Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

BONINO: marzo saprà offrire una maggiore dinamicità atmosferica?

Botta e risposta con gli esperti di MeteoLive.

In primo piano - 27 Febbraio 2020, ore 11.10

 

REDAZIONE: buon giorno Bonino; mancano due giorni alla fine dell'inverno meteorologico. Cosa si prevede per i prossimi giorni in Italia? 

BONINO: l'inverno meteorologico terminerà esattamente sabato prossimo, 29 febbraio, per lasciare spazio alla primavera meteorologica a partire dal 1 marzo. La scadenza meteorologica arriva una ventina di giorni prima rispetto alla più nota scadenza astronomica. 

Quest'anno l'inverno è stato praticamente inesistente non solo in Italia, ma su buona parte del Continente Europeo. In altre parole, abbiamo avuto un lungo monologo di correnti tese occidentali sull'Europa centro-settentrionale (la cosiddetta "zonalità sparata"). Sul Mediterraneo e l'Italia hanno spesso dominato figure anticicloniche molto miti che hanno negato sia le precipitazioni che il freddo. 

Nei prossimi giorni il getto che trasporta i sistemi pertubati non scorrerà più in maniera rettilinea sull'Europa settentrionale, ma offrirà alcune ondulazioni all'interno delle quali verranno ospitati alcuni sistemi frontali. In altre parole, il tempo in Italia verrà cadenzato da questi passaggi che determineranno precipitazioni sparse, ma in un contesto non particolarmente freddo. 

REDAZIONE: arriverà la pioggia per tutti?

BONINO: la perturbazione più intensa e democratica in fatto di fenomeni viene inquadrata dalle mappe tra lunedi 2 e martedi 3 marzo. In questo frangente, tutte le regioni italiane dovrebbero avere una razione di pioggia. Non dimentichiamoci che su alcune aree della nostra Penisola non piove seriamente da oltre due mesi, quindi un po' d'acqua risulta necessaria soprattutto per il ricarico delle falde idriche. 

REDAZIONE: arriverà anche il freddo? 

BONINO: per il momento no, o meglio non molto. La corrente portante seguiterà ad essere occidentale, quindi nel complesso mite. Tuttavia, in alcune circostanze, la medesima corrente potrebbe piegare da nord-ovest; in quel caso un po' di freddo potrebbe farsi sentire sull'Italia, magari accompagnato da rovesci, ma non si tratterà comunque di gelo.  

REDAZIONE: a seguito del caldo anomalo degli ultimi giorni, molte piante da frutto sono fiorite anzitempo. C'è il rischio di un colpo di coda invernale accompagnato da gelo tardivo? 

BONINO: fin tanto che le correnti proverranno dai quadranti occidentali assecondando un vortice polare ancora in salute, gran parte del freddo resterà accorpato sul polo, negando fortunatamente questa possibilità all'Italia. 

I problemi si potrebbero presentare quando il vortice polare allenterà il suo moto per motivi stagionali. In quel caso l'aria fredda rimasta accorpata per mesi in sede polare potrebbe riversarsi piu a sud, ma non è detto che il suo bersaglio primario sarà l'Italia. La situazione andrà comunque tenuta sotto controllo in quanto qualche possibilità sussiste.

Controlla sempre le previsioni dettagliate e specifiche per la tua cittàcontinuamente aggiornate:

>>> ROMA
>>> MILANO
>>> NAPOLI

>>> altre località

 


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum