Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 66, 67, 68
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 14685
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Wed Sep 16, 2020 1:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro(Foiano) ha scritto:
Telecuscino ha scritto:

Non cambierebbe nulla perchè ormai è già piú caldo e i feedback sono innescati per un bel po'.


Fonte? "Aprilaboccaeglidaifiato"?

Telecuscino ha scritto:

Unica speranza è una inversione del bilancio Co2.

la CO2 è sinonimo di vita per noi e per la biosfera, quindi mi pare molto negativa come prospettiva.

Telecuscino ha scritto:

In quel modo l'atmosfera perderebbe calore in tempi piú rapidi al netto di fattori che inizialmente ostacolerebbero il ritorno di periodi piú freddi

Il gas serra principale è l'H20 non la CO2.
L'atmosfera perderebbe calore in tempo rapidi con anomalie SST oceaniche negative.


Telecuscino ha scritto:

: a breve termine ghiacciai e calotte non è che si riformerebbero subito.Direi che il primo decennio servirebbe per ingranare la marcia, anzi la retromarcia.


sì, se subito sugnifica meno di qualche anno. anceh il GW non è stato subito. Laughing

Fonte: hai mai studiato i ghiacciai e il loro funzionamento e relativo effetto albedo?
La Co2 non sarebbe fattore limitante per la vita se portato a valori preindustriali. Considera che durante l'ultima glaciazione era molto piú bassa.
Anche il metano è piú effettivo della Co2 ma le quantità sono minori.
E dimmi come raffredderesti gli oceani e perchè si sono scaldati cosí tanto ?


Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)



Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 1929
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Wed Sep 16, 2020 2:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:

Beh l'8.5 è lo scenario più estremo, però se guardi l'andamento attuale delle emissioni è molto più vicino allo scenario 8.5 che agli altri scenari (vedi figura a dx che comprende tutte le emissioni di co2).
E sono le emissioni a generare il forcing radiativo usato per le previsioni climatiche.



in futuro cambierà? si spera, ma non è così scontato.
Sicuramente l'8.5 è l'estremo, però, senza serie politiche di mitigazione, non ci troveremo molto sotto a quel scenario.


si infatti il modello funziona molto bene nello scenario politico e quindi nel prevedere le emissioni di CO2 strettamente collegate alla materia economica.
Sono strumenti di analisi nati per scopi molto diversi ripetto alla materia climatica. Chi produce scenari in base a modelli è consapevole di che cosa si tratta, e lo scrive: non sono previsioni (forecast), sono simulazioni in cui il ricercatore, come una sorta di deus ex machina (per quanto sulla base di ragionevoli ipotesi), decide come sarà il futuro stato del mondo per alcuni parametri assunti come esogeni (ad es. tasso di crescita della popolazione, sviluppo della tecnologia etc.) e poi ne deduce il futuro andamento di altri indicatori dello stato del mondo in base ad un modello (in genere più o meno deterministico).


Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)



Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 1929
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Wed Sep 16, 2020 2:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:

Fonte: hai mai studiato i ghiacciai e il loro funzionamento e relativo effetto albedo?

ma la superficie oceanica è il 70% della superficie terrestre, credo che l'evoluzione dei ghiacciai dipenda dal calore emesso dalla maggioranza della superficie terrestre e non dai soli ghiacciai che sono la minima parte della superficie terrestre.
Telecuscino ha scritto:

La Co2 non sarebbe fattore limitante per la vita se portato a valori preindustriali.

da vedere visto che l'attuale vita beneficia di questa concentrazione di Co2 in atmosfera...bisognerebbe vedere quali siano i valori necessarii per l'attuale popolazione mondiale e per l'attuale biosfera..
Telecuscino ha scritto:

Considera che durante l'ultima glaciazione era molto piú bassa.


l'ultima glaciazione è finita 12mila anni fa e c'erano sulla terra solo 7 milioni di persone o anche meno.

Telecuscino ha scritto:

Anche il metano è piú effettivo della Co2 ma le quantità sono minori.
E dimmi come raffredderesti gli oceani e perchè si sono scaldati cosí tanto ?


di sicuro la circolazione termoalina è stata in favore di un riscaldamento degli oceani.

https://it.wikipedia.org/wiki/Circolazione_termoalina


Top
Profilo Invia messaggio privato
setra85



Registrato: 09/08/20 19:44
Messaggi: 61
Residenza: pozza di fassa

MessaggioInviato: Wed Sep 16, 2020 3:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro(Foiano) ha scritto:
tempus140 ha scritto:
Tanto per fare un'ipotesi, con un azzeramento totale e immediato delle emissioni di co2 ( non un semplice taglio del 20% entro 10 anni come proposto in certi convegni, ma del 100% o giù di lì e subito) potrebbero esserci ripercussioni immediate sul clima?


Sicuro che ci sarebbero ripercussioni negative su di noi e sulla nostra vita.

Per una riduzione significativa delle emissioni di CO2, non basta cambiare le abitudini sociali e personali (ad esempio: i trasporti), ma è necessario incidere in maniera strutturale sulle industrie e sulla produzione dell’energia.

Il modello sociale imposto prevederebbe l’isolamento sociale ed un uso massiccio delle tecnologie digitali e robotiche con la falsa promessa che queste tecnologie saranno rispettose dell’ambiente.


Esattamente
A livello di emissioni rilasciate dalle attività umane non si deve guardare ai trasporti ma quanto più alla produzione di energia elettrica indispensabile per lo stile di vita nostro e per la nostra sopravvivenza in natura
La produzione elettrica è in larga parte affidata a centrali termo elettriche


Top
Profilo Invia messaggio privato
gemi65
***SUPER FORUMISTA TOP***


Registrato: 09/11/11 12:31
Messaggi: 30955
Residenza: Treia-Macerata

MessaggioInviato: Wed Sep 16, 2020 4:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bene così; ormai è un dato di fatto che c'è chi ostinatamente nega la realtà dando dei millantatori agli altri.
Tiriamo innanzi.


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2396
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Wed Sep 16, 2020 4:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro(Foiano) ha scritto:
the hurricane ha scritto:

Beh l'8.5 è lo scenario più estremo, però se guardi l'andamento attuale delle emissioni è molto più vicino allo scenario 8.5 che agli altri scenari (vedi figura a dx che comprende tutte le emissioni di co2).
E sono le emissioni a generare il forcing radiativo usato per le previsioni climatiche.



in futuro cambierà? si spera, ma non è così scontato.
Sicuramente l'8.5 è l'estremo, però, senza serie politiche di mitigazione, non ci troveremo molto sotto a quel scenario.


si infatti il modello funziona molto bene nello scenario politico e quindi nel prevedere le emissioni di CO2 strettamente collegate alla materia economica.
Sono strumenti di analisi nati per scopi molto diversi ripetto alla materia climatica. Chi produce scenari in base a modelli è consapevole di che cosa si tratta, e lo scrive: non sono previsioni (forecast), sono simulazioni in cui il ricercatore, come una sorta di deus ex machina (per quanto sulla base di ragionevoli ipotesi), decide come sarà il futuro stato del mondo per alcuni parametri assunti come esogeni (ad es. tasso di crescita della popolazione, sviluppo della tecnologia etc.) e poi ne deduce il futuro andamento di altri indicatori dello stato del mondo in base ad un modello (in genere più o meno deterministico).


Ovvio ed è per quello che vengono elaborati diversi scenari possibili.
In qualche modo è necessario stimare le emissioni future. Non sono la bibbia, però attualmente siamo solo leggermente più bassi rispetto allo scenario peggiore 8.5.


Top
Profilo Invia messaggio privato
gemi65
***SUPER FORUMISTA TOP***


Registrato: 09/11/11 12:31
Messaggi: 30955
Residenza: Treia-Macerata

MessaggioInviato: Wed Sep 16, 2020 5:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Volere è potere
https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/09/16/giornata-mondiale-dellozono-la-storia-quasi-a-lieto-fine-del-prezioso-filtro-solare-puo-insegnarci-molto-sul-futuro-del-pianeta/5933454/


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 66, 67, 68
Pagina 68 di 68

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it