Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: l'ipotesi del FREDDO tardivo vacilla, ma non troppo...

Cala l'attendibilità di un episodio freddo tardivo, ma solo di poco, si attendono nuovi riscontri vista la lontananza del periodo in oggetto

Fantameteo 15gg - 16 Marzo 2020, ore 15.57

Per molti giorni abbiamo osservato sulle mappe del tempo a lungo termine schemi barici che proponevano l'arrivo tardivo del freddo sul nostro Paese, in seno ad una circolazione orientale che non si osservava da tempo.

L'esordio di questa fase sarebbe dovuta coincidere con domenica 22 marzo e più o meno per quella data anche oggi si scorge una situazione simile, ma decisamente più edulcorata rispetto alle emissioni dei giorni precedenti.

Risulta infatti meno importante la tenuta del ponte anticiclonico tra Azzorre e Scandinavia, cosi come la spinta della corrente zonale alle alte latitudini che avrebbe consentito a quelle inferiori di ricevere quella di "ritorno" anti-zonale, cioè da est ad ovest.

C'è un "buco" tra i due anticicloni, molto più grosso di quanto accade abitualmente in questi casi, nel quale si infilano anse depressionarie che disturbano lo sviluppo di queste correnti fredde orientali.

Il modello europeo comunque ritiene possibile che una discreta dose di freddo riesca a presentarsi da est in direzione dell'Italia tra martedì 24 e mercoledì 25, come mostra la media degli scenari:

Ed ecco invece il buco di cui parlavamo sopra previsto subito dopo, giovedì 26, che andrebbe a smantellare questo "castello invernale"; intendiamoci: il tempo volgerebbe all'instabilità ma si interromperebbe qualsiasi velleità del freddo russo di raggiungere il Mediterraneo:

Eppure diversi scenari mostrano ancora un disegno barico che favorirebbe l'inserimento di almeno UN blocco gelido da est tra martedì 24 e giovedì 26, come si nota qui sotto:

Sono però comparsi (e questo per completezza di informazione va assolutamente fatto notare) anche altri scenari che vedono ancora l'anticiclone dominare la scena per tutto il periodo, lasciando al freddo solo qualche briciola sulle nostre estreme regioni meridionali ed adriatiche:

In un contesto cosi confuso, quale allora l'evoluzione più probabile ad oggi?

IN SINTESI il tempo da martedì 24 a martedì 31 marzo (evoluzione più probabile al 45-55%):
martedì 24: al nord e sul medio Adriatico irregolarmente nuvoloso e piuttosto freddo per il periodo ma con scarso rischio di fenomeni, se non locali nevicate sui rilievi oltre i 900m, tempo migliore ma ventilato altrove ed anche qui piuttosto fresco.

mercoledì 25: ancora freddo ma abbastanza soleggiato, in giornata instabilizzazione delle condizioni al nord e sulle centrali tirreniche con nubi e qualche rovescio sparso.

giovedì 26: ancora tempo instabile al nord e sul Tirreno ma in estensione al resto del territorio con rovesci sparsi e neve oltre i 1000m in Appennino e sulle Alpi. Temperature senza grandi variazioni e leggermente al di sotto della media stagionale.

venerdì 27: ancora tempo variabile sull'insieme del Paese con un po' di freddo moderato e rischio di rovesci soprattutto sulle zone interne e montuose nelle ore pomeridiane. Temperature in lieve aumento nei valori massimi.

da sabato 28 a martedì 31 marzo: evoluzione molto incerta, seguite gli aggiornamenti. 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum