Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWS: In primo pianoRaggruppa per categoria ›

Ecco cosa lascia "IKE" dietro di sé

Resoconto dei danni e alcune riflessioni

In primo piano - 18 Ottobre 2000, ore 07.01 - La Dora Baltea, l'Orco, il Chiusella stanno tornando alla normalità anche se l'acqua resta limacciosa lasciando dietro di se distruzione, morte, campi coltivati sommersi da tantissimo fango e melma periglaciale, con sopra tronchi d'albero e porcherie varie (su un terreno c'era una sbarra di un passaggio a livello divelto chissà dove), la situazione e' di nuovo sotto controllo. Andando a fare []

Orco e Dora Baltea minacciosi

Il riassunto della situazione da parte del nostro corrispondente dal canavese

In primo piano - 16 Ottobre 2000, ore 14.47 - "GLI ELICOTTERI HANNO INVASO IL CIELO,L\'EVACUAZIONE DI TANTISSIME PERSONE CONTINUA. Orco e Dora Baltea stanno continuando ad esondare creando sempre + problemi e distruggendo tutto quello che le acque trovano sul loro cammino, lentamente stanno anche cambiando il loro corso, evacuate migliaia di persone. Paura x la diga di Mazze. IL RUMORE DELLA DORA BALTEA SI SENTE A 5 Km di distanza, CRO []

E' ALLUVIONE sul nord-ovest

Come temevamo, la situazione non è più sotto controllo: i fiumi iniziano ad esondare su molte zone del canavese, nel torinese, a Ivrea e su parte della Valle d'Aosta e nessuno potrà più fermarli. E' alluvione. Già all'opera i soccorsi della Protezione civile, sia con mezzi anfibi, sia con elicotteri. Aiuti anche dalla Francia. Isolata la Valle d'Aosta, interrotte anche le linee telefoniche. Aosta invasa da acqua e fango. A rischio anche parte della città di Torino.

In primo piano - 15 Ottobre 2000, ore 16.20 - Ecco la situazione aggiornata ora per ora: Ore 10:00 Non si arriva più ad Aosta provenendo da Torino o Milano: l'autostrada è chiusa. Anche la ferrovia è chiusa e la strada statale è interrotta in più punti. La zona di Arnad è allagata, interrotta la Val Veny, qualche chilometro oltre Courmayeur. Ore 10:43 Da mezz'ora non riusciamo più a raggiungere via Internet alcuni server e a []

Preoccupa il livello di alcuni fiumi del Nord Italia: massima attenzione

Le piogge non accennano a diminuire di intensità

In primo piano - 12 Ottobre 2000, ore 16.35 - La pioggia battente non accenna a diminuire su molte zone del Nord Italia. C'è preoccupazione per molti fiumi, il cui livello si sta innalzando a vista d'occhio ad ogni ora. Consigliamo la massima allerta a coloro che abitano nei pressi di fiumi o grossi ruscelli, anche in vista della persistenza della pioggia prevista da Meteo Italia ancora per molte ore: è consigliabile mantenere una stretta []

Passa "Polifemo", arriva la neve

Polifemo regala anche la neve sulle Alpi

In primo piano - 29 Settembre 2000, ore 17.10 - Dopo 3 giorni di passione ma anche di paura, il nostro ciclope é ormai passato, ma dietro di lui si sono organizzati diversi corpi nuvolosi, attivati dall'aria fredda che lo ha seguito. Per questo motivo un flusso d'aria molto instabile che si origina sull'Africa settentrionale investe ancora il nostro meridione, provocando piogge e temporali anche di forte intensità. I fenomeni più int []

MALTEMPO - passaggio dal Rodano o contro la catena alpina: quali i risvolti sul tempo in Italia?

Le previsioni risultano assai difficili in caso di irruzioni fredde da nord. Un piccolo spostamento più ad est o più ad ovest può trasformare una bella giornata di sole in una con tempo perturbato.

In primo piano - 18 Maggio 2000, ore 08.20 - []

Stivale italiano diviso tra il caldo al sud e le piogge al nord-ovest

Stivale italiano diviso tra il caldo al sud e le piogge al nord-ovest

Nelle prossime ore sarà destinata ad intensificarsi l'avvezione calda sciroccale lungo lo stivale; le temperature sono previste in aumento su tutte le regioni, con possibilità di precipitazioni temporalesche sull'angolo nord-ovest, temperature calde sopra norma al centro ed al sud. Nel lungo termine viene ipotizzato un'importante raffreddamento delle temperature sul nord-est Europa.

In primo piano - 30 Novembre -0001, ore 21.40 - Una circolazione di bassa pressione sta coinvolgendo proprio in queste ore i settori occidentali europei, richiamando sul bacino centrale del Mediterraneo, masse d'aria molto calde di origine subtropicale africana. Di fatto ci troviamo di fronte ad una situazione che presenta delle analogie con il periodo estivo ma che inevitabilmente, essendo trapiantata nel periodo autunnale, porta conseguenze c []

Lo stretto rapporto tra nebbia e vento

Lo stretto rapporto tra nebbia e vento

Sembra strano ma è davvero così.

In primo piano - 30 Novembre -0001, ore 14.46 - La nebbia arriva con il vento. No, non avete preso un abbaglio e non si tratta di un refuso. La nebbia si propaga molto spesso grazie ad un vento leggero che non deve superare i 5 nodi. In questo modo i banchi possono abbandonare il campo che li ha generati ed estendersi orizzontalmente fino ad invadere interi quartieri. La calma anticiclonica, l'elevata umidità negli strati prossimi al suo []

L'Artico in grande spolvero: il miglior risultato dal 2001

L'Artico in grande spolvero: il miglior risultato dal 2001

Eccezionale ripresa dei ghiacci artici...

In primo piano - 30 Novembre -0001, ore 10.42 -   Grazie soprattutto alla favorevole barica situazione verificatasi sul Baltico e sul Mare di Barents, i ghiacci artici guadagnano terreno, collezionando il migliore risultato dal 2001. Il National Snow and Ice Data Center rende noto che nel mese di Aprile i ghiacci artici hanno occupato una superficie media pari a 14.7 milioni di chilometri, superando del 2% la normale climatica (79-00).   []

Oggi termina l'inverno meteorologico, ultimo giorno di bel tempo!

Oggi termina l'inverno meteorologico, ultimo giorno di bel tempo!

In primo piano - 30 Novembre -0001, ore 10.01 - Oggi 29 febbraio termina un inverno mai iniziato: il trimestre "freddo" si conclude con un nulla di fatto: l'anticiclone è stato l'elemento saliente da dicembre ad oggi, con poche incursioni fredde, pochissime ondate di maltempo e tantissima siccità. La neve è mancata non solo in pianura (tranne un sporadico episodio a dicembre) ma per lunghi tratti anche in montagna.Ovviamente ricordiamo che []

Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum