Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un'altra settimana dal sapore di Primavera

E una in meno per il generale Inverno

Considerazioni - 15 Febbraio 2001, ore 14.55

Anche questa settimana, qui nella centrale regione Marche, ma d'altronde non credo sia andata molto diversamente altrove, è trascorsa all'insegna della tranquilla e costante primaverile soleggiata ciclicità, con qualche debole gelata notturna seguita da un discreto riscaldamento giornaliero e da un susseguente raffreddamento notturno dovuto alla serenità del cielo che ci ha fatto vedere ultimamente ben poche nuvole . Una certa variabilità poco nuvolosa si è solo mostrata negli ultimi due giorni, intervallata da ampie schiarite per varie ore del giorno. Una leggera fioccata alle 5.00 del 14.02.01 non ha lasciato che un breve accenno di un inverno che gioca a tutto meno che a fare il suo dovere. Non si ricorda da tempo una stagione qui nell'entroterra maceratese così tiepida e spaccatamente autunnale, ma d'altronde l'autunno non faceva più capolino da anni e quindi per compensazione si è preso più del tempo dovuto. Infatti ho sentito spesso parlare di compensazioni su scala climatica annuale, quindi se l'inverno non si è palesato in Dicembre e Gennaio deve apparire in Febbraio, ma nessuno tiene conto che ci sono compensazioni su più vasta scala come quella che ho appena accennato: se l'autunno non ha dato segni della sua esistenza per anni, alla fine si è fatto vivo così a lungo da occupare lo spazio delle altre stagioni che a lui lo hanno preso per lungo tempo. Quindi nulla di strabiliante vedere che il lungo periodo autunnal-primaverile continui imperterrito il suo corso e chissà ancora se esso procederà per la sua strada lasciando l'inverno assolutamente impossibilitato a mostrare le sue carte o cederà alla fine il posto a colui che protagonista doveva essere ma che ormai non lo sarebbe comunque più visto che non gli restano che pochi refoli gelidi da regalarci. Con la speranza che qualcosa si muova, e con la paura che le nuove configurazioni bariche affacciatesi sullo scacchiere europeo si dimostrino forti e stabili come sembrerebbe, continuiamo ad assistere impotenti all'evoluzione climatica che mai come quest'anno ci ha lasciati spesso in sospeso fino all'ultimo istante.

Autore : Costantino Meghini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum