Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: ipotesi di FREDDO dall'Artico nella prima settimana di aprile

Riprendono gli scambi meridiani ed il Vortice Polare si indebolisce. Rimane in auge l'ipotesi ARTICA per la prima settimana di aprile, con temperature sottomedia e tempo instabile.

Fantameteo 15gg - 26 Marzo 2020, ore 15.30

Era facile immaginarselo, dopo un inverno trascorso decisamente sottotono, con un Vortice Polare (depressioni atlantiche) che è rimasto ostinatamente compatto e lontano dall'Italia per quasi tre mesi, senza concedere quasi nulla in termini di freddo e di neve alle medie latitudini, la circolazione atmosferica in questa parte conclusiva di marzo prende una direzione completamente diversa: il freddo che per lungo tempo è stato trattenuto sulla calotta polare, torna a riversarsi nelle basse latitudini, dando il via ad un periodo di tempo instabile primaverile con caratteristiche anche fredde. Così è stato nella settimana attuale, così sarà anche nei giorni successivi e probabilmente fino al termine della prima decade di aprile. 

Ed è proprio al secondo mese della primavera meteorologica che volgiamo il nostro sguardo, seppur con un segnale di fondo che rimane ancora un po' confuso, i modelli inquadrano una nuova offensiva di tempo instabile nella prima settimana del nuovo mese. Questa volta ad essere messe in gioco saranno le masse d'aria fredde in arrivo da nord, in discesa dalla Penisola Scandinava fino all'Europa centrale, dove le temperature nel periodo compreso tra giovedì 2 e domenica 5 aprile, scenderebbero diversi gradi sotto le medie del periodo

L'anticiclone delle Azzorre resterebbe confinato sull'oceano Atlantico, mentre l'aria fredda ARTICA potrebbe propagarsi fino alle porte del Mediterraneo, portando un cambiamento del tempo anche sul nostro Paese.

La previsione del run di controllo del modello americano riferita a sabato 4 aprile, mostra chiaramente l'affondo perturbato artico in discesa fino al Mediterraneo:

 

Quante sono le probabilità di successo di questa previsione? Non molte a dire il vero, il segnale che arriva dai modelli appare ancora confuso, sebbene molte delle emissioni da noi esaminate confermino nella prima parte di aprile, il consolidarsi di una anomalia negativa della pressione e del geopotenziale sull'Europa centrale, un segnale importante che indica questa zona del nostro continente come la migliore candidata ad ospitare una nuova irruzione di aria fredda nei primi giorni del nuovo mese.
Ecco infatti le anomalie di pressione in quota previste dal modello americano per sabato 4 aprile:

 

L'aria fredda potrebbe scegliere un percorso più centrale, coinvolgendo pertanto in maniera più diretta anche l'Italia con instabilità a carattere freddo (probabilità 30%). L'aria fredda potrebbe seguire anche un percorso più occidentale, dando luogo ad una ciclogenesi a più ampio respiro, in questo caso meno freddo e maggiori precipitazioni (probabilità 15%).


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum