Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - Nevicate storiche e relativi dati/testimonianze
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

Nevicate storiche e relativi dati/testimonianze
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 9, 10, 11  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Refle 71



Registrato: 16/06/19 09:48
Messaggi: 569
Residenza: S. Angelo in Lizzola (PU)

MessaggioInviato: Sun Jan 05, 2020 4:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Buona domenica, vista la depressione che imperversa sul forum, volevo raccontare quello che ricordo di un' ondata di freddo e neve storica per una parte d'Europa, memorabile anche se non eccezionale, per gran parte del centro-nord Italia, quella del gennaio 1987.
Secondo me quell' inverno è stato l'ultimo dell' epoca pre - gv, dall' inverno seguente gli effetti del riscaldamento globale hanno iniziato ad essere tangibili.
Ricordo i primi di gennaio, quando dopo un periodo natalizio freddo e nevoso arrivò aria molto fredda, ma con un tempo prevalentemente asciutto.
I giorni seguenti, altra aria gelida continentale entrò in Europa ed in Italia, determinando nel mio paese una prima nevicata di pochi cm giovedì 8 gennaio.
Un'altra nevicata la sera dopo sempre di qualche cm, ma il bello doveva ancora arrivare.
Ricordo quella sera, la famosa previsione di Baroni, che annunciava " copiose nevicate in val Padana", la notte tra sabato 10 e domenica 11, l'aria gelida infatti, era entrata ad occidente delle Alpi e aveva provocato un richiamo di aria più mite e umida provocando tali nevicate.
La mattina di domenica 11, mi alzo e noto che da noi invece della neve c'era uno strato di gelicidio, infatti aveva piovuto col vento da nord-ovest che prendeva aria gelida dalla valpadana.
Tutta la giornata di domenica trascorse poi con tempo grigio con temperatura vicino allo zero.
Ricordo l' attesa trepidante della neve che non voleva arrivare.
Il pomeriggio inizio' una sorta di nevischio, sempre più intenso, poi ecco la neve!!
Nevicò molto intensamente tutta la sera e la notte dopo con vento al suolo da nord-ovest e temperatura sottozero.
La mattina dopo , nonostante i 30-40 cm di neve, andai a scuola lo stesso, facevo il secondo anno di superiori a Pesaro e anche laggiù era nevicato abbondantemente anche se non come da noi.
Nelle ore centrali di lunedì 12 ci fu una pausa e il vento giro' a nord-est, infatti a Pesaro la neve un po'si scioglieva mentre da noi la temperatura rimase sottozero.
Il tardo pomeriggio ci fu una breve e intensa bufera di una mezz'oretta.
A S. Angelo,il mio paese, eravamo sul mezzo metro circa.
La sera, a che tempo fa, Caroselli annuncio' un altro peggioramento, questa volta però, la neve avrebbe risparmiato il sud e parte del centro, tracciò infatti una linea che passava per le Marche centrali e la Toscana centrale circa, poi disse: " a nord della linea neve, a sud pioggia.
A tarda serata infatti, iniziò a nevicare fitto con temperatura sottozero e debole vento da nord-ovest, nevicò intensamente tutta la notte e la mattina seguente anche a Pesaro.
La cosa incredibile ed impensabile oggi è che le scuole non chiusero!
C'erano da me, almeno 70 cm di neve, poi , il primo pomeriggio la colonna d'aria cedette e cominciò prima a cadere ghiaccio poi pioggia che congelava.
Il gelicidio durò fino alla mattina seguente.
Il mattino dopo, andando a scuola, ricordo che tutto era ricoperto di ghiaccio, anche a Pesaro.
I giorni dopo la temperatura si alzò e piogge abbondantemente, ma la neve ci mise parecchio a sciogliersi tutta.
Così si conclusero questi giorni fantastici.
Questa nevicata mi è rimasta nel cuore, anche perchè ci sono dinamiche che sono quasi scomparse, tipo l'arrivo del freddo e la neve al centro-sud e poi il finale nevoso al nord.
Spero di avervi trasmesso qualche emozione, sennò pazienza


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 10369
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Sun Jan 05, 2020 5:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie di tenere in vita questo thread Wink


Top
Profilo Invia messaggio privato
tempus140



Registrato: 28/12/15 17:34
Messaggi: 166
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sun Jan 05, 2020 7:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nel Gennaio '87 c'erano isoterme pazzesche in Europa orientale: il 9 Mosca scese a -39, Leningrado ( S. Pietroburgo) a -40 e Varsavia a -31. La massa di aria gelida sfilò alta sopra le Alpi attratta da una lp in Atlantico. Se avesse colpito in pieno l'Italia avrebbe bissato l'85, se non di più.


Top
Profilo Invia messaggio privato
forever2012



Registrato: 02/01/17 14:46
Messaggi: 978
Residenza: SAVIGNANO SUL RUBICONE

MessaggioInviato: Sun Jan 05, 2020 9:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

tempus140 ha scritto:
Nel Gennaio '87 c'erano isoterme pazzesche in Europa orientale: il 9 Mosca scese a -39, Leningrado ( S. Pietroburgo) a -40 e Varsavia a -31. La massa di aria gelida sfilò alta sopra le Alpi attratta da una lp in Atlantico. Se avesse colpito in pieno l'Italia avrebbe bissato l'85, se non di più.


Termiche del genere ormai in Europa, con un canadese che ogni inverno pialla tutto e inibisce qualsiasi blocco atlantico, sono pura utopia.


Top
Profilo Invia messaggio privato
peter 73



Registrato: 26/10/17 14:01
Messaggi: 71
Residenza: URBINO

MessaggioInviato: Sun Jan 05, 2020 9:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bellissimo racconto anche se da come parlano molti utenti sembra che ormai gli inverni non esisteranno più e che negli ultimi 15-20anni gli inverni sono stati molto più miti che negli anni 70-80... niente di più falso!!! dopo il nevone del 2012 perlomeno dove abito io(URBINO) abbiamo avuto il2014-2017-2018di ottima fattura con oltre 60-70cm di neve ....non propriamente 100anni fa quindi..... sicuro che (a parte questo insulso inverno...)ora nevica molto meno che in passato?


Top
Profilo Invia messaggio privato
Refle 71



Registrato: 16/06/19 09:48
Messaggi: 569
Residenza: S. Angelo in Lizzola (PU)

MessaggioInviato: Sun Jan 05, 2020 10:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

peter 73 ha scritto:
Bellissimo racconto anche se da come parlano molti utenti sembra che ormai gli inverni non esisteranno più e che negli ultimi 15-20anni gli inverni sono stati molto più miti che negli anni 70-80... niente di più falso!!! dopo il nevone del 2012 perlomeno dove abito io(URBINO) abbiamo avuto il2014-2017-2018di ottima fattura con oltre 60-70cm di neve ....non propriamente 100anni fa quindi..... sicuro che (a parte questo insulso inverno...)ora nevica molto meno che in passato?


Quello che è diminuito di frequenza, non sono tanto gli eventi eccezionali come il 2012 o il 2018, ma le normali ondate di freddo e anche le fasi di tempo invernale che una volta erano una costante durante l'inverno.
Le medie parlano da sole e sono quelle che contano, perché sono dati oggettivi e non si può essere d'accordo o contro, le temperature medie si sono alzate punto.


Top
Profilo Invia messaggio privato
peter 73



Registrato: 26/10/17 14:01
Messaggi: 71
Residenza: URBINO

MessaggioInviato: Sun Jan 05, 2020 10:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

Le temperature si sono alzate ma abbiamo come riferimento gli ultimi 20-30anni che sono nulla se rapportato a secoli e secoli di clima....secondo me è cambiata molto la percezione delle cose ...ora c'è internet ci sono i cellulari ...abitiamo in case mediamente più confortevoli....un esempio?mia moglie ha acquistato l'anno scorso la rivista"di più"non a 50centesimi ma a "mezzo euro"...come hanno detto in TV.... l'importo è lo stesso ma la percezione diversa.... credo...poi per carità ognuno ha le sue idee e l'aumento della temperatura è una realtà.....


Top
Profilo Invia messaggio privato
ducaneve
Forumista senior


Registrato: 31/01/12 21:24
Messaggi: 8837
Residenza: urbino

MessaggioInviato: Sun Jan 05, 2020 11:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Refle 71 ha scritto:
peter 73 ha scritto:
Bellissimo racconto anche se da come parlano molti utenti sembra che ormai gli inverni non esisteranno più e che negli ultimi 15-20anni gli inverni sono stati molto più miti che negli anni 70-80... niente di più falso!!! dopo il nevone del 2012 perlomeno dove abito io(URBINO) abbiamo avuto il2014-2017-2018di ottima fattura con oltre 60-70cm di neve ....non propriamente 100anni fa quindi..... sicuro che (a parte questo insulso inverno...)ora nevica molto meno che in passato?


Quello che è diminuito di frequenza, non sono tanto gli eventi eccezionali come il 2012 o il 2018, ma le normali ondate di freddo e anche le fasi di tempo invernale che una volta erano una costante durante l'inverno.
Le medie parlano da sole e sono quelle che contano, perché sono dati oggettivi e non si può essere d'accordo o contro, le temperature medie si sono alzate punto.

Ciao, ritorno a scrivere dopo alcuni giorni, volevo starmene in silenzio ancora un po' , anche se devo dire non so fino a quando avrò ancora voglia di scrivere e osservare la meteo, il clima che si vive ora mi disgusta e preferirei fregarmene anziché stare qui e vedere questo scempio, badate bene che non mi riferisco a questo inverno, (veramente schifoso), ma anche tutto il clima che si è vissuto nel 2019, anno orribile, ma si può fare di peggio, credo che i prossimi anni siano peggiori di questo, questa cosa non mi va giù e mi sta distruggendo la voglia di seguire questa mia passione. Detto questo, vorrei dire che ho fatto un media nivometrica secondo i dati dell'osservatorio serpieri e la media neve è aumentata in questi anni 2000 in confronto alla media anni novanta, ma è la sola cosa che si salva, questo è dovuta dal fatto che ci sono state delle nevicate monstre dovute alle retrogressioni continentali (perché dal rodano non passa più niente e questo mi dispiace), ma quello che sta peggiorando di brutto sono le temperature in tutte le stagioni ma in particolare l'estate e poi a ruota l'inverno, io spero vivamente che l'anno appena passato sia isolato ma non credo.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Refle 71



Registrato: 16/06/19 09:48
Messaggi: 569
Residenza: S. Angelo in Lizzola (PU)

MessaggioInviato: Mon Jan 06, 2020 12:00 am    Oggetto: Rispondi citando

ducaneve ha scritto:
Refle 71 ha scritto:
peter 73 ha scritto:
Bellissimo racconto anche se da come parlano molti utenti sembra che ormai gli inverni non esisteranno più e che negli ultimi 15-20anni gli inverni sono stati molto più miti che negli anni 70-80... niente di più falso!!! dopo il nevone del 2012 perlomeno dove abito io(URBINO) abbiamo avuto il2014-2017-2018di ottima fattura con oltre 60-70cm di neve ....non propriamente 100anni fa quindi..... sicuro che (a parte questo insulso inverno...)ora nevica molto meno che in passato?


Quello che è diminuito di frequenza, non sono tanto gli eventi eccezionali come il 2012 o il 2018, ma le normali ondate di freddo e anche le fasi di tempo invernale che una volta erano una costante durante l'inverno.
Le medie parlano da sole e sono quelle che contano, perché sono dati oggettivi e non si può essere d'accordo o contro, le temperature medie si sono alzate punto.

Ciao, ritorno a scrivere dopo alcuni giorni, volevo starmene in silenzio ancora un po' , anche se devo dire non so fino a quando avrò ancora voglia di scrivere e osservare la meteo, il clima che si vive ora mi disgusta e preferirei fregarmene anziché stare qui e vedere questo scempio, badate bene che non mi riferisco a questo inverno, (veramente schifoso), ma anche tutto il clima che si è vissuto nel 2019, anno orribile, ma si può fare di peggio, credo che i prossimi anni siano peggiori di questo, questa cosa non mi va giù e mi sta distruggendo la voglia di seguire questa mia passione. Detto questo, vorrei dire che ho fatto un media nivometrica secondo i dati dell'osservatorio serpieri e la media neve è aumentata in questi anni 2000 in confronto alla media anni novanta, ma è la sola cosa che si salva, questo è dovuta dal fatto che ci sono state delle nevicate monstre dovute alle retrogressioni continentali (perché dal rodano non passa più niente e questo mi dispiace), ma quello che sta peggiorando di brutto sono le temperature in tutte le stagioni ma in particolare l'estate e poi a ruota l'inverno, io spero vivamente che l'anno appena passato sia isolato ma non credo.

Ciao Duca, credo che il 2012 abbia alzato di molto la media, poi ci sono stati altri buoni episodi.
Chissà che questi ultimi anni orribili, 2019 per primo non rappresentino un ciclo e le cose magari possano migliorare i prossimi anni, ci spero tanto.
Comunque, anche in un inverno come questo ci possono essere sorprese e magari febbraio, o l' ultima decade di gennaio potrebbero essere molto diversi, oppure anche no e tutto proseguirà così fino alla fine.
Secondo me comunque, NESSUNO può saperlo


Top
Profilo Invia messaggio privato
Fiero



Registrato: 02/10/18 10:51
Messaggi: 1183
Residenza: Acqui Terme(AL)204m

MessaggioInviato: Mon Jan 13, 2020 12:58 am    Oggetto: Rispondi citando



Per rallegrarci un po' l'animo pomeriggio del 28/11/2008 e continuò per tutto il giorno fino alla prima mattina del 29.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 10369
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Mon Jan 13, 2020 8:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Fiero ha scritto:


Per rallegrarci un po' l'animo pomeriggio del 28/11/2008 e continuò per tutto il giorno fino alla prima mattina del 29.

Bell'accumulo!
Sai che temperature c'erano? Sembra un po' bagnata la neve!


Top
Profilo Invia messaggio privato
Fiero



Registrato: 02/10/18 10:51
Messaggi: 1183
Residenza: Acqui Terme(AL)204m

MessaggioInviato: Mon Jan 13, 2020 9:36 am    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:
Fiero ha scritto:


Per rallegrarci un po' l'animo pomeriggio del 28/11/2008 e continuò per tutto il giorno fino alla prima mattina del 29.

Bell'accumulo!
Sai che temperature c'erano? Sembra un po' bagnata la neve!


Gli estremi furono -2°C/0°C ma era una nevicata di Novembre sul Ponzonese come potrà affermare Dino24 caddero 100 cm abbondanti.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Refle 71



Registrato: 16/06/19 09:48
Messaggi: 569
Residenza: S. Angelo in Lizzola (PU)

MessaggioInviato: Sun Feb 02, 2020 9:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Buona domenica, volevo parlare della grande ondata di gelo e neve iniziata proprio in questi primi giorni di febbraio di 29 anni fa, il 1991.
Ricordo che già la seconda metà di gennaio era stata dominata dall' anticiclone russo siberiano, il tempo era buono ma decisamente freddo.
La brina che si formava la notte non si scioglieva durante il giorno nelle zone in ombra.
Una sera dei primi di febbraio sentii a che tempo fa Caroselli che annunciava:" i prossimi giorni si parlerà parecchio di nevicate in Italia.
Allora, preso da un entusiasmo irrefrenabile, dissi ai miei genitori: "questa settimana da noi farà almeno mezzo metro di neve!!
Mi guardarono con sufficienza, allora dissi ancora:"scommettiamo diecimila lire!"
Mio padre accettò.
Il tempo iniziò a cambiare il 5 febbraio, quando nel mio paese iniziò a nevicare la notte e continuò fino a tarda mattinata.
Fece una ventina di cm, la nevicata non era molto intensa, ma attaccava molto bene, visto le basse temperature e il suolo gelato da molti giorni.
La sera all' appuntamento con che tempo fa, che io non perdevo mai, Baroni spiegò la situazione del tempo che si era venuta a creare, con grande gelo.
Disse poi:" il tempo domani sarà perturbato al centro-nord, nevoso al nord, le nevicate potrebbero interessare anche le coste dell' alto Adriatico.
In questo caso di eccessivamente prudente.
La notte tra il 5 e il 6 febbraio, iniziò a nevicare con temperature abbondantemente sottozero e vento da sud-est.
Continuò così, moderatamente con vento sostenuto fino alle nove circa.
Poi , il vento giro' a nord-ovest e la nevicata divenne una tormenta intensissima.
Ricordo che fuori la neve cresceva a vista d'occhio.
Fuori era difficile stare più di tanto, a causa del vento, la neve fittissima e le temperature molto basse.
Nevicò fino alle quattro del pomeriggio circa.
In così poche ore, riuscì a scaricare un settanta cm di neve circa.
Ricordo, la mattina dopo, le automobili disseminate in giro, infatti , molti erano stati sorpresi dalla tormenta ed erano rimasti bloccati.
Le ruspe non avevano fatto in tempo a liberare le strade, perché la neve era caduta troppo in fretta e aveva formato notevoli accumuli eolici.
Addirittura si era bloccata l'autostrada all' altezza di Pesaro e la gente per cercare rifugio, usciva a piedi dall' autostrada fino alle case vicino.
Il giorno dopo , arrivò una perturbazione atlantica e nevicò ancora piuttosto intensamente, con il vento dalla val Padana.
La neve era diversa da quella del giorno prima, era a fiocco largo e più pesante, nonostante le temperature fossero di parecchio sottozero.
Nevicò intensamente fino alla notte dopo, poi, la neve si trasformò in gelicidio.
Il giorno dopo ,8 febbraio, uscì il sole, ma la temperatura rimase sottozero.
Lo strato di neve era ricoperto da uno spesso strato di ghiaccio che luccicava alla luce del sole.
Il panorama era incantevole.
La sera, lo strato d' aria gelida, fu rimosso improvvisamente dal garbino, che soffiò per tutta la notte ed il giorno seguente.
Non ho mai visto la neve sciogliersi con tanta rapidità come quella volta.
Qualche giorno dopo tornarono il gelo e la neve, anche se non come quei primi giorni di febbraio.
Verso metà mese, il tempo migliorò, ma la neve al suolo, grazie alle basse temperature durò ancora una decina di giorni.
Fu un periodo fantastico, che ricordo con molto rimpianto


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 10369
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Sun Feb 02, 2020 10:16 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Refle dei tuoi interventi!
Peccato per il gelicidio e il garbino!
Avete qualche notizia sulla nevicata del '93?
Ho letto in un gruppo del mio paese che scaricò 80 cm nella mia zona (in effetti bel minimo).
Qualcuno postò purr un video e in effetti gli 80 cm erano plausibili!
Peró mi sa fu un evento che colpi più la parte mia della regione piuttosto che la vostra!
Triste pensare a questi giorni con '91,'29,2012,'56 che stavano facendo il loro sporco lavorone ahah.
Il '93 fu intorno al 4 Gennaio invece!
Francamente giá sto aspettando l'anno prossimo per rivivere una qualche gioia e nevicata sperando di essermi già trasferito in campagna!


Top
Profilo Invia messaggio privato
ducaneve
Forumista senior


Registrato: 31/01/12 21:24
Messaggi: 8837
Residenza: urbino

MessaggioInviato: Sun Feb 02, 2020 10:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Le nevicata del febbraio 91 qui in urbino è stata la nevicata più grossa dopo il 12 credo, scaricò un metro di neve, quella del 93 non la ricordo forse colpì di più il centro sud che il centro nord adriatico. Wink
Aggiungo che negli anni novanta capitava spesso che nevicava di più verso il sud adriatico, forse più di adesso.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 9, 10, 11  Successivo
Pagina 10 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it