Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 80, 81, 82 ... 85, 86, 87  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
airsnow
Moderatore con potere di espulsione


Registrato: 27/03/20 11:55
Messaggi: 6591
Residenza: Novara

MessaggioInviato: Sun Feb 28, 2021 3:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

Così rende meglio


Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)
Forumista senior


Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 5083
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Sun Feb 28, 2021 6:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

airsnow ha scritto:
Alessandro(Foiano) ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
monte capanne ha scritto:
che la calotta polare sia in sofferenza è fuori discussione,ma secondo me non scomparira ne nel 2035 ne dopo

In inverno di sicuro no!
L'unica speranza è trovare una tecnologia che capti la CO2 dell'aria e rendere man mano negativo il bilancio.
Anche se trovare una tecnologia del genere vorrebbe dire indirettamente influenzare il clima a lungo termine.
P.s. comunque anche tornassimo a valori ppm pre industriali dubito che gli effetti siano immediati con tutto il calore da smaltire.


quindi secondo te come ha fatto la temperatura in bassa atmosfera a calare se la CO2 non è mai diminuita?




Ma sono cali temporanei, il trend è quello del riscaldamento


ma sono dati mese per mese, non è che il calo di dicembre 2020 gennaio 2021 si a seguito da un calo della CO2:

ho quotato telecuscino perchè con la sua affermazione lega strettamente CO2 e andamento della temperatura...cosa non vera dai dati. Quello che scrivi tu è solo l'andamento della sola temperatura a lungo termine ...i dati della CO2 ogni mese di tutti gli anni successivi hanno maggiore CO2 rispetto agli anni precedenti. Nonostante ciò dai dati della temperatura in bassa troposfera dicembre 2020 e gennaio 2021 secondo il ragionamento di telecuscino dovrebbe essere un periodo con temperature globali più alte rispetto al passato...cosa non vera.

airsnow ha scritto:
Così rende meglio


è lo stesso database, solamente che quello da me postato arriva al gennaio 2021 e la media rappresentata dall'ascissa è quella della 1991-2020


Top
Profilo Invia messaggio privato
Lupo Silano
Forumista senior


Registrato: 14/01/16 18:37
Messaggi: 6487
Residenza: cosenza, 250 mt

MessaggioInviato: Sun Feb 28, 2021 6:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro(Foiano) ha scritto:
monte capanne ha scritto:
e così ieri sera è arrivata la sentenza: il polo nord sarà libero dai ghiacci nel 2035,strano perchè avevano detto la stessa cosa nel 2003 cioè che di li a pochi anni sarebbe stato libero dal ghiaccio Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes


I dati dimostrano come siamo davanti all'apocalisse della ragione:

2002



2021



Una notevole diminuzione in 20 anni.
Sia per estensione che per spessore.
C'è una mappa uguale prima del 2002?
Grazie


Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)
Forumista senior


Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 5083
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Sun Feb 28, 2021 7:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lupo Silano ha scritto:
Alessandro(Foiano) ha scritto:
monte capanne ha scritto:
e così ieri sera è arrivata la sentenza: il polo nord sarà libero dai ghiacci nel 2035,strano perchè avevano detto la stessa cosa nel 2003 cioè che di li a pochi anni sarebbe stato libero dal ghiaccio Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes


I dati dimostrano come siamo davanti all'apocalisse della ragione:

2002



2021



Una notevole diminuzione in 20 anni.
Sia per estensione che per spessore.
C'è una mappa uguale prima del 2002?
Grazie

Non credoci sia.
Una notevole diminuzione? boh raga sono senza parole.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Lupo Silano
Forumista senior


Registrato: 14/01/16 18:37
Messaggi: 6487
Residenza: cosenza, 250 mt

MessaggioInviato: Sun Feb 28, 2021 7:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vabbè a me paiono evidenti.


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 19216
Residenza: roma

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 10:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Buongiorno
Lasciate stare le sparate sensazionalistiche dei folli scienziati in cerca del quarto d'ora di celebrità che sono anni che lanciano allarmi privi di fondamento nel vano tentativo di assomigliare allo scienziato di the day after Tomorrow e magari poi inforcheranno gli sci per attraversare gli USA da nord a sud
Come ha già detto Robert l'ampiezza dei ghiacciai varia e fluttua ciclicamente, oltretutto non si sa ancora bene se una minor estensione significa maggiori incursioni fredde verso sud o viceversa, sta di fatto che in questo inverno, lasciate perdere l'Italia che non conta perché siamo un passe a clima mite, l'innevamento in tutto il NH è stato molto buono a riprova di quanto siano evanescenti certe teorie

state sereni nel 2035 i ghiacci artici ci saranno ancora né più né meno come sempre

quello che continuerà invece sarà questo sciocco allarmismo gridato dai media sul clima ( alto discorso è invece il giusto allarme per l'inquinamento ambientale, che va tenuto distinto dai cambiamenti climatici che sono una cosa ben più grande dell'uomo essendo il clima una realtà dinamica di milioni e milioni di anni di cui l'uomo è solo una minima parte di un complesso caotico non governabile pienamente) mentre l'intero pianeta è messo sotto scacco da un semplice virus
Meditate e discernente tra pericoli reali e pericoli falsi!


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2420
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 10:42 am    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
Buongiorno
Lasciate stare le sparate sensazionalistiche dei folli scienziati in cerca del quarto d'ora di celebrità che sono anni che lanciano allarmi privi di fondamento nel vano tentativo di assomigliare allo scienziato di the day after Tomorrow e magari poi inforcheranno gli sci per attraversare gli USA da nord a sud
Come ha già detto Robert l'ampiezza dei ghiacciai varia e fluttua ciclicamente, oltretutto non si sa ancora bene se una minor estensione significa maggiori incursioni fredde verso sud o viceversa, sta di fatto che in questo inverno, lasciate perdere l'Italia che non conta perché siamo un passe a clima mite, l'innevamento in tutto il NH è stato molto buono a riprova di quanto siano evanescenti certe teorie

state sereni nel 2035 i ghiacci artici ci saranno ancora né più né meno come sempre

quello che continuerà invece sarà questo sciocco allarmismo gridato dai media sul clima ( alto discorso è invece il giusto allarme per l'inquinamento ambientale, che va tenuto distinto dai cambiamenti climatici che sono una cosa ben più grande dell'uomo essendo il clima una realtà dinamica di milioni e milioni di anni di cui l'uomo è solo una minima parte di un complesso caotico non governabile pienamente) mentre l'intero pianeta è messo sotto scacco da un semplice virus
Meditate e discernente tra pericoli reali e pericoli falsi!


il cambiamento climatico agisce su scale decennali, il virus nell'arco di pochi giorni.

Questo non significa che il riscaldamento sia un falso problema, anzi...

Sui ghiacciai, è vero che ci sono dei cicli, ma, secondo gli scienziati, il trend attuale non è conseguenza solamente di cicli, ma è il risultato del riscaldamento causato (almeno in parte) dal forcing antropogenico.

E questo è un punto importante da capire:

L'esistenza di cambiamenti climatici dovute a cause naturali, NON implica che tutti i cambiamenti siano dovuti a fattori naturali.
E l'esistenza di cicli, non implica che tutti i cambiamenti climatici siano dovuti a questi cicli.

Qui non si tratta neanche di climatologia o fisica dell'atmosfera, ma di logica di base.
So che dicendo così passo per saccente, però è importante che la climatologia NON diventi un'ideologia (nè in un senso, nè nell'altro).
Ed è importante capire che in il sistema Terra non è immutabile, ci sono dei cicli, ma è anche in perenne evoluzione e cambiamento e che la biosfera (tra cui l'uomo) può agire per alterarla.


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 19216
Residenza: roma

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 11:19 am    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
iniestas ha scritto:
Buongiorno
Lasciate stare le sparate sensazionalistiche dei folli scienziati in cerca del quarto d'ora di celebrità che sono anni che lanciano allarmi privi di fondamento nel vano tentativo di assomigliare allo scienziato di the day after Tomorrow e magari poi inforcheranno gli sci per attraversare gli USA da nord a sud
Come ha già detto Robert l'ampiezza dei ghiacciai varia e fluttua ciclicamente, oltretutto non si sa ancora bene se una minor estensione significa maggiori incursioni fredde verso sud o viceversa, sta di fatto che in questo inverno, lasciate perdere l'Italia che non conta perché siamo un passe a clima mite, l'innevamento in tutto il NH è stato molto buono a riprova di quanto siano evanescenti certe teorie

state sereni nel 2035 i ghiacci artici ci saranno ancora né più né meno come sempre

quello che continuerà invece sarà questo sciocco allarmismo gridato dai media sul clima ( alto discorso è invece il giusto allarme per l'inquinamento ambientale, che va tenuto distinto dai cambiamenti climatici che sono una cosa ben più grande dell'uomo essendo il clima una realtà dinamica di milioni e milioni di anni di cui l'uomo è solo una minima parte di un complesso caotico non governabile pienamente) mentre l'intero pianeta è messo sotto scacco da un semplice virus
Meditate e discernente tra pericoli reali e pericoli falsi!


il cambiamento climatico agisce su scale decennali, il virus nell'arco di pochi giorni.

Questo non significa che il riscaldamento sia un falso problema, anzi...

Sui ghiacciai, è vero che ci sono dei cicli, ma, secondo gli scienziati, il trend attuale non è conseguenza solamente di cicli, ma è il risultato del riscaldamento causato (almeno in parte) dal forcing antropogenico.

E questo è un punto importante da capire:

L'esistenza di cambiamenti climatici dovute a cause naturali, NON implica che tutti i cambiamenti siano dovuti a fattori naturali.
E l'esistenza di cicli, non implica che tutti i cambiamenti climatici siano dovuti a questi cicli.

Qui non si tratta neanche di climatologia o fisica dell'atmosfera, ma di logica di base.
So che dicendo così passo per saccente, però è importante che la climatologia NON diventi un'ideologia (nè in un senso, nè nell'altro).
Ed è importante capire che in il sistema Terra non è immutabile, ci sono dei cicli, ma è anche in perenne evoluzione e cambiamento e che la biosfera (tra cui l'uomo) può agire per alterarla.


Condivido pienamene quello che hai scritto.
Cicli e attività umana in un sistema in evoluzione.
Ciò che metto alla berlina è il catastrofismo degli annunci, il politicamente corretto mediatico per cui ogni giorno i telegiornali addebitano ogni nuvola nel cielo al cambiamento climatico, lo sciocco servilismo all'ideologia verde dei paesi del nord Europa che fa da traino ad alcune scelte discutibili in campo economico, etc...insomma interessi sottesi al partito del sollevate il pianeta terra sono ben visibili a tutti, per cui va fatta attenzione ai vari specchietti per le allodole dell'informazione che si vuole far passare
L'esempio del covid 19 è proprio per invitare gli utenti a discernere, di quanto poco si parli sulla reale origine di questo virus (salto di specie, errore di laboratorio, colpe dolose della Cina..?) e tanto si blateri ai tg che se nevica in Giordania è colpa del GW...esempio fulgido di mala informazione e sviamento dalle telematiche importanti….come inquinamento ambientale (vedi ILVA di Taranto e lì c'è il nesso diretto e documentato tra malattia e sostanze…), mancate profilassi per pandemie, sistemi sanitari impreparati, sviamento di risorse econoimi9che in settori strategici per la vita delle persone a favore di fasulli investimenti sul green.


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2420
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 11:42 am    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:

Condivido pienamene quello che hai scritto.
Cicli e attività umana in un sistema in evoluzione.
Ciò che metto alla berlina è il catastrofismo degli annunci, il politicamente corretto mediatico per cui ogni giorno i telegiornali addebitano ogni nuvola nel cielo al cambiamento climatico, lo sciocco servilismo all'ideologia verde dei paesi del nord Europa che fa da traino ad alcune scelte discutibili in campo economico, etc...insomma interessi sottesi al partito del sollevate il pianeta terra sono ben visibili a tutti, per cui va fatta attenzione ai vari specchietti per le allodole dell'informazione che si vuole far passare
L'esempio del covid 19 è proprio per invitare gli utenti a discernere, di quanto poco si parli sulla reale origine di questo virus (salto di specie, errore di laboratorio, colpe dolose della Cina..?) e tanto si blateri ai tg che se nevica in Giordania è colpa del GW...esempio fulgido di mala informazione e sviamento dalle telematiche importanti….come inquinamento ambientale (vedi ILVA di Taranto e lì c'è il nesso diretto e documentato tra malattia e sostanze…), mancate profilassi per pandemie, sistemi sanitari impreparati, sviamento di risorse econoimi9che in settori strategici per la vita delle persone a favore di fasulli investimenti sul green.


su questo sono d'accordissimo.
Sono sempre stato contrario al catastrofismo e anche sull'attribuire ogni singolo evento al cambiamento climatico. Very Happy


Top
Profilo Invia messaggio privato
gemi65
***SUPER FORUMISTA TOP***


Registrato: 09/11/11 12:31
Messaggi: 34929
Residenza: Treia-Macerata

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 11:48 am    Oggetto: Rispondi citando

https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/03/01/corrente-del-golfo-mai-cosi-fredda-negli-ultimi-mille-anni-lo-studio-europa-a-rischio-punto-di-non-ritorno-piu-vicino/6116806/


Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)
Forumista senior


Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 5083
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 1:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:


il cambiamento climatico agisce su scale decennali, il virus nell'arco di pochi giorni.

Questo non significa che il riscaldamento sia un falso problema, anzi...

Sui ghiacciai, è vero che ci sono dei cicli, ma, secondo gli scienziati, il trend attuale non è conseguenza solamente di cicli, ma è il risultato del riscaldamento causato (almeno in parte) dal forcing antropogenico.

E questo è un punto importante da capire:

L'esistenza di cambiamenti climatici dovute a cause naturali, NON implica che tutti i cambiamenti siano dovuti a fattori naturali.
E l'esistenza di cicli, non implica che tutti i cambiamenti climatici siano dovuti a questi cicli.

Qui non si tratta neanche di climatologia o fisica dell'atmosfera, ma di logica di base.
So che dicendo così passo per saccente, però è importante che la climatologia NON diventi un'ideologia (nè in un senso, nè nell'altro).
Ed è importante capire che in il sistema Terra non è immutabile, ci sono dei cicli, ma è anche in perenne evoluzione e cambiamento e che la biosfera (tra cui l'uomo) può agire per alterarla.


L'uomo secondo me fa parte della natura e col passare del tempo siamo sempre stati impegnati a ridurre l'impatto delle attività umane sulla fauna e la flora. Son due semplici cose messe poco spesso in evidenza e che genera un colpevolismo verso l'uomo ingiustificato.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Lupo Silano
Forumista senior


Registrato: 14/01/16 18:37
Messaggi: 6487
Residenza: cosenza, 250 mt

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 5:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
iniestas ha scritto:

Condivido pienamene quello che hai scritto.
Cicli e attività umana in un sistema in evoluzione.
Ciò che metto alla berlina è il catastrofismo degli annunci, il politicamente corretto mediatico per cui ogni giorno i telegiornali addebitano ogni nuvola nel cielo al cambiamento climatico, lo sciocco servilismo all'ideologia verde dei paesi del nord Europa che fa da traino ad alcune scelte discutibili in campo economico, etc...insomma interessi sottesi al partito del sollevate il pianeta terra sono ben visibili a tutti, per cui va fatta attenzione ai vari specchietti per le allodole dell'informazione che si vuole far passare
L'esempio del covid 19 è proprio per invitare gli utenti a discernere, di quanto poco si parli sulla reale origine di questo virus (salto di specie, errore di laboratorio, colpe dolose della Cina..?) e tanto si blateri ai tg che se nevica in Giordania è colpa del GW...esempio fulgido di mala informazione e sviamento dalle telematiche importanti….come inquinamento ambientale (vedi ILVA di Taranto e lì c'è il nesso diretto e documentato tra malattia e sostanze…), mancate profilassi per pandemie, sistemi sanitari impreparati, sviamento di risorse econoimi9che in settori strategici per la vita delle persone a favore di fasulli investimenti sul green.


su questo sono d'accordissimo.
Sono sempre stato contrario al catastrofismo e anche sull'attribuire ogni singolo evento al cambiamento climatico. Very Happy


Io invece non sono d'accordo.
Non siamo su una pubblica piazza dove si può dire (e nemmeno) parliamo di questo che è più importante piuttosto che di quell'altra cosa che lo è di meno.
Io su un forum di meteorologia (anche se verte su un ambito climatico)parlo di meteorologia, non dell'origine del covid.
Le proiezioni entro un certo range sullo scioglimento dei ghiacci si stanno rilevando giuste. Questa è la verità.
Iniestas, con tutto il rispetto ma stai trollando se dici che i ghiacciai continueranno a rimanere lì dove sono e non cambiano.
Così come per me è trollare dire che l'uomo non può influenzare il clima.
Fai scoppiare contemporaneamente l'uno per cento delle testate nucleari di cui dispongono le potenze mondiali e poi mi dici...


Top
Profilo Invia messaggio privato
Lupo Silano
Forumista senior


Registrato: 14/01/16 18:37
Messaggi: 6487
Residenza: cosenza, 250 mt

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 5:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
Buongiorno
Lasciate stare le sparate sensazionalistiche dei folli scienziati in cerca del quarto d'ora di celebrità che sono anni che lanciano allarmi privi di fondamento nel vano tentativo di assomigliare allo scienziato di the day after Tomorrow e magari poi inforcheranno gli sci per attraversare gli USA da nord a sud
Come ha già detto Robert l'ampiezza dei ghiacciai varia e fluttua ciclicamente, oltretutto non si sa ancora bene se una minor estensione significa maggiori incursioni fredde verso sud o viceversa, sta di fatto che in questo inverno, lasciate perdere l'Italia che non conta perché siamo un passe a clima mite, l'innevamento in tutto il NH è stato molto buono a riprova di quanto siano evanescenti certe teorie

state sereni nel 2035 i ghiacci artici ci saranno ancora né più né meno come sempre

quello che continuerà invece sarà questo sciocco allarmismo gridato dai media sul clima ( alto discorso è invece il giusto allarme per l'inquinamento ambientale, che va tenuto distinto dai cambiamenti climatici che sono una cosa ben più grande dell'uomo essendo il clima una realtà dinamica di milioni e milioni di anni di cui l'uomo è solo una minima parte di un complesso caotico non governabile pienamente) mentre l'intero pianeta è messo sotto scacco da un semplice virus
Meditate e discernente tra pericoli reali e pericoli falsi!


Scusa ma perché l'Italia non conta in quanto paese mite???
Anche in italia abbiamo medie termiche, pluviometriche, relativa alla spessore e durata del manto nevoso, ecc....
Sui ghiacci artici e sulla impossibilità dell'uomo di governare il clima ti ho risposto già sotto...
Saluti


Top
Profilo Invia messaggio privato
airsnow
Moderatore con potere di espulsione


Registrato: 27/03/20 11:55
Messaggi: 6591
Residenza: Novara

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 5:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lupo Silano ha scritto:
the hurricane ha scritto:
iniestas ha scritto:

Condivido pienamene quello che hai scritto.
Cicli e attività umana in un sistema in evoluzione.
Ciò che metto alla berlina è il catastrofismo degli annunci, il politicamente corretto mediatico per cui ogni giorno i telegiornali addebitano ogni nuvola nel cielo al cambiamento climatico, lo sciocco servilismo all'ideologia verde dei paesi del nord Europa che fa da traino ad alcune scelte discutibili in campo economico, etc...insomma interessi sottesi al partito del sollevate il pianeta terra sono ben visibili a tutti, per cui va fatta attenzione ai vari specchietti per le allodole dell'informazione che si vuole far passare
L'esempio del covid 19 è proprio per invitare gli utenti a discernere, di quanto poco si parli sulla reale origine di questo virus (salto di specie, errore di laboratorio, colpe dolose della Cina..?) e tanto si blateri ai tg che se nevica in Giordania è colpa del GW...esempio fulgido di mala informazione e sviamento dalle telematiche importanti….come inquinamento ambientale (vedi ILVA di Taranto e lì c'è il nesso diretto e documentato tra malattia e sostanze…), mancate profilassi per pandemie, sistemi sanitari impreparati, sviamento di risorse econoimi9che in settori strategici per la vita delle persone a favore di fasulli investimenti sul green.


su questo sono d'accordissimo.
Sono sempre stato contrario al catastrofismo e anche sull'attribuire ogni singolo evento al cambiamento climatico. Very Happy


Io invece non sono d'accordo.
Non siamo su una pubblica piazza dove si può dire (e nemmeno) parliamo di questo che è più importante piuttosto che di quell'altra cosa che lo è di meno.
Io su un forum di meteorologia (anche se verte su un ambito climatico)parlo di meteorologia, non dell'origine del covid.
Le proiezioni entro un certo range sullo scioglimento dei ghiacci si stanno rilevando giuste. Questa è la verità.
Iniestas, con tutto il rispetto ma stai trollando se dici che i ghiacciai continueranno a rimanere lì dove sono e non cambiano.
Così come per me è trollare dire che l'uomo non può influenzare il clima.
Fai scoppiare contemporaneamente l'uno per cento delle testate nucleari di cui dispongono le potenze mondiali e poi mi dici...

Applausi Lupo👏🏼👏🏼


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 19216
Residenza: roma

MessaggioInviato: Mon Mar 01, 2021 6:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

se pensi, e vedo che c'è già chi ti ha seguito, che io stia trollando è inutile discutere.
Oltretutto, è proprio questa incapacità da parte di chi sposa in modo apodittico la tesi della prevalenza dell'influenza dell'uomo sul clima ad accettare un punto di vista diverso che mi infastidisce perché tipico di posizioni oltranziste e settarie
bisogna accettare che in non tutte le scienze sono stati fatti identici passi in avanti, lo studio del clima è in divenire, magari tra 300 anni ne sapremo più, ma tra 300 anni Lupo, quindi ha anche poco senso arrovellarsi con dogmi da distruzione del pianeta, che ti ripeto, stai tranquillo sopravvivrà alla grande a tutti noi

mi trivi quindi più in liena col pensiero di Foiano, semmai è lì'uomo che cerca di adattarsi e poi oggi la tecnologia consente lo sviluppo sostenibile
infine
a) il fatto di stare su un forum di meteo non significa che si vive in un fortino chiuso al mondo...Forse per alcuni è frustrante pensare che la vita quotidiano delle persone non è stata travolta dai cambiamenti climatici ma da un virus, però è così e bisogna accettarlo e serve per dare il giusto peso ai problemi che ci circondano

b) io discerno tra cambiamenti climatici e inquinamento ambientale, il secondo un vero problema con ripercussioni immediate, dirette e dimostrate scientificamente

c) una testata ad alto potenziale è stata fatta scoppiare in Nuova Zemilia, siamo sopravvissuti tutti.. L'energia atomica può stravolgere gli ecosistemi ma bisogna vedere dove vengono fatte esplodere e stiamo parlando di una fattore esogeno da accadimento quasi nullo in quanto controproducente per lo stesso uomo azionatore…
la caduta di una asteroide (elemento estraneo all'uomo) potrebbe avere un effetto 1000 volte più devastante dell'intero scoppio dell'arsenale atomico mondiale e le stesse possibilità di realizzo nei prossimi 1000 anni
dunque empiricamente e direi in modo grossolano ( a seguire questo esempio sull'atomica che tu hai portato) dovrei affermare che l'asteroide batte le bombe atomiche e quindi l'uomo è perdente….
ma è lo scadimento della discussione a bar sport
non si ragiona così

fermati dunque a quanto detto molto bene da the hurricane…
sistema complesso in evoluzione con influenza ciclica e parte dell'uomo

un salouto


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 80, 81, 82 ... 85, 86, 87  Successivo
Pagina 81 di 87

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it