Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco le Perseidi: entriamo nel vivo delle stelle cadenti di San Lorenzo

Astronomia - 11 Agosto 2020, ore 06.41

Stiamo entrando sempre più nel vivo delle meravigliose stelle cadenti, che già hanno dato spettacolo nella magica notte di San Lorenzo. In verità le meravigliose scie luminose sono già visibili da diversi giorni ma la tradizione vuole che proprio nella notte tra 9 e 10 agosto, nota come la notte di San Lorenzo, ci si riunisca lontano dalle città e dall'inquinamento luminoso per godersi lo spettacolo del cielo.

La Terra raggiungerà nelle prossime 48 ore, tra 11 e 13 agosto, l'area più densa dello sciame meteorico delle Perseidi. Questa nuvola di detriti situata nello spazio è formata da milioni di piccole rocce derivanti dalla disgregazione dell'antica cometa 109P/Swift-Tuttle. La Terra sta attraversando questa nuvola meteorica e grazie alla propria forza gravitazionale i piccoli meteoroidi interagiscono con la nostra atmosfera dando vita alle meravigliose scie luminose.

In tanti pensano che l'apice delle stelle cadenti cada proprio nella notte di San Lorenzo, ma in realtà non è così: la massima densità di scie luminose cade sempre tra 11 e 12 agosto, quando addirittura possono essere osservate fino a 100 stelle cadenti all'ora (ovviamente nelle giuste condizioni, lontano dalle fonti di inquinamento luminoso).

Dove guardare le stelle cadenti

Solitamente è di uso comune volgere lo sguardo verso la costellazione del Perseo, ma le Perseidi in fin dei conti sono visibili lungo tutta la volta celeste. Il modo migliore per godersi uno spettacolo così rapido e improvviso è quello di recarsi in campagna, in collina, in spiaggia o in montagna, in pratica lontano dalle fonti di inquinamento luminoso, e sdraiarsi comodamente su un telo o una sedia sdraio.

Inizialmente è molto probabile che non riuscirete ad osservare stelle cadenti, ma non bisogna demordere! L'occhio umano necessita di un breve periodo di adattamento al buio che solitamente va dai 15 ai 20 minuti: dopo questa fase i vostri occhi riusciranno a scorgere con maggior facilità le stelle in cielo ed ovviamente anche le scie luminose.
La Luna, inoltre, è in fase calante e pertanto non risulterà un grosso ostacolo nell'osservazione delle stelle.
Anche sul lato meteorologico la situazione è ottimale grazie all'anticiclone, destinato a portarci tanto bel tempo e caldo.


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum