Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Scherzi del Carnevale: ritornerà l'Inverno?

Dopo una pausa forzata dettata dall'avvento dell'alta pressione sull'Italia settentrionale, nuove ed interessanti configurazioni bariche si profilano all'orizzonte.

Considerazioni - 22 Febbraio 2001, ore 11.18

La primavera ad Alessandria è iniziata davvero presto quest'anno: temperature miti, giornate soleggiate e notti serene senza nebbia sembrano voler prendere il sopravvento su freddo e neve, anticipando di circa un mese la chiusura della stagione invernale. Gemmano le piante, spuntano dalla terra i boccioli, incuranti e incoscienti di quanto ben presto potrebbe loro capitare: non è una novità risvegliarci una mattina di Marzo e scoprire che tutto intorno a noi un candido manto bianco ricopre ogni cosa, comprese le speranze di gemme e fiori prematuri di diventare adulti. In effetti, negli ultimi quindici giorni le temperature si sono rivelate molto miti per il periodo, basti pensare che a Pietra Marazzi (AL) le minime non scendono sotto lo zero dal 4 febbraio (-0,5 gradi) e le temperature massime si attestano su valori superiori ai 13 gradi dal 10 febbraio con punte di 16,1 il giorno 16. Una situazione così anomala non può essere duratura e, in effetti, la compagnia forzata della vasta area anticiclonica che in queste due settimane ha raramente mostrato segni di cedimento sembra lentamente volerci abbandonare, lasciando il posto a correnti perturbate che, in sequenza, sembrano pronte a riportare la stagione sulle giuste carreggiate. Un rapido sguardo al barometro ci mostra un lento, ma inesorabile calo pressorio che dai valori di 1032 millibar del giorno 15 febbraio si attesta questa mattina (22) a 1010 millibar, segno inequivocabile che qualcosa di grosso bolle in pentola. Per il momento cielo sereno e terso, visibilità buona; dal primo mattino correnti da Nord Nord-Ovest soffiano con intensità superiori ai 15 chilometri orari relegando nubi e precipitazioni solo a Nord delle Alpi. Osservando le ultime bellissime immagini da satellite mi sorge spontanea una domanda. Senza la presenza della catena alpina che circonda la nostra "sterminata" pianura, sarebbero possibili abbondanti precipitazioni sul basso Piemonte quando perturbazioni discendenti dal Nord Europa trovassero nell' "imponente" catena Appenninica tosco-ligure una valida barriera per scaricare tutto il loro potenziale regalando a Genova e dintorni effetti favonici degni di nota? Se così fosse, si potrebbe fare di Alessandria un Centro Nazionale per la pratica dello Sci da Fondo! Lasciamo però che gli scherzi di carnevale li faccia il tempo meteorologico e non la mia fantasia: aspettiamo fiduciosi il fine settimana e seguiamo tutti insieme l'evolversi degli eventi.

Autore : Matteo Robbiano

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum