Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

BREAK di tempo INSTABILE in arrivo la prossima settimana; ecco quando e dove

Una circolazione d'aria instabile oceanica, potrebbe raggiungere lo stivale italiano nel corso della prossima settimana, ecco quali regioni ne saranno colpite e cosa dobbiamo aspettarci su un piano termico.

In primo piano - 15 Agosto 2020, ore 09.00

In queste ore sembra prendere consistenza l'ipotesi di una nuova offensiva perturbata sul Mediterraneo nel corso della prossima settimana. Le correnti instabili oceaniche tenderanno a guadagnare rapidamente forza ed intensità, lo faranno attraverso lo sviluppo di alcune importanti circolazioni di bassa pressione che nei prossimi giorni andranno a stabilire il proprio perno sull'Europa nord-occidentale. Queste depressioni tenteranno in ogni modo possibile di guadagnare spazio verso il Mediterraneo ma almeno inizialmente la resistenza anticiclonica sarà piuttosto tenace e le perturbazioni dovranno accontentarsi di lambire le regioni del nord, provocando comunque qualche forte temporale soprattutto nel pomeriggio di lunedì sulla fascia alpina e prealpina e forse sulle pianure del Piemonte.

Un secondo, più convincente tentativo di sfondamento delle correnti oceaniche sul Mediterraneo potrebbe verificarsi tra martedì 18 e mercoledì 19 agosto, attraverso lo sviluppo di un corpo nuvoloso più organizzato. La previsione del modello americano riferita alla mattinata di martedì, mostra la "traccia" in quota di questa nuova perturbazione che si addossa alle regioni occidentali italiane, preannunciando un cambiamento importante delle condizioni atmosferiche nelle ore successive:

Una prima stima delle precipitazioni previste dal modello americano nella notte tra martedì 18 e mercoledì 19, mostra uno scenario compromesso soprattutto per le regioni del centro e del nord, con temporali anche di tipo marittimo: 

Il passaggio di questa perturbazione lascerà in eredità il successivo rinforzo dell'alta pressione sul Mediterraneo centro-occidentale già a partire da giovedì. A quel punto gli ultimi episodi di instabilità si attarderanno sulle regioni del centro e del sud, interessando con maggiori probabilità i versanti adriatici. Prevista una riduzione del quadro termico generale che toccherà un po' tutte le regioni ma sarà più sensibile al nord. Analisi in quota del modello americano riferita a giovedì mattina


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum