Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - Monitoraggio siccità 2021
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

Monitoraggio siccità 2021
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 24, 25, 26
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Supergelo
Forumista senior


Registrato: 18/01/20 11:25
Messaggi: 6864
Residenza: Dusino S.M. (asti) 290 mt

MessaggioInviato: Wed Oct 13, 2021 4:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

vignaiolo ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
Settembre dinamico


Ora carta canta

Probabilmente manu si riferiva a quel microscopico punto blu sulla sua baita 😂


Top
Profilo Invia messaggio privato
Lupo Silano
Forumista senior


Registrato: 14/01/16 18:37
Messaggi: 6849
Residenza: cosenza, 250 mt

MessaggioInviato: Wed Oct 13, 2021 5:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

vignaiolo ha scritto:
Stefano1986 ha scritto:
Andamento del trimestre estivo sovrapponibile alla carta di settembre postata da Telecuscino



L'ammanco maggiore di piogge riguarda proprio l'Italia.


Credo che oramai non ci siano più dubbi sulla gravità della situazione


Nelle mie zone, caratterizzate da siccità estiva, paradossalmente le precipitazioni estive negli ultimi anni sono aumentate , magari a causa di qualche temporale, ma la realtà della situazione idrica è invece peggiore per quanto riguarda lo stato delle falde e dei corsi d'acqua.


Top
Profilo Invia messaggio privato
airsnow
Moderatore con potere di espulsione


Registrato: 27/03/20 11:55
Messaggi: 8118
Residenza: Novara

MessaggioInviato: Tue Nov 02, 2021 3:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Emblematiche queste due carte, i numeri della scala a fianco con i colori indicano le posizioni del mese a livello pluvio rispetto agli ultimi 15 anni. In Piemonte(ma non solo come si può vedere) settembre è stato in una buona fetta di territorio il più secco degli ultimi 15anni, anche a ottobre tra i più secchi. Questo è il risultato, come più volte anche ribadito da Giuliano, delle insistenti correnti di libeccio che ormai sono diventate predominanti(come si può anche ben notare dal surplus pluvio sulla Lombardia nord occidentale).




Top
Profilo Invia messaggio privato
vignaiolo



Registrato: 07/05/10 21:37
Messaggi: 2547
Residenza: OTTIGLIO (AL)

MessaggioInviato: Tue Nov 02, 2021 3:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

airsnow ha scritto:
Emblematiche queste due carte, i numeri della scala a fianco con i colori indicano le posizioni del mese a livello pluvio rispetto agli ultimi 15 anni. In Piemonte(ma non solo come si può vedere) settembre è stato in una buona fetta di territorio il più secco degli ultimi 15anni, anche a ottobre tra i più secchi. Questo è il risultato, come più volte anche ribadito da Giuliano, delle insistenti correnti di libeccio che ormai sono diventate predominanti(come si può anche ben notare dal surplus pluvio sulla Lombardia nord occidentale).




Grazie air

Mi farebbe piacere che qualche utente le commentasse obbiettivamente queste carte e la smettesse di comportarsi come fa da troppo tempo in maniera faziosa e indisponente


Top
Profilo Invia messaggio privato
GiulianoPhoto
Forumista senior


Registrato: 29/04/09 19:10
Messaggi: 6178
Residenza: Reano[450m][TO]

MessaggioInviato: Tue Nov 02, 2021 4:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Si è una anomalia questa, delle incessanti correnti di libeccio, che sta diventando davvero marcata.

Partiamo da un presupposto indiscusso:
Il Triveneto, specialmente la zona prealpina e dalle dolomiti friulane al gruppo del Canin è di fatto una delle zone più piovose d'Italia con valori che superano diffusamente i 2000mm annui quindi è ASSOLUTAMENTE normale che lì piova e lo faccia spesso e in modo più copioso, in virtù dell'esposizione maggiore ad un ampio spettro di correnti, il cui stau imposto dai rilievi ne aumenta la persistenza. Vale anche per le zone prealpine dei grandi laghi che si affacciano sulla pianura padana.

Tuttavia se prendiamo il resto del territorio e analizziamo i dati relativi alle precipitazioni mensili precedenti al 2010 si evince che stiamo vivendo una situazione davvero incredibile, che sia l'inizio di una nuova costante climatica?

Tutta ovviamente colpa dell'ingerenza dell'HP che comprime le correnti strozzando le ondulazioni.
Ma questa ingerenza ha una sola causa: il cambiamento climatico che ha spostato la cella di hadley verso nord ovest.

Una mia teoria me la sono fatta; stiamo assistendo alla graduale transizione del Piemonte occidentale verso un clima da "Temperato umido" a "mediterraneo continentale" con inverni brevi e secchi, estati lunghe e calde e precipitazioni concentrate tutte in tarda primavera.
Il segnale c'è tutto: dall'aumento mostruoso delle termiche estive, dalla siccità alternata ad alluvioni lampo alla crisi della stagione fredda con nevicate ormai diventate totalmente assenti al piano.
la vegetazione è il primo indicatore, ormai le piante mediterranee prosperano fino a 600/800m nelle zone collinari o esposte a sud, così come il comportamento degli insetti e della fauna.

Secondo il mio modesto parere è solo l'inizio, di un percorso, che porterà assai velocemente il clima del Piemonte entro il 22 secolo a una drastica trasformazione.

Scusate il post lungo ma in questi anni ho osservato molto, mi sono documentato bene e ogni tanto mi parte lo sfogo di determinismo climatico.
Laughing

Spero proprio di sbagliarmi per il futuro..


Top
Profilo Invia messaggio privato
incercadisaggezza



Registrato: 13/02/21 11:30
Messaggi: 726
Residenza: cabiate(como)

MessaggioInviato: Tue Nov 02, 2021 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Guardando le cartine sopra mi par di capire che solo in Italia esiste il problema o sbaglio?(rispetto alla Spagna Francia e limitrofe)


Top
Profilo Invia messaggio privato
vignaiolo



Registrato: 07/05/10 21:37
Messaggi: 2547
Residenza: OTTIGLIO (AL)

MessaggioInviato: Tue Nov 02, 2021 5:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

GiulianoPhoto ha scritto:
Si è una anomalia questa, delle incessanti correnti di libeccio, che sta diventando davvero marcata.

Partiamo da un presupposto indiscusso:
Il Triveneto, specialmente la zona prealpina e dalle dolomiti friulane al gruppo del Canin è di fatto una delle zone più piovose d'Italia con valori che superano diffusamente i 2000mm annui quindi è ASSOLUTAMENTE normale che lì piova e lo faccia spesso e in modo più copioso, in virtù dell'esposizione maggiore ad un ampio spettro di correnti, il cui stau imposto dai rilievi ne aumenta la persistenza. Vale anche per le zone prealpine dei grandi laghi che si affacciano sulla pianura padana.

Tuttavia se prendiamo il resto del territorio e analizziamo i dati relativi alle precipitazioni mensili precedenti al 2010 si evince che stiamo vivendo una situazione davvero incredibile, che sia l'inizio di una nuova costante climatica?

Tutta ovviamente colpa dell'ingerenza dell'HP che comprime le correnti strozzando le ondulazioni.
Ma questa ingerenza ha una sola causa: il cambiamento climatico che ha spostato la cella di hadley verso nord ovest.

Una mia teoria me la sono fatta; stiamo assistendo alla graduale transizione del Piemonte occidentale verso un clima da "Temperato umido" a "mediterraneo continentale" con inverni brevi e secchi, estati lunghe e calde e precipitazioni concentrate tutte in tarda primavera.
Il segnale c'è tutto: dall'aumento mostruoso delle termiche estive, dalla siccità alternata ad alluvioni lampo alla crisi della stagione fredda con nevicate ormai diventate totalmente assenti al piano.
la vegetazione è il primo indicatore, ormai le piante mediterranee prosperano fino a 600/800m nelle zone collinari o esposte a sud, così come il comportamento degli insetti e della fauna.

Secondo il mio modesto parere è solo l'inizio, di un percorso, che porterà assai velocemente il clima del Piemonte entro il 22 secolo a una drastica trasformazione.

Scusate il post lungo ma in questi anni ho osservato molto, mi sono documentato bene e ogni tanto mi parte lo sfogo di determinismo climatico.
Laughing

Spero proprio di sbagliarmi per il futuro..


Quoto ogni parola brava disamina davvero con parole semplici e comprensibili per tutti hai spiegato benissimo la situazione che stiamo vivendo


Top
Profilo Invia messaggio privato
vignaiolo



Registrato: 07/05/10 21:37
Messaggi: 2547
Residenza: OTTIGLIO (AL)

MessaggioInviato: Tue Nov 02, 2021 5:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho dato un occhiata alle cartine di ML sulle probabilità e quantità di pioggia previsti nei prossimi giorni: mi viene da piangere 10 mm previsti e saremo a metà mese con forse 30 35 mm caduti
Una miseria tenuto conto della siccità pregressa
Cambia tutto ma per noi non cambia niente avanti cosi....


Top
Profilo Invia messaggio privato
Tein80



Registrato: 31/05/14 20:53
Messaggi: 2394
Residenza: Padova

MessaggioInviato: Tue Nov 02, 2021 5:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

GiulianoPhoto ha scritto:
Si è una anomalia questa, delle incessanti correnti di libeccio, che sta diventando davvero marcata.

Partiamo da un presupposto indiscusso:
Il Triveneto, specialmente la zona prealpina e dalle dolomiti friulane al gruppo del Canin è di fatto una delle zone più piovose d'Italia con valori che superano diffusamente i 2000mm annui quindi è ASSOLUTAMENTE normale che lì piova e lo faccia spesso e in modo più copioso, in virtù dell'esposizione maggiore ad un ampio spettro di correnti, il cui stau imposto dai rilievi ne aumenta la persistenza. Vale anche per le zone prealpine dei grandi laghi che si affacciano sulla pianura padana.

Tuttavia se prendiamo il resto del territorio e analizziamo i dati relativi alle precipitazioni mensili precedenti al 2010 si evince che stiamo vivendo una situazione davvero incredibile, che sia l'inizio di una nuova costante climatica?

Tutta ovviamente colpa dell'ingerenza dell'HP che comprime le correnti strozzando le ondulazioni.
Ma questa ingerenza ha una sola causa: il cambiamento climatico che ha spostato la cella di hadley verso nord ovest.

Una mia teoria me la sono fatta; stiamo assistendo alla graduale transizione del Piemonte occidentale verso un clima da "Temperato umido" a "mediterraneo continentale" con inverni brevi e secchi, estati lunghe e calde e precipitazioni concentrate tutte in tarda primavera.
Il segnale c'è tutto: dall'aumento mostruoso delle termiche estive, dalla siccità alternata ad alluvioni lampo alla crisi della stagione fredda con nevicate ormai diventate totalmente assenti al piano.
la vegetazione è il primo indicatore, ormai le piante mediterranee prosperano fino a 600/800m nelle zone collinari o esposte a sud, così come il comportamento degli insetti e della fauna.

Secondo il mio modesto parere è solo l'inizio, di un percorso, che porterà assai velocemente il clima del Piemonte entro il 22 secolo a una drastica trasformazione.

Scusate il post lungo ma in questi anni ho osservato molto, mi sono documentato bene e ogni tanto mi parte lo sfogo di determinismo climatico.
Laughing

Spero proprio di sbagliarmi per il futuro..



Io sto nel Triveneto e l'anno scorso è finito in deficit (-30%) e quest'anno siamo ancora in deficit (-16% al 31/10), nulla di preoccupante ma comunque in deficit.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 24, 25, 26
Pagina 26 di 26

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it