Guerra tra Ucraina e Russia

Chi entra lo fa a proprio rischio e pericolo: le discussioni sono accese e i toni possono risultare forti ma le offese non sono tollerate. La moderazione è quasi assente o attiva solo in casi gravi: nel caso, inviate una mail a [email protected] e il messaggio potrà essere rimosso.
Meteo Italia non può essere ritenuta responsabile di quanto voi affermate nei messaggi.
Inoltre, in quanto vi ospita, la nostra azienda non deve essere oggetto delle discussioni, non sono ammesse polemiche o critiche contro la nostra azienda, contro i nostri prodotti o contro i moderatori.
Meteo Italia, nel caso le discussioni degenerino, potrà chiuderle o eliminare tutto il TD.

Moderatori: erboss, MeteoLive, jackfrost

Avatar utente
airsnow
Forumista senior
Messaggi: 8238
Iscritto il: ven mar 27, 2020 11:55 am
Località: Novara

Guerra tra Ucraina e Russia

Messaggio da airsnow »

Apro questo td per monitorare l’evoluzione del conflitto iniziato ieri https://www.ilgiorno.it/esteri/ucraina- ... -1.7401330
Avatar utente
giulys
Forumista senior
Messaggi: 8095
Iscritto il: gio gen 01, 1970 1:00 am
Località: Torino - Lucento

Messaggio da giulys »

Putin per aggredire l'Ucraina ha adottato le stesse motivazioni di Hitler quando aggredì ed invase dapprima la Renania, poi i Sudeti, l'Austria ed infine la Polonia, che causò lo scoppio della seconda guerra mondiale.

Quello che mi ha veramente impressionato è stato il filmato du Putin che tratta il capo dei servizi segreti come uno scolaretto.
Li si capisce veramente che Putin da dittatorello è diventato un dittatore a pieno titolo.

Comunque ho trovato Putin invecchiato ed ingrassato, a meno che non siano i sintomi di una malattia.
vignaiolo
Messaggi: 4813
Iscritto il: ven mag 07, 2010 9:37 pm
Località: OTTIGLIO (AL)

Messaggio da vignaiolo »

giulys ha scritto:Putin per aggredire l'Ucraina ha adottato le stesse motivazioni di Hitler quando aggredì ed invase dapprima la Renania, poi i Sudeti, l'Austria ed infine la Polonia, che causò lo scoppio della seconda guerra mondiale.

Quello che mi ha veramente impressionato è stato il filmato du Putin che tratta il capo dei servizi segreti come uno scolaretto.
Li si capisce veramente che Putin da dittatorello è diventato un dittatore a pieno titolo.

Comunque ho trovato Putin invecchiato ed ingrassato, a meno che non siano i sintomi di una malattia.
Passano gli anni anche per lui.... o mangia troppo??
Avatar utente
airsnow
Forumista senior
Messaggi: 8238
Iscritto il: ven mar 27, 2020 11:55 am
Località: Novara

Messaggio da airsnow »

giulys ha scritto:Putin per aggredire l'Ucraina ha adottato le stesse motivazioni di Hitler quando aggredì ed invase dapprima la Renania, poi i Sudeti, l'Austria ed infine la Polonia, che causò lo scoppio della seconda guerra mondiale.

Quello che mi ha veramente impressionato è stato il filmato du Putin che tratta il capo dei servizi segreti come uno scolaretto.
Li si capisce veramente che Putin da dittatorello è diventato un dittatore a pieno titolo.

Comunque ho trovato Putin invecchiato ed ingrassato, a meno che non siano i sintomi di una malattia.
Esatto il rischio che la situazione possa degenerare su scala più ampia c’è, le motivazioni da lui elencate sono folli e questa guerra alla fine economicamente non conviene neanche alla Russia stessa. Se il problema è l’eccessiva espansione a est della NATO doveva risolverlo vent’anni fa(ma era una Russia più debole) con l’entrata nel patto delle repubbliche Baltiche che confinano con la Russia, altrimenti dovrebbe dichiarare guerra pure a loro dopo l’Ucraina.
Sordatino
Messaggi: 2632
Iscritto il: mar feb 20, 2018 1:28 pm
Località: Roma Flaminio

Messaggio da Sordatino »

Sono d’accordo, dopo 20 anni ininterrotti di potere assoluto e l’avanzare dell’età credo fosse inevitabile per Putin scivolare verso la follia, perché di follia si tratta, non c’è Nato (che al contrario di quanto vuole far credere la propaganda putiniana si trova - o meglio, si trovava prima di questa guerra assurda, che paradossalmente sta rinsaldando i rapporti nell’alleanza - in crisi, altrimenti col cavolo che la Russia si sarebbe azzardata ad attaccare) o altre giustificazioni che tengano per un’operazione di questo tipo.

Tra l’altro dopo la riforma costituzionale del 2020 quello di Putin è diventato a tutti gli effetti un incarico a vita, ulteriore indizio che depone per l’insorgere di una “sindrome del dittatore” se così possiamo chiamarla.

Emblematico il trattamento riservato al capo dei servizi segreti, che dato il suo ruolo e non essendo un cretino sa perfettamente che da questo casino la Russia rischia di non potere tornare indietro e di pagare un prezzo enorme.

Come già si è visto con il tracollo dell’Unione Sovietica, a sola autarchia non vai molto lontano, ed economicamente parlando la Russia di oggi è in condizioni ben più precarie dell’URSS di ieri.

Mi preoccupano molto anche le parole di Trump che continua ad elogiare Putin, per carità Biden non mi entusiasma affatto, anzi, ma l’idea che tra tre anni ci potremmo (ri)trovare un altro vecchio pazzo a capo di una superpotenza nucleare è davvero inquietante.
BrixiaFidelis
Messaggi: 2535
Iscritto il: lun lug 20, 2015 3:33 pm
Località: Brescia

Messaggio da BrixiaFidelis »

e mentre in Ucraina c'è una guerra vera, continua la tragicommedia della sinistra italiana, incapace di liberarsi dei simboli antiquati e sanguinari stile Urss di falce e martello, anzi sfilano per Milano inneggiando alla pace, contro "tutte" le guerre saggiamente, ma senza nominare la Russia, tranne qualcuno più assennato; lasciamo poi perdere le posizioni dell'Anpi, clamorosamente fuori dal mondo, o della Cgil e del Pd, quasi titubanti a condannare l'aggressione e persi in lunghissimi e fumosi discorsi sulle colpe di Usa, Nato e compagnia; rincaro, i russi, anzi Putin, è definito un nuovo fascista, ma nel senso italico, cioè di estrema destra ovviamente, come la Serbia quando D'Alema l'ha bombardata coi Tornado...cose incredibili
Tein80
Messaggi: 2914
Iscritto il: sab mag 31, 2014 8:53 pm
Località: Padova

Messaggio da Tein80 »

BrixiaFidelis ha scritto:e mentre in Ucraina c'è una guerra vera, continua la tragicommedia della sinistra italiana, incapace di liberarsi dei simboli antiquati e sanguinari stile Urss di falce e martello, anzi sfilano per Milano inneggiando alla pace, contro "tutte" le guerre saggiamente, ma senza nominare la Russia, tranne qualcuno più assennato; lasciamo poi perdere le posizioni dell'Anpi, clamorosamente fuori dal mondo, o della Cgil e del Pd, quasi titubanti a condannare l'aggressione e persi in lunghissimi e fumosi discorsi sulle colpe di Usa, Nato e compagnia; rincaro, i russi, anzi Putin, è definito un nuovo fascista, ma nel senso italico, cioè di estrema destra ovviamente, come la Serbia quando D'Alema l'ha bombardata coi Tornado...cose incredibili

Scusa Brixia mi sa che ti sei dimenticato di nominare più di qualcuno, i grandi amici di Putin fino all'altro giorno. Te li nomino se vuoi: Salvini e Meloni, Zeman (pres. Rep. Ceca), Orban, Bolsonaro, Trump. Se vogliamo andare a sinistra bisogna andare in Cina.
Da più di qualche anno Putin mi sembra sia stato molto più vicino alla destra più che alla sinistra, per quanto la sua politica non può non può essere identificata con la destra o la sinistra che intendiamo noi.
Avatar utente
airsnow
Forumista senior
Messaggi: 8238
Iscritto il: ven mar 27, 2020 11:55 am
Località: Novara

Messaggio da airsnow »

BrixiaFidelis ha scritto:e mentre in Ucraina c'è una guerra vera, continua la tragicommedia della sinistra italiana, incapace di liberarsi dei simboli antiquati e sanguinari stile Urss di falce e martello, anzi sfilano per Milano inneggiando alla pace, contro "tutte" le guerre saggiamente, ma senza nominare la Russia, tranne qualcuno più assennato; lasciamo poi perdere le posizioni dell'Anpi, clamorosamente fuori dal mondo, o della Cgil e del Pd, quasi titubanti a condannare l'aggressione e persi in lunghissimi e fumosi discorsi sulle colpe di Usa, Nato e compagnia; rincaro, i russi, anzi Putin, è definito un nuovo fascista, ma nel senso italico, cioè di estrema destra ovviamente, come la Serbia quando D'Alema l'ha bombardata coi Tornado...cose incredibili
C’è da dire però che in Italia e in Europa allo stesso tempo c’è stata da parte dell’area moderata di sinistra(notoriamente meno favorevole a questi temi rispetto alla destra) una risposta di supporto militare all’Ucraina quasi inaspettata e sorprendente. Anche il premier stesso tedesco(di centro sinistra) finalmente ha deciso che prossimamente la Germania aumenterà le sue spesi militari fin oltre il 2% del pil. Macron poi ha detto che è necessaria la creazione di un esercito comune europeo, secondo me fondamentale per aumentare la nostra indipendenza dagli usa e allo stesso tempo difenderci meglio da eventuali minacce esterne come in questo caso.
Avatar utente
airsnow
Forumista senior
Messaggi: 8238
Iscritto il: ven mar 27, 2020 11:55 am
Località: Novara

Messaggio da airsnow »

Tein80 ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:e mentre in Ucraina c'è una guerra vera, continua la tragicommedia della sinistra italiana, incapace di liberarsi dei simboli antiquati e sanguinari stile Urss di falce e martello, anzi sfilano per Milano inneggiando alla pace, contro "tutte" le guerre saggiamente, ma senza nominare la Russia, tranne qualcuno più assennato; lasciamo poi perdere le posizioni dell'Anpi, clamorosamente fuori dal mondo, o della Cgil e del Pd, quasi titubanti a condannare l'aggressione e persi in lunghissimi e fumosi discorsi sulle colpe di Usa, Nato e compagnia; rincaro, i russi, anzi Putin, è definito un nuovo fascista, ma nel senso italico, cioè di estrema destra ovviamente, come la Serbia quando D'Alema l'ha bombardata coi Tornado...cose incredibili

Scusa Brixia mi sa che ti sei dimenticato di nominare più di qualcuno, i grandi amici di Putin fino all'altro giorno. Te li nomino se vuoi: Salvini e ****, Zeman (pres. Rep. Ceca), Orban, Bolsonaro, Trump. Se vogliamo andare a sinistra bisogna andare in Cina.
Da più di qualche anno Putin mi sembra sia stato molto più vicino alla destra più che alla sinistra, per quanto la sua politica non può non può essere identificata con la destra o la sinistra che intendiamo noi.
Concordo, ancora adesso Salvini è molto ambiguo sulla posizione da adottare nei confronti della Russia. Prima dice di stare attenti alle sanzioni alla Russia, poi porta i fiori all’ambasciata Ucraina e successivamente si dichiara contrario all’invio di armi per supportare l’Ucraina(come vorresti aiutarli senza inviare strumenti di difesa che sono la cosa più importante visto che sono in guerra ?). La M.eloni invece mi pare ancora una volta più ferma sulla sua posizione(per fortuna di netta e chiara condanna nei confronti della Russia) rispetto a Salvini.
Tein80
Messaggi: 2914
Iscritto il: sab mag 31, 2014 8:53 pm
Località: Padova

Messaggio da Tein80 »

airsnow ha scritto:
Tein80 ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:e mentre in Ucraina c'è una guerra vera, continua la tragicommedia della sinistra italiana, incapace di liberarsi dei simboli antiquati e sanguinari stile Urss di falce e martello, anzi sfilano per Milano inneggiando alla pace, contro "tutte" le guerre saggiamente, ma senza nominare la Russia, tranne qualcuno più assennato; lasciamo poi perdere le posizioni dell'Anpi, clamorosamente fuori dal mondo, o della Cgil e del Pd, quasi titubanti a condannare l'aggressione e persi in lunghissimi e fumosi discorsi sulle colpe di Usa, Nato e compagnia; rincaro, i russi, anzi Putin, è definito un nuovo fascista, ma nel senso italico, cioè di estrema destra ovviamente, come la Serbia quando D'Alema l'ha bombardata coi Tornado...cose incredibili

Scusa Brixia mi sa che ti sei dimenticato di nominare più di qualcuno, i grandi amici di Putin fino all'altro giorno. Te li nomino se vuoi: Salvini e ****, Zeman (pres. Rep. Ceca), Orban, Bolsonaro, Trump. Se vogliamo andare a sinistra bisogna andare in Cina.
Da più di qualche anno Putin mi sembra sia stato molto più vicino alla destra più che alla sinistra, per quanto la sua politica non può non può essere identificata con la destra o la sinistra che intendiamo noi.
Concordo, ancora adesso Salvini è molto ambiguo sulla posizione da adottare nei confronti della Russia. Prima dice di stare attenti alle sanzioni alla Russia, poi porta i fiori all’ambasciata Ucraina e successivamente si dichiara contrario all’invio di armi per supportare l’Ucraina(come vorresti aiutarli senza inviare strumenti di difesa che sono la cosa più importante visto che sono in guerra ?). La M.eloni invece mi pare ancora una volta più ferma sulla sua posizione(per fortuna di netta e chiara condanna nei confronti della Russia) rispetto a Salvini.
Sinceramente dal PD ho sentito una condanna forte; Putin mi pare sia piaciuto più ai leader che tendevano a destra piuttosto che a sinistra, oltre a quelli citati c'è anche Marine Le Pen
Avatar utente
airsnow
Forumista senior
Messaggi: 8238
Iscritto il: ven mar 27, 2020 11:55 am
Località: Novara

Messaggio da airsnow »

Tein80 ha scritto:
airsnow ha scritto:
Tein80 ha scritto:
Scusa Brixia mi sa che ti sei dimenticato di nominare più di qualcuno, i grandi amici di Putin fino all'altro giorno. Te li nomino se vuoi: Salvini e ****, Zeman (pres. Rep. Ceca), Orban, Bolsonaro, Trump. Se vogliamo andare a sinistra bisogna andare in Cina.
Da più di qualche anno Putin mi sembra sia stato molto più vicino alla destra più che alla sinistra, per quanto la sua politica non può non può essere identificata con la destra o la sinistra che intendiamo noi.
Concordo, ancora adesso Salvini è molto ambiguo sulla posizione da adottare nei confronti della Russia. Prima dice di stare attenti alle sanzioni alla Russia, poi porta i fiori all’ambasciata Ucraina e successivamente si dichiara contrario all’invio di armi per supportare l’Ucraina(come vorresti aiutarli senza inviare strumenti di difesa che sono la cosa più importante visto che sono in guerra ?). La M.eloni invece mi pare ancora una volta più ferma sulla sua posizione(per fortuna di netta e chiara condanna nei confronti della Russia) rispetto a Salvini.
Sinceramente dal PD ho sentito una condanna forte; Putin mi pare sia piaciuto più ai leader che tendevano a destra piuttosto che a sinistra, oltre a quelli citati c'è anche Marine Le Pen
Esattamente
Tein80
Messaggi: 2914
Iscritto il: sab mag 31, 2014 8:53 pm
Località: Padova

Messaggio da Tein80 »

airsnow ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:e mentre in Ucraina c'è una guerra vera, continua la tragicommedia della sinistra italiana, incapace di liberarsi dei simboli antiquati e sanguinari stile Urss di falce e martello, anzi sfilano per Milano inneggiando alla pace, contro "tutte" le guerre saggiamente, ma senza nominare la Russia, tranne qualcuno più assennato; lasciamo poi perdere le posizioni dell'Anpi, clamorosamente fuori dal mondo, o della Cgil e del Pd, quasi titubanti a condannare l'aggressione e persi in lunghissimi e fumosi discorsi sulle colpe di Usa, Nato e compagnia; rincaro, i russi, anzi Putin, è definito un nuovo fascista, ma nel senso italico, cioè di estrema destra ovviamente, come la Serbia quando D'Alema l'ha bombardata coi Tornado...cose incredibili
C’è da dire però che in Italia e in Europa allo stesso tempo c’è stata da parte dell’area moderata di sinistra(notoriamente meno favorevole a questi temi rispetto alla destra) una risposta di supporto militare all’Ucraina quasi inaspettata e sorprendente. Anche il premier stesso tedesco(di centro sinistra) finalmente ha deciso che prossimamente la Germania aumenterà le sue spesi militari fin oltre il 2% del pil. Macron poi ha detto che è necessaria la creazione di un esercito comune europeo, secondo me fondamentale per aumentare la nostra indipendenza dagli usa e allo stesso tempo difenderci meglio da eventuali minacce esterne come in questo caso.

Sono d'accordo; premesso che la follia di Putin è innegabile, si è arrivati a questa situazione anche per come è stata gestita la situazione. Ricordiamoci che il problema c'è da otto anni, ovvero dal 2014 con l'annessione della Crimea alla Russia e poi gli scontri nel Donbass (sicuramente fomentati dalla Russia, dopo l'elezione nel giugno del 2014 di Poroshenko, presidente filo occidentale salito al potere dopo i subbugli tra l'inverno 2013 e la primavera del 2014 contro il presidente filo russo Janukovyc). Otto anni che c'è questa situazione, due trattati di Minsk (l'ultimo l'11 febbraio 2015) mai rispettati (da ambo le parti, ma in particolar modo dall'Ucraina).
E ricordiamoci che in tutta questa situazione chi si frega le mani sono in primis gli Stati Uniti e poi anche la Cina, chi ci perde ovviamente sono Russia e Ucraina in particolare ma anche l'Europa, senza una soluzione veloce rischiamo una crisi economica gravissima proprio adesso che stiamo uscendo dal Covid (dei prezzi del gas e della luce ve ne siete resi conto no?)[/u]
BrixiaFidelis
Messaggi: 2535
Iscritto il: lun lug 20, 2015 3:33 pm
Località: Brescia

Messaggio da BrixiaFidelis »

Tein80 ha scritto:
airsnow ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:e mentre in Ucraina c'è una guerra vera, continua la tragicommedia della sinistra italiana, incapace di liberarsi dei simboli antiquati e sanguinari stile Urss di falce e martello, anzi sfilano per Milano inneggiando alla pace, contro "tutte" le guerre saggiamente, ma senza nominare la Russia, tranne qualcuno più assennato; lasciamo poi perdere le posizioni dell'Anpi, clamorosamente fuori dal mondo, o della Cgil e del Pd, quasi titubanti a condannare l'aggressione e persi in lunghissimi e fumosi discorsi sulle colpe di Usa, Nato e compagnia; rincaro, i russi, anzi Putin, è definito un nuovo fascista, ma nel senso italico, cioè di estrema destra ovviamente, come la Serbia quando D'Alema l'ha bombardata coi Tornado...cose incredibili
C’è da dire però che in Italia e in Europa allo stesso tempo c’è stata da parte dell’area moderata di sinistra(notoriamente meno favorevole a questi temi rispetto alla destra) una risposta di supporto militare all’Ucraina quasi inaspettata e sorprendente. Anche il premier stesso tedesco(di centro sinistra) finalmente ha deciso che prossimamente la Germania aumenterà le sue spesi militari fin oltre il 2% del pil. Macron poi ha detto che è necessaria la creazione di un esercito comune europeo, secondo me fondamentale per aumentare la nostra indipendenza dagli usa e allo stesso tempo difenderci meglio da eventuali minacce esterne come in questo caso.

Sono d'accordo; premesso che la follia di Putin è innegabile, si è arrivati a questa situazione anche per come è stata gestita la situazione. Ricordiamoci che il problema c'è da otto anni, ovvero dal 2014 con l'annessione della Crimea alla Russia e poi gli scontri nel Donbass (sicuramente fomentati dalla Russia, dopo l'elezione nel giugno del 2014 di Poroshenko, presidente filo occidentale salito al potere dopo i subbugli tra l'inverno 2013 e la primavera del 2014 contro il presidente filo russo Janukovyc). Otto anni che c'è questa situazione, due trattati di Minsk (l'ultimo l'11 febbraio 2015) mai rispettati (da ambo le parti, ma in particolar modo dall'Ucraina).
E ricordiamoci che in tutta questa situazione chi si frega le mani sono in primis gli Stati Uniti e poi anche la Cina, chi ci perde ovviamente sono Russia e Ucraina in particolare ma anche l'Europa, senza una soluzione veloce rischiamo una crisi economica gravissima proprio adesso che stiamo uscendo dal Covid (dei prezzi del gas e della luce ve ne siete resi conto no?)[/u]
concordo quasi in tutto sulla vostra analisi, non ho citato i personaggi esteri che avete giustamente rammentato, perchè stavo vertendo sulla situazione interna, poi Salvini non è un mistero che non mi piaccia politicamente, troppo scostante, ma all'inizio c'è da dire che Putin aveva inviato segnali distensivi, abbandonando i vecchi concetti estremistici, cosa che invece si è rivelata un fuoco di paglia; se guardo ai moderati italiani chiaro che hanno preso le distanze, io intendevo invece lo zoccolo duro, che purtroppo è ancora numericamente importante, un mix radicalizzato sul territorio di associazioni, onlus, e ovviamente Cgil e Anpi, assurdi all'ennesima potenza, cioè ragazzi, ho sentito con le mie orecchie bandiera rossa alla sfilata di Milano, incredibile
Sordatino
Messaggi: 2632
Iscritto il: mar feb 20, 2018 1:28 pm
Località: Roma Flaminio

Messaggio da Sordatino »

Tein80 ha scritto:
airsnow ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:e mentre in Ucraina c'è una guerra vera, continua la tragicommedia della sinistra italiana, incapace di liberarsi dei simboli antiquati e sanguinari stile Urss di falce e martello, anzi sfilano per Milano inneggiando alla pace, contro "tutte" le guerre saggiamente, ma senza nominare la Russia, tranne qualcuno più assennato; lasciamo poi perdere le posizioni dell'Anpi, clamorosamente fuori dal mondo, o della Cgil e del Pd, quasi titubanti a condannare l'aggressione e persi in lunghissimi e fumosi discorsi sulle colpe di Usa, Nato e compagnia; rincaro, i russi, anzi Putin, è definito un nuovo fascista, ma nel senso italico, cioè di estrema destra ovviamente, come la Serbia quando D'Alema l'ha bombardata coi Tornado...cose incredibili
C’è da dire però che in Italia e in Europa allo stesso tempo c’è stata da parte dell’area moderata di sinistra(notoriamente meno favorevole a questi temi rispetto alla destra) una risposta di supporto militare all’Ucraina quasi inaspettata e sorprendente. Anche il premier stesso tedesco(di centro sinistra) finalmente ha deciso che prossimamente la Germania aumenterà le sue spesi militari fin oltre il 2% del pil. Macron poi ha detto che è necessaria la creazione di un esercito comune europeo, secondo me fondamentale per aumentare la nostra indipendenza dagli usa e allo stesso tempo difenderci meglio da eventuali minacce esterne come in questo caso.

Sono d'accordo; premesso che la follia di Putin è innegabile, si è arrivati a questa situazione anche per come è stata gestita la situazione. Ricordiamoci che il problema c'è da otto anni, ovvero dal 2014 con l'annessione della Crimea alla Russia e poi gli scontri nel Donbass (sicuramente fomentati dalla Russia, dopo l'elezione nel giugno del 2014 di Poroshenko, presidente filo occidentale salito al potere dopo i subbugli tra l'inverno 2013 e la primavera del 2014 contro il presidente filo russo Janukovyc). Otto anni che c'è questa situazione, due trattati di Minsk (l'ultimo l'11 febbraio 2015) mai rispettati (da ambo le parti, ma in particolar modo dall'Ucraina).
E ricordiamoci che in tutta questa situazione chi si frega le mani sono in primis gli Stati Uniti e poi anche la Cina, chi ci perde ovviamente sono Russia e Ucraina in particolare ma anche l'Europa, senza una soluzione veloce rischiamo una crisi economica gravissima proprio adesso che stiamo uscendo dal Covid (dei prezzi del gas e della luce ve ne siete resi conto no?)[/u]
Abbi pazienza, ma se Putin puntava come sembra a ricostituire un impero c'era poco che gli occidentali potessero fare, ivi inclusi gli americani.

E non vedo per quale motivo la Cina dovrebbe fregarsi le mani, dal momento che non ha mai riconosciuto la Crimea proprio per non fomentare lo scontro e più in generale non vede di buon occhio le ingerenze nelle sovranità nazionali altrui perché non vuole rogne di questo genere a casa propria.

Per una volta sono d'accordo con Rampini (vedi articolo sotto) questo autoflagellarsi dell'occidente - USA cattivi, Nato sporca e brutta etc. - non ha molto senso nel caso di specie, mi ricorda tanto il lassismo tafazzesco verso le annessioni di Austria e Cecoslovacchia da parte della Germania nel '38-'39 perché del resto poverini i tedeschi erano stati trattati male a Versailles e quindi dovevano rifarsi.

Sappiamo tutti poi com'è finita.

https://www.dagospia.com/rubrica-3/poli ... 301340.htm
Tein80
Messaggi: 2914
Iscritto il: sab mag 31, 2014 8:53 pm
Località: Padova

Messaggio da Tein80 »

Sordatino ha scritto:
Abbi pazienza, ma se Putin puntava come sembra a ricostituire un impero c'era poco che gli occidentali potessero fare, ivi inclusi gli americani.

E non vedo per quale motivo la Cina dovrebbe fregarsi le mani, dal momento che non ha mai riconosciuto la Crimea proprio per non fomentare lo scontro e più in generale non vede di buon occhio le ingerenze nelle sovranità nazionali altrui perché non vuole rogne di questo genere a casa propria.

Per una volta sono d'accordo con Rampini (vedi articolo sotto) questo autoflagellarsi dell'occidente - USA cattivi, Nato sporca e brutta etc. - non ha molto senso nel caso di specie, mi ricorda tanto il lassismo tafazzesco verso le annessioni di Austria e Cecoslovacchia da parte della Germania nel '38-'39 perché del resto poverini i tedeschi erano stati trattati male a Versailles e quindi dovevano rifarsi.

Sappiamo tutti poi com'è finita.

https://www.dagospia.com/rubrica-3/poli ... 301340.htm

La Cina si frega le mani dal punto di vista economico, visto che sicuramente aumenterà gli scambi commerciali con la Russia tra l'altro da una situazione di forza, visto che la Russia vedendo bloccati (o fortemente ridotti) gli scambi con l'Europa sarà costretta a vendere in Cina.
Gli Stati Uniti uguale, visto che la guerra si sta svolgendo in Europa e gli effetti economici più gravi li avremo proprio noi; e loro faranno quelli che ci aiutano (si ma alle loro condizioni, vedasi il gas che ci hanno venduto a gennaio con le navi...).


Certo poi che da quella parte è peggio, ma non che gli esempi dalla nostra parte (occidente in generale) siano scintillanti.
Ne snocciolo qualcuno che mi viene in mente:
- guerra in Iraq contro le armi di distruzione di massa (non hanno manco trovato uin kalashnikov - si fa per dire)
- guerra in Afghanistan - è stato devastato un paese per azzoppare Al Qaeda. Era necessario? Non parliamo poi di come lo hanno lasciato
- intervento della Nato in Bosnia: la Nato non era un'organizzazione solo difensiva? Per quanto quello che stava succedendo a Sarajevo fosse un crimine contro l'umanità, l'intervento non era giustificato.
- guerra in Libia: devastato un altro stato sovrano. Era meglio con Gheddafi o adesso? La risposta mi pare ovvia
- intervento in Siria della Nato (sempre forza difensiva?)
Rispondi