPODANNO più freddo con un po' di maltempo al sud e sul medio Adriatico?

Il modello europeo lo ipotizza ma solo il modello canadese lo segue. Guasti più seri ma ancora decisamente poco attendibili si scorgono verso l'Epifania.

In primo piano - 23 Dicembre 2019, ore 09.36

Virata clamorosa dei modelli a favore dell'anticiclone e dei movimenti zonali (da ovest verso est), piuttosto che meridiani (da nord verso sud e viceversa) o antizonali (da est verso ovest).

Da qui una situazione imbarazzante da commentare per i previsori e una brutta gatta da pelare per i cosiddetti "longers", cioè coloro che provano a simulare il comportamento dell'atmosfera nel lungo termine, seguendo una miriade di indici, mappe e segnali da tropo e stratosfera.

Si pensava infatti che il tempo potesse prendere una piega molto diversa, invece nelle ultime 48 ore i modelli hanno disegnato il comportamento anti-invernale peggiore che l'atmosfera possa proporre in Europa: anticiclone che ingrassa e corrente da ovest che tira come un cavallo, ondulando molto poco.

Ne deriverà una fase statica e poco invernale, nonostante l'Italia non si trovi in una posizione totale di protezione da parte dell'anticiclone, ma solo parziale. Un po' di freddo ed instabilità potrebbe attraversare la Penisola tra venerdì 27 e sabato 28 dicembre, mentre per Capodanno il modello europeo ipotizza un guasto un po' più serio, derivante da un flusso settentrionale di aria fredda, in grado di scavare una depressione sul nostro meridione, con conseguenti precipitazioni che coinvolgerebbero anche il medio Adriatico, guarda qui sotto la mappa barica prevista per giovedì 2 gennaio:

Anche il modello canadese prova ad ipotizzare una situazione simile per lo stesso giorno ma con un'incidenza dell'aria fredda meno netta e con un facile successivo "spanciamento" dell'anticiclone su tutto lo Stivale:

Possibile che per il resto l'anticiclone possa dominare la scena senza alcuna remora per giorni o settimane, concedendo solo qualche modesta sortita fredda da nord? Beh, non ci sarebbe da stupirsi, del resto è piovuto per quasi due mesi senza che il tempo ci chiedesse il permesso di farlo, dunque una situazione di compensazione del genere potrebbe assolutamente verificarsi.

L'Idea di fondo è che comunque qualcosa possa accadere di nuovo nel corso della prima decade di gennaio, ce ne dà un assaggio una carta prevista dal modello canadese per lunedì 6 gennaio, dove l'anticiclone è visto in fuga verso nord e finalmente una massa d'aria fredda seria prende la strada del sud Europa:

Certo, siamo lontani, ma qualche segnale alternativo dalle mappe andava pur trovato per non farsi schiacciare dalla tracotanza anticiclonica.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum