Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'arrivo dell'anticiclone: gli effetti sul CORONAVIRUS e sulla gente...

Come un alleato dal cielo, ecco l'anticiclone in soccorso della popolazione contro il covid-19.

Editoriali - 30 Marzo 2020, ore 09.59

Un anticiclone ad aprile. Che novità. Vediamo ormai anticicloni per quasi tutto l'anno. Eppure questo ha un significato speciale.

Pur senza determinare un caldo estivo, potrebbe far salire le temperature oltre i 20°C, soprattutto nelle zone interne, lontane dal mare, attenuando gli effetti del covid-19, che predilige temperature comprese tra 2 e 10°C per diffondersi, cosi come suggeriscono alcuni studi internazionali.

L'anticiclone potrebbe imporsi in modo deciso soprattutto al nord e al centro, lasciando invece scoperto il meridione, dove potrebbe inserirsi ancora per 48 ore dell'aria più fresca da nord-est, generando un po' di instabilità pomeridiana e facendo segnare qualche grado in meno rispetto al resto del Paese.

Il supporto dell'anticiclone contro il CORONAVIRUS sarà effettivo, concreto? Se da una parte la risposta potrebbe essere affermativa soprattutto a livello psicologico (più sole, più luce che per molti significa ottimismo, voglia di vivere, meno ansia), c'è da considerare l'aspetto negativo: proprio la presenza di un generoso soleggiamento, delle temperature elevate, potrebbe portare la gente ad uscire eludendo la sorveglianza e a far uscire i propri figli.
 
Tutto questo già avviene senza anticiclone: nel week-end la polizia è dovuta intervenire persino nei giardini dei palazzi condominiali dove si stavano concentrando troppe famiglie sulle panchine e a ridosso delle altalene, mentre erano ancora in giro in bicicletta con i figli in barba ai divieti.

Si invoca l'ora d'aria per i bambini come se fossero carcerati, ma nessuno ha mai impedito alle famiglie di tenerli sui balconi o sui terrazzi e di lasciare aperte ad intervalli le finestre. Si tratta in fondo di un sacrificio modesto rispetto a quello delle popolazioni in zone di guerra, che hanno tenuto i figli in casa per stagioni intere per evitare che venissero colpiti da scariche di mitra, granate, bombe.
 
Meglio un bambino annoiato, che un bambino ammalato di covid-19 o potenziale untore di coetanei o adulti. Invece qualcuno pensa che il pericolo, siccome non si vede, non sia reale: "a noi non accadrà", salvo poi piangere parenti ed amici per imprudenza, superficialità e scarso senso civico.

Dunque l'anticiclone porterà con sé l'idea che l'estate sia dietro l'angolo e in estate cosa si fa? Si esce, si sta all'aria aperta, la norma coercitiva di contenimento si rilassa, si pensa che il peggio sia passato e si trasgredisce.

Sarebbe un errore imperdonabile in un momento in cui il Paese comincia a veder premiati i suoi sforzi, pur pagando un tributo di vittime ancora altissimo.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum