Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ANGELINI: ultima decade di settembre in assetto autunnale

Vi proponiamo la consueta intervista con i redattori di Meteolive

In primo piano - 19 Settembre 2008, ore 11.25

REDAZIONE: allora Angelini, il colpo inferto all'estate si è rivelato ormai definitivo. ANGELINI: esatto, la linea previsionale che avevamo impostato a suo tempo si è rivelata corretta nella forma e nella tempistica. Lo zoccolo duro dell'anticiclone nord-africano ha abbandonato il bacino del Mediterraneo lasciando al suo destino quest'ultimo scampolo dell'estate astronomica. REDAZIONE: ormai da oltre una settimana si avvicenda un tempo a corrente alternata, ove regna l'incertezza più assoluta. ANGELINI: l'incertezza è quello che vediamo noi guardando il cielo ma la circolazione in ambito euro-mediterraneo ci appare ben chiara e tutto fuorchè incerta. Vale a dire che i centri motori della circolazione sono ben strutturati e i meccanismi ben oliati. REDAZIONE: e allora da cosa dipende tutta questa variabilità? ANGELINI: essenzialmente da una marcata anomalia stagionale. Questa anomalia è da ricercarsi nella prolungata presenza di una robusta figura anticiclonica in sede scandinava che spesso si spinge anche oltre andando a destabilizzare il vortice polare. La conseguenza più evidente è la caduta libera dell'indice pressorio artico AO. Questo si traduce in sfoghi di aria fredda che poi riescono in qualche modo a scivolare verso le nostre latitudini. REDAZIONE: si tratta di scambi meridiani? ANGELINI: si tratta di un particolare assetto che gli addetti ai lavori conoscono come "antizonale". In sostanza l'aria fredda che fuoriesce dalla sede artica circuita l'anticiclone scandinavo poi procede verso sud-ovest raggiungendo in tal modo l'Europa occidentale. Qui la curva a gomito della corrente a getto propone un inversione ad U e tenta così di riportare i flussi sui giusti binari, ossia verso est. A questo punto però interviene la circolazione subtropicale che aggancia il tutto e invia a tratti i sui aliti caldo-umidi che inevitabilmente contrastano con l'aria più fresca e da qui nascono i fenomeni. REDAZIONE: è previsto un passaggio temporalesco al centro-sud nella giornata di venerdì e un altro possibile peggioramento in quella di domenica; possiamo confermare? ANGELINI: il transito temporalesco sul medio-basso Tirreno è confermato nei modi e nei termini già descritti nei nostri interventi odierni. Per quanto riguarda quello preventivato tra domenica e lunedì pare che possa soprattutto determinare una nuvolosità molto irregolare associata a qualche fenomeno, per la verità non eclatante. Io punterei invece l'attenzione sulle temperature. I termonmetri tenderanno infatti a una nuova discesa rimanendo nel complesso al di sotto delle medie del periodo. Insomma sarà autunno a oltranza, almeno fino alle ultime battute di settembre.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum