Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 15 giorni: cosa succederà nella seconda decade di marzo?

Tanta incertezza ma anche la consapevolezza che per l'alta pressione non sarà più cosi facile imporsi sull'Italia come avvenuto a gennaio e febbraio.

Fantameteo 15gg - 2 Marzo 2020, ore 15.43

Tra una corrente a getto che vorrebbe accelerare ancora e l'aria fredda che invece sembra stufa di vagare attorno al Polo, cosa potrebbe scaturirne? E' quello che ci chiediamo oggi osservando le mappe del tempo a lungo termine.

In questa analisi ritroviamo l'Italia all'inizio della prossima settimana con un tempo convalescente dopo le moderate turbolenze che sperimenteremo in questi giorni; aria fredda sosterà tra il centro e l'est del Continente condizionando con un po' di instabilità anche il tempo del nostro Paese, specie quello dei settori nord-orientali, le zone interne del centro e del meridione, in un contesto variabile e fresco, qui la mappa che rappresenta quanto appena esposto, valevole per martedì 10 marzo:

Si nota peraltro un tentativo dell'anticiclone delle Azzorre di collegarsi ad un "collega" (prettamente di origine termica) presente tra la Scandinavia e il nord della Russia, ma senza scarsi risultati, perché la violenza della corrente a getto (una corrente tubolare presente a 10km di altezza legata all'attività del vortice polare) non sarà tale da consentire a quel freddo di mantenersi in loco.

Infatti nei giorni successivi (intorno a giovedì 12 marzo) la corrente dominante alle medie ed alte latitudini sarà ancora quella mite di origine oceanica, che spingerà in qualche modo anche l'anticiclone delle Azzorre verso di noi, ristabilendo una certa stabilità al nord, ma senza impedire che spifferi di aria ancora fresca ed instabile vengano a disturbare il tempo del medio Adriatico e del meridione favorendo qualche rovescio:

La situazione non sembra votata ad un equilibrio stabile, tanto è vero che nel volgere di breve, una clamorosa frenata delle correnti potrebbe favorire un altro "scarico" verso sud dell'aria fredda, con l'affondo di una saccatura nel cuore dell'Europa e successivamente del Mediterraneo (domenica 15 marzo), come si evince qui sotto:

IN SINTESI il tempo da martedì 10 a martedì 17 marzo: (attendibilità media sino al 12, poi bassa)

-martedì 10 e mercoledì 11 marzo: ancora tempo un po' instabile su nord-est, zone interne del centro e del sud con annuvolamenti irregolari e qualche rovescio, anche nevoso in quota dalle quote medie, tempo migliore al nord-ovest, un po' freddo, specie in montagna.

giovedì 12 e venerdì 13 marzo: bel tempo al nord e su Sardegna e regioni centrali tirreniche, ancora un po' instabile su medio Adriatico e meridione con qualche fenomeno sparso, temperature fresche al centro e al sud, miti al nord.

sabato 14 marzo: tempo buono quasi ovunque, ma con nubi in arrivo al nord a partire da Alpi e Liguria.

da domenica 15 a martedì 17 marzo: possibile nuova fase turbolenta del tempo con maltempo, precipitazioni e calo termico.

 

 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum