Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - Meteonotizie dal Mondo
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

Meteonotizie dal Mondo
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 52, 53, 54, 55  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2426
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 1:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

freddopungente ha scritto:
the hurricane ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
gemi65 ha scritto:
Della serie nessuno muore di caldo, in 7 giorni 510 morti in Spagna.


Di queste vittime, 321 sono over 85, 121 tra i 75 e gli 84 anni e altre 44 tra i 65 ei 74 anni.


ok, allora tutt'apposto.
chissenefrega se i vecchi schiattano per il caldo.
(commento ironico, ovviamente)

ma che non lo sai che il caldo è pericoloso per i ventenni e i trentenni?


ciao Freddo,

se è riferito a me, il commento che ho scritto in risposta a Max è ironico Wink

Se vuoi la mia opinione, ti rispondo seriamente....

1) ovviamente anziani, bambini e persone fragili sono le più esposte alle ondate di calore. Non è una novità ed è successa anche nel 2003.
Questo però non è un'attenuante, sono persone che avrebbero potuto vivere magari anche diversi anni senza questo evento eccezionale.
Ovviamente il caldo è pericoloso anche per i più giovani, soprattutto nel caso si facciano lavori all'aperto e pesanti.

2) è importante sottolineare che questi numeri sono provvisori. Solo a fine estate si potrà fare una stima delle morti dovute alle condizioni climatiche e i numeri potrebbero essere molto più grandi.


Top
Profilo Invia messaggio privato
maxtempesta



Registrato: 15/09/13 21:04
Messaggi: 776
Residenza: riccia (CB)

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 1:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

https://www.corriere.it/salute/16_dicembre_20/inverno-stagione-letale-uccide-20-volte-piu-estate-e5b5e35a-c6bd-11e6-84f8-50724e442573.shtml



È l’inverno la stagione più letale: uccide 20 volte più dei colpi di calore (ma tutti i forumisti aspettano l'orso)
Le basse temperature favoriscono ictus e infarti e stare in luoghi chiusi avvantaggia
la possibilità di trasmissione di virus e batteri che portano a influenza e polmoniti
di Silvia Turin


Nonostante in estate le morti per afa facciano più “notizia”, è l’inverno il periodo più pericoloso per la salute: infatti con il freddo si muore 20 volte di più che con il gran caldo e non solo per influenza.

Che cosa succede all’organismo quando fa freddo

Analisi su 74 milioni di decessi

Lo ha dimostrato uno studio condotto in 13 paesi del mondo (tra cui l’Italia), pubblicato dalla rivista Lancet, secondo cui a uccidere non sono tanto i giorni di picco negativo della temperatura quanto i periodi prolungati di temperature un po’ sotto la media. La ricerca ha analizzato ha analizzato oltre 74 milioni di morti attribuibili a caldo e freddo, trovando che le temperature estreme, in un senso o nell’altro, sono responsabili di meno dell’1% della mortalità totale. La grande maggioranza delle morti attribuibili alla temperatura, oltre il 7% del totale è dovuta invece a giorni in cui la colonnina di mercurio è sotto la temperatura ottimale, mentre solo lo 0,42% in estate quando fa più caldo del normale. In inverno negli Stati Uniti la mortalità è in genere dal 10 al 15 per cento più alta rispetto al periodo estivo.

Come il freddo impatta su di noi

L’effetto, sottolinea lo studio coordinato dalla London School of Hygiene, è maggiore nei paesi a climi temperati dove qualche giorno di freddo più intenso del normale uccide di più probabilmente perché le persone, gli ambienti e le case sono meno attrezzati per le basse temperature. I modi in cui il freddo può influire negativamente sulla nostra salute sono ictus e attacchi cardiaci, perché il sangue diventa più denso, aumentando il rischio della formazione di coaguli; la tendenza a stare in luoghi chiusi più a contatto con gli altri, poi, favorisce la trasmissione di virus e batteri e quindi malattie infettive, come influenza e polmoniti; infine, ci sono più incidenti stradali a causa delle strade ghiacciate e si contano alcune morti per incendi provocati da stufe e camini (oltre a qualche morte accidentale per cadute sul ghiaccio o attacchi di cuore dopo aver spalato il vialetto di casa).

Morti da calore più evidenti

«Le evidenze che abbiamo trovato - concludono gli autori - hanno conseguenze importanti per pianificare interventi di salute pubblica che minimizzino le conseguenze di temperature avverse». Anche perché la maggior parte dei piani di salute pubblica legati alle condizioni atmosferiche si concentrano sulle ondate di calore. Questo può essere dovuto anche al fatto che i picchi di decessi si concentrano in pochi giorni nell’estate, mentre il freddo può causare un aumento dei decessi da raffreddamento che però si verificano fino a tre o quattro settimane dopo una l’ondata di basse temperature.



Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 10999
Residenza: roma

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 2:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
freddopungente ha scritto:
the hurricane ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
gemi65 ha scritto:
Della serie nessuno muore di caldo, in 7 giorni 510 morti in Spagna.


Di queste vittime, 321 sono over 85, 121 tra i 75 e gli 84 anni e altre 44 tra i 65 ei 74 anni.


ok, allora tutt'apposto.
chissenefrega se i vecchi schiattano per il caldo.
(commento ironico, ovviamente)

ma che non lo sai che il caldo è pericoloso per i ventenni e i trentenni?


ciao Freddo,

se è riferito a me, il commento che ho scritto in risposta a Max è ironico Wink

Se vuoi la mia opinione, ti rispondo seriamente....

1) ovviamente anziani, bambini e persone fragili sono le più esposte alle ondate di calore. Non è una novità ed è successa anche nel 2003.
Questo però non è un'attenuante, sono persone che avrebbero potuto vivere magari anche diversi anni senza questo evento eccezionale.
Ovviamente il caldo è pericoloso anche per i più giovani, soprattutto nel caso si facciano lavori all'aperto e pesanti.

2) è importante sottolineare che questi numeri sono provvisori. Solo a fine estate si potrà fare una stima delle morti dovute alle condizioni climatiche e i numeri potrebbero essere molto più grandi.

ero ironico anche io, sono completamente d'accordo con te anzi farebbe piacere se intervenissi maggiormente Wink


Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 10999
Residenza: roma

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 2:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

maxtempesta ha scritto:
https://www.corriere.it/salute/16_dicembre_20/inverno-stagione-letale-uccide-20-volte-piu-estate-e5b5e35a-c6bd-11e6-84f8-50724e442573.shtml



È l’inverno la stagione più letale: uccide 20 volte più dei colpi di calore (ma tutti i forumisti aspettano l'orso)
Le basse temperature favoriscono ictus e infarti e stare in luoghi chiusi avvantaggia
la possibilità di trasmissione di virus e batteri che portano a influenza e polmoniti
di Silvia Turin


Nonostante in estate le morti per afa facciano più “notizia”, è l’inverno il periodo più pericoloso per la salute: infatti con il freddo si muore 20 volte di più che con il gran caldo e non solo per influenza.

Che cosa succede all’organismo quando fa freddo

Analisi su 74 milioni di decessi

Lo ha dimostrato uno studio condotto in 13 paesi del mondo (tra cui l’Italia), pubblicato dalla rivista Lancet, secondo cui a uccidere non sono tanto i giorni di picco negativo della temperatura quanto i periodi prolungati di temperature un po’ sotto la media. La ricerca ha analizzato ha analizzato oltre 74 milioni di morti attribuibili a caldo e freddo, trovando che le temperature estreme, in un senso o nell’altro, sono responsabili di meno dell’1% della mortalità totale. La grande maggioranza delle morti attribuibili alla temperatura, oltre il 7% del totale è dovuta invece a giorni in cui la colonnina di mercurio è sotto la temperatura ottimale, mentre solo lo 0,42% in estate quando fa più caldo del normale. In inverno negli Stati Uniti la mortalità è in genere dal 10 al 15 per cento più alta rispetto al periodo estivo.

Come il freddo impatta su di noi

L’effetto, sottolinea lo studio coordinato dalla London School of Hygiene, è maggiore nei paesi a climi temperati dove qualche giorno di freddo più intenso del normale uccide di più probabilmente perché le persone, gli ambienti e le case sono meno attrezzati per le basse temperature. I modi in cui il freddo può influire negativamente sulla nostra salute sono ictus e attacchi cardiaci, perché il sangue diventa più denso, aumentando il rischio della formazione di coaguli; la tendenza a stare in luoghi chiusi più a contatto con gli altri, poi, favorisce la trasmissione di virus e batteri e quindi malattie infettive, come influenza e polmoniti; infine, ci sono più incidenti stradali a causa delle strade ghiacciate e si contano alcune morti per incendi provocati da stufe e camini (oltre a qualche morte accidentale per cadute sul ghiaccio o attacchi di cuore dopo aver spalato il vialetto di casa).

Morti da calore più evidenti

«Le evidenze che abbiamo trovato - concludono gli autori - hanno conseguenze importanti per pianificare interventi di salute pubblica che minimizzino le conseguenze di temperature avverse». Anche perché la maggior parte dei piani di salute pubblica legati alle condizioni atmosferiche si concentrano sulle ondate di calore. Questo può essere dovuto anche al fatto che i picchi di decessi si concentrano in pochi giorni nell’estate, mentre il freddo può causare un aumento dei decessi da raffreddamento che però si verificano fino a tre o quattro settimane dopo una l’ondata di basse temperature.



corriere della sera Laughing

il sito citato nell'articolo non esiste Laughing

le fonti dello studio non sono note Laughing


Top
Profilo Invia messaggio privato
GiulianoPhoto
Forumista senior


Registrato: 29/04/09 19:10
Messaggi: 6540
Residenza: Reano[450m][TO]

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 2:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nel frattempo a Londra superati i 40

Neutral


Top
Profilo Invia messaggio privato
lities
*Forumista TOP*


Registrato: 05/02/13 19:12
Messaggi: 9709
Residenza: cantoira (to) 800 m. slm

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 2:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Voilà!
https://www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/caldo-record-in-inghilterra-londra-supera-i-40-c-la-temperatura-pi-alta-mai-registrata/94418/


Top
Profilo Invia messaggio privato
gemi65
***SUPER FORUMISTA TOP***


Registrato: 09/11/11 12:31
Messaggi: 39347
Residenza: Treia-Macerata

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 3:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

maxtempesta ha scritto:
gemi65 ha scritto:
Della serie nessuno muore di caldo, in 7 giorni 510 morti in Spagna.


Di queste vittime, 321 sono over 85, 121 tra i 75 e gli 84 anni e altre 44 tra i 65 ei 74 anni.

E quanti di colore, ebrei, gay?
Roba da matti; spero solo tu stia scherzando ma certo che scherzare con la vita delle persone è sadico quantomeno.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Sordatino



Registrato: 20/02/18 13:28
Messaggi: 1931
Residenza: Roma Flaminio

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 3:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

freddopungente ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
https://www.corriere.it/salute/16_dicembre_20/inverno-stagione-letale-uccide-20-volte-piu-estate-e5b5e35a-c6bd-11e6-84f8-50724e442573.shtml



È l’inverno la stagione più letale: uccide 20 volte più dei colpi di calore (ma tutti i forumisti aspettano l'orso)
Le basse temperature favoriscono ictus e infarti e stare in luoghi chiusi avvantaggia
la possibilità di trasmissione di virus e batteri che portano a influenza e polmoniti
di Silvia Turin


Nonostante in estate le morti per afa facciano più “notizia”, è l’inverno il periodo più pericoloso per la salute: infatti con il freddo si muore 20 volte di più che con il gran caldo e non solo per influenza.

Che cosa succede all’organismo quando fa freddo

Analisi su 74 milioni di decessi

Lo ha dimostrato uno studio condotto in 13 paesi del mondo (tra cui l’Italia), pubblicato dalla rivista Lancet, secondo cui a uccidere non sono tanto i giorni di picco negativo della temperatura quanto i periodi prolungati di temperature un po’ sotto la media. La ricerca ha analizzato ha analizzato oltre 74 milioni di morti attribuibili a caldo e freddo, trovando che le temperature estreme, in un senso o nell’altro, sono responsabili di meno dell’1% della mortalità totale. La grande maggioranza delle morti attribuibili alla temperatura, oltre il 7% del totale è dovuta invece a giorni in cui la colonnina di mercurio è sotto la temperatura ottimale, mentre solo lo 0,42% in estate quando fa più caldo del normale. In inverno negli Stati Uniti la mortalità è in genere dal 10 al 15 per cento più alta rispetto al periodo estivo.

Come il freddo impatta su di noi

L’effetto, sottolinea lo studio coordinato dalla London School of Hygiene, è maggiore nei paesi a climi temperati dove qualche giorno di freddo più intenso del normale uccide di più probabilmente perché le persone, gli ambienti e le case sono meno attrezzati per le basse temperature. I modi in cui il freddo può influire negativamente sulla nostra salute sono ictus e attacchi cardiaci, perché il sangue diventa più denso, aumentando il rischio della formazione di coaguli; la tendenza a stare in luoghi chiusi più a contatto con gli altri, poi, favorisce la trasmissione di virus e batteri e quindi malattie infettive, come influenza e polmoniti; infine, ci sono più incidenti stradali a causa delle strade ghiacciate e si contano alcune morti per incendi provocati da stufe e camini (oltre a qualche morte accidentale per cadute sul ghiaccio o attacchi di cuore dopo aver spalato il vialetto di casa).

Morti da calore più evidenti

«Le evidenze che abbiamo trovato - concludono gli autori - hanno conseguenze importanti per pianificare interventi di salute pubblica che minimizzino le conseguenze di temperature avverse». Anche perché la maggior parte dei piani di salute pubblica legati alle condizioni atmosferiche si concentrano sulle ondate di calore. Questo può essere dovuto anche al fatto che i picchi di decessi si concentrano in pochi giorni nell’estate, mentre il freddo può causare un aumento dei decessi da raffreddamento che però si verificano fino a tre o quattro settimane dopo una l’ondata di basse temperature.



corriere della sera Laughing

il sito citato nell'articolo non esiste Laughing

le fonti dello studio non sono note Laughing


Veramente io ho trovato tutto, ma basta leggere questa parte per capire quanto lo studio in questione sia parziale ed incompleto:

Citazione:
Some limitations must be acknowledged. First,
although this investigation includes populations with
markedly different characteristics and living in a wide
range of climates, the findings cannot be interpreted as
globally representative. We did not include entire
regions, such as Africa or the Middle East, and the
assessment was mainly restricted to urban populations.
Although our results suggest substantial intercountry
variation in attributable risk for both heat and cold, the
analysis did not characterise these differences to
identify determinants of susceptibility or resilience to
the effects of temperature. These limitations can be
addressed in future research by extension of the dataset
to populations living in other regions, and by collection
of standardised measures of meta-variables for location specific characteristics to be included in the secondstage meta-regression. Results from these analyses
would complement the evidence provided in this study.


Insomma lo studio deve essere integrato e confermato con i dati provenienti dalle regioni più calde del Mondo (quisquilie!) ma all'altro fenomeno da Facebook maxtempesta che je frega, l'importante è VinCeReH aLLa DiScuSSionE!!!!!!111

Quanto non la reggo più quest'asineria faziosa da boomer...


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 19461
Residenza: roma

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 3:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sordatino ha scritto:
freddopungente ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
https://www.corriere.it/salute/16_dicembre_20/inverno-stagione-letale-uccide-20-volte-piu-estate-e5b5e35a-c6bd-11e6-84f8-50724e442573.shtml



È l’inverno la stagione più letale: uccide 20 volte più dei colpi di calore (ma tutti i forumisti aspettano l'orso)
Le basse temperature favoriscono ictus e infarti e stare in luoghi chiusi avvantaggia
la possibilità di trasmissione di virus e batteri che portano a influenza e polmoniti
di Silvia Turin


Nonostante in estate le morti per afa facciano più “notizia”, è l’inverno il periodo più pericoloso per la salute: infatti con il freddo si muore 20 volte di più che con il gran caldo e non solo per influenza.

Che cosa succede all’organismo quando fa freddo

Analisi su 74 milioni di decessi

Lo ha dimostrato uno studio condotto in 13 paesi del mondo (tra cui l’Italia), pubblicato dalla rivista Lancet, secondo cui a uccidere non sono tanto i giorni di picco negativo della temperatura quanto i periodi prolungati di temperature un po’ sotto la media. La ricerca ha analizzato ha analizzato oltre 74 milioni di morti attribuibili a caldo e freddo, trovando che le temperature estreme, in un senso o nell’altro, sono responsabili di meno dell’1% della mortalità totale. La grande maggioranza delle morti attribuibili alla temperatura, oltre il 7% del totale è dovuta invece a giorni in cui la colonnina di mercurio è sotto la temperatura ottimale, mentre solo lo 0,42% in estate quando fa più caldo del normale. In inverno negli Stati Uniti la mortalità è in genere dal 10 al 15 per cento più alta rispetto al periodo estivo.

Come il freddo impatta su di noi

L’effetto, sottolinea lo studio coordinato dalla London School of Hygiene, è maggiore nei paesi a climi temperati dove qualche giorno di freddo più intenso del normale uccide di più probabilmente perché le persone, gli ambienti e le case sono meno attrezzati per le basse temperature. I modi in cui il freddo può influire negativamente sulla nostra salute sono ictus e attacchi cardiaci, perché il sangue diventa più denso, aumentando il rischio della formazione di coaguli; la tendenza a stare in luoghi chiusi più a contatto con gli altri, poi, favorisce la trasmissione di virus e batteri e quindi malattie infettive, come influenza e polmoniti; infine, ci sono più incidenti stradali a causa delle strade ghiacciate e si contano alcune morti per incendi provocati da stufe e camini (oltre a qualche morte accidentale per cadute sul ghiaccio o attacchi di cuore dopo aver spalato il vialetto di casa).

Morti da calore più evidenti

«Le evidenze che abbiamo trovato - concludono gli autori - hanno conseguenze importanti per pianificare interventi di salute pubblica che minimizzino le conseguenze di temperature avverse». Anche perché la maggior parte dei piani di salute pubblica legati alle condizioni atmosferiche si concentrano sulle ondate di calore. Questo può essere dovuto anche al fatto che i picchi di decessi si concentrano in pochi giorni nell’estate, mentre il freddo può causare un aumento dei decessi da raffreddamento che però si verificano fino a tre o quattro settimane dopo una l’ondata di basse temperature.



corriere della sera Laughing

il sito citato nell'articolo non esiste Laughing

le fonti dello studio non sono note Laughing


Veramente io ho trovato tutto, ma basta leggere questa parte per capire quanto lo studio in questione sia parziale ed incompleto:

Citazione:
Some limitations must be acknowledged. First,
although this investigation includes populations with
markedly different characteristics and living in a wide
range of climates, the findings cannot be interpreted as
globally representative. We did not include entire
regions, such as Africa or the Middle East, and the
assessment was mainly restricted to urban populations.
Although our results suggest substantial intercountry
variation in attributable risk for both heat and cold, the
analysis did not characterise these differences to
identify determinants of susceptibility or resilience to
the effects of temperature. These limitations can be
addressed in future research by extension of the dataset
to populations living in other regions, and by collection
of standardised measures of meta-variables for location specific characteristics to be included in the secondstage meta-regression. Results from these analyses
would complement the evidence provided in this study.


Insomma lo studio deve essere integrato e confermato con i dati provenienti dalle regioni più calde del Mondo (quisquilie!) ma all'altro fenomeno da Facebook maxtempesta che je frega, l'importante è VinCeReH aLLa DiScuSSionE!!!!!!111

Quanto non la reggo più quest'asineria faziosa da boomer...


E tu un po' di educazione non la impari mai?
Già il fatto che definisci boomer persone più grandi di te la dice lunga sul tuo grado di presunzione, le persone più grandi si rispettano, ma di che parliamo con te, sono principi che si imparano a scuola, ma visto lo stato comatoso della scuola immagino che tipo di insegnanti tu possa avere avuto..

Il caldo estremo e il freddo estremo uccidono nella stessa misura, stare a contestare un articolo perché non è validato, non cambia il concetto di fondo...gli estremi fanno male

punto!

sembrate dei ragazzini a concedervi la palma del più imbecille. Uccide di più il caldo o il freddo?
Stendiamo un velo pietoso che è meglio!


Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 10999
Residenza: roma

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
Sordatino ha scritto:
freddopungente ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
https://www.corriere.it/salute/16_dicembre_20/inverno-stagione-letale-uccide-20-volte-piu-estate-e5b5e35a-c6bd-11e6-84f8-50724e442573.shtml



È l’inverno la stagione più letale: uccide 20 volte più dei colpi di calore (ma tutti i forumisti aspettano l'orso)
Le basse temperature favoriscono ictus e infarti e stare in luoghi chiusi avvantaggia
la possibilità di trasmissione di virus e batteri che portano a influenza e polmoniti
di Silvia Turin


Nonostante in estate le morti per afa facciano più “notizia”, è l’inverno il periodo più pericoloso per la salute: infatti con il freddo si muore 20 volte di più che con il gran caldo e non solo per influenza.

Che cosa succede all’organismo quando fa freddo

Analisi su 74 milioni di decessi

Lo ha dimostrato uno studio condotto in 13 paesi del mondo (tra cui l’Italia), pubblicato dalla rivista Lancet, secondo cui a uccidere non sono tanto i giorni di picco negativo della temperatura quanto i periodi prolungati di temperature un po’ sotto la media. La ricerca ha analizzato ha analizzato oltre 74 milioni di morti attribuibili a caldo e freddo, trovando che le temperature estreme, in un senso o nell’altro, sono responsabili di meno dell’1% della mortalità totale. La grande maggioranza delle morti attribuibili alla temperatura, oltre il 7% del totale è dovuta invece a giorni in cui la colonnina di mercurio è sotto la temperatura ottimale, mentre solo lo 0,42% in estate quando fa più caldo del normale. In inverno negli Stati Uniti la mortalità è in genere dal 10 al 15 per cento più alta rispetto al periodo estivo.

Come il freddo impatta su di noi

L’effetto, sottolinea lo studio coordinato dalla London School of Hygiene, è maggiore nei paesi a climi temperati dove qualche giorno di freddo più intenso del normale uccide di più probabilmente perché le persone, gli ambienti e le case sono meno attrezzati per le basse temperature. I modi in cui il freddo può influire negativamente sulla nostra salute sono ictus e attacchi cardiaci, perché il sangue diventa più denso, aumentando il rischio della formazione di coaguli; la tendenza a stare in luoghi chiusi più a contatto con gli altri, poi, favorisce la trasmissione di virus e batteri e quindi malattie infettive, come influenza e polmoniti; infine, ci sono più incidenti stradali a causa delle strade ghiacciate e si contano alcune morti per incendi provocati da stufe e camini (oltre a qualche morte accidentale per cadute sul ghiaccio o attacchi di cuore dopo aver spalato il vialetto di casa).

Morti da calore più evidenti

«Le evidenze che abbiamo trovato - concludono gli autori - hanno conseguenze importanti per pianificare interventi di salute pubblica che minimizzino le conseguenze di temperature avverse». Anche perché la maggior parte dei piani di salute pubblica legati alle condizioni atmosferiche si concentrano sulle ondate di calore. Questo può essere dovuto anche al fatto che i picchi di decessi si concentrano in pochi giorni nell’estate, mentre il freddo può causare un aumento dei decessi da raffreddamento che però si verificano fino a tre o quattro settimane dopo una l’ondata di basse temperature.



corriere della sera Laughing

il sito citato nell'articolo non esiste Laughing

le fonti dello studio non sono note Laughing


Veramente io ho trovato tutto, ma basta leggere questa parte per capire quanto lo studio in questione sia parziale ed incompleto:

Citazione:
Some limitations must be acknowledged. First,
although this investigation includes populations with
markedly different characteristics and living in a wide
range of climates, the findings cannot be interpreted as
globally representative. We did not include entire
regions, such as Africa or the Middle East, and the
assessment was mainly restricted to urban populations.
Although our results suggest substantial intercountry
variation in attributable risk for both heat and cold, the
analysis did not characterise these differences to
identify determinants of susceptibility or resilience to
the effects of temperature. These limitations can be
addressed in future research by extension of the dataset
to populations living in other regions, and by collection
of standardised measures of meta-variables for location specific characteristics to be included in the secondstage meta-regression. Results from these analyses
would complement the evidence provided in this study.


Insomma lo studio deve essere integrato e confermato con i dati provenienti dalle regioni più calde del Mondo (quisquilie!) ma all'altro fenomeno da Facebook maxtempesta che je frega, l'importante è VinCeReH aLLa DiScuSSionE!!!!!!111

Quanto non la reggo più quest'asineria faziosa da boomer...


E tu un po' di educazione non la impari mai?
Già il fatto che definisci boomer persone più grandi di te la dice lunga sul tuo grado di presunzione, le persone più grandi si rispettano, ma di che parliamo con te, sono principi che si imparano a scuola, ma visto lo stato comatoso della scuola immagino che tipo di insegnanti tu possa avere avuto..

Il caldo estremo e il freddo estremo uccidono nella stessa misura, stare a contestare un articolo perché non è validato, non cambia il concetto di fondo...gli estremi fanno male

punto!

sembrate dei ragazzini a concedervi la palma del più imbecille. Uccide di più il caldo o il freddo?
Stendiamo un velo pietoso che è meglio!


la meteo è scienza, dati non pugnette, è andato a pescare un articolo del 2016 senza nessuna rilevanza scientifica per continuare a trollare come fai tu, purtroppo il forum è prbabilemente poco frequentato cosi da lasciarvi spazio, cose che in altri lidi che seguo per fortuna non succedono perchè sareste bannati all'istante con tutte le balle che andate raccontando in un forum che tratta una scienza...


Top
Profilo Invia messaggio privato
Lupo Silano
Forumista senior


Registrato: 14/01/16 18:37
Messaggi: 7199
Residenza: cosenza, 250 mt

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

gemi65 ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
gemi65 ha scritto:
Della serie nessuno muore di caldo, in 7 giorni 510 morti in Spagna.


Di queste vittime, 321 sono over 85, 121 tra i 75 e gli 84 anni e altre 44 tra i 65 ei 74 anni.

E quanti di colore, ebrei, gay?
Roba da matti; spero solo tu stia scherzando ma certo che scherzare con la vita delle persone è sadico quantomeno.


Ma come? Sono 10 anni che scrive le provocazioni più assurde e lo hai sempre difeso? Solo ora te ne accorgi???


Top
Profilo Invia messaggio privato
gemi65
***SUPER FORUMISTA TOP***


Registrato: 09/11/11 12:31
Messaggi: 39347
Residenza: Treia-Macerata

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 3:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lupo Silano ha scritto:
gemi65 ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
gemi65 ha scritto:
Della serie nessuno muore di caldo, in 7 giorni 510 morti in Spagna.


Di queste vittime, 321 sono over 85, 121 tra i 75 e gli 84 anni e altre 44 tra i 65 ei 74 anni.

E quanti di colore, ebrei, gay?
Roba da matti; spero solo tu stia scherzando ma certo che scherzare con la vita delle persone è sadico quantomeno.


Ma come? Sono 10 anni che scrive le provocazioni più assurde e lo hai sempre difeso? Solo ora te ne accorgi???

Hai ragione Lupo. Stavolta non ci sono alibi.


Top
Profilo Invia messaggio privato
erboss
Moderatore con potere di espulsione


Registrato: 01/01/70 01:00
Messaggi: 5057
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 3:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ragazzi è tutto il pomeriggio che cancello messaggi a raffica.
Datevi una regolata per favore


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 19461
Residenza: roma

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 3:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

freddopungente ha scritto:
iniestas ha scritto:
Sordatino ha scritto:
freddopungente ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
https://www.corriere.it/salute/16_dicembre_20/inverno-stagione-letale-uccide-20-volte-piu-estate-e5b5e35a-c6bd-11e6-84f8-50724e442573.shtml



È l’inverno la stagione più letale: uccide 20 volte più dei colpi di calore (ma tutti i forumisti aspettano l'orso)
Le basse temperature favoriscono ictus e infarti e stare in luoghi chiusi avvantaggia
la possibilità di trasmissione di virus e batteri che portano a influenza e polmoniti
di Silvia Turin


Nonostante in estate le morti per afa facciano più “notizia”, è l’inverno il periodo più pericoloso per la salute: infatti con il freddo si muore 20 volte di più che con il gran caldo e non solo per influenza.

Che cosa succede all’organismo quando fa freddo

Analisi su 74 milioni di decessi

Lo ha dimostrato uno studio condotto in 13 paesi del mondo (tra cui l’Italia), pubblicato dalla rivista Lancet, secondo cui a uccidere non sono tanto i giorni di picco negativo della temperatura quanto i periodi prolungati di temperature un po’ sotto la media. La ricerca ha analizzato ha analizzato oltre 74 milioni di morti attribuibili a caldo e freddo, trovando che le temperature estreme, in un senso o nell’altro, sono responsabili di meno dell’1% della mortalità totale. La grande maggioranza delle morti attribuibili alla temperatura, oltre il 7% del totale è dovuta invece a giorni in cui la colonnina di mercurio è sotto la temperatura ottimale, mentre solo lo 0,42% in estate quando fa più caldo del normale. In inverno negli Stati Uniti la mortalità è in genere dal 10 al 15 per cento più alta rispetto al periodo estivo.

Come il freddo impatta su di noi

L’effetto, sottolinea lo studio coordinato dalla London School of Hygiene, è maggiore nei paesi a climi temperati dove qualche giorno di freddo più intenso del normale uccide di più probabilmente perché le persone, gli ambienti e le case sono meno attrezzati per le basse temperature. I modi in cui il freddo può influire negativamente sulla nostra salute sono ictus e attacchi cardiaci, perché il sangue diventa più denso, aumentando il rischio della formazione di coaguli; la tendenza a stare in luoghi chiusi più a contatto con gli altri, poi, favorisce la trasmissione di virus e batteri e quindi malattie infettive, come influenza e polmoniti; infine, ci sono più incidenti stradali a causa delle strade ghiacciate e si contano alcune morti per incendi provocati da stufe e camini (oltre a qualche morte accidentale per cadute sul ghiaccio o attacchi di cuore dopo aver spalato il vialetto di casa).

Morti da calore più evidenti

«Le evidenze che abbiamo trovato - concludono gli autori - hanno conseguenze importanti per pianificare interventi di salute pubblica che minimizzino le conseguenze di temperature avverse». Anche perché la maggior parte dei piani di salute pubblica legati alle condizioni atmosferiche si concentrano sulle ondate di calore. Questo può essere dovuto anche al fatto che i picchi di decessi si concentrano in pochi giorni nell’estate, mentre il freddo può causare un aumento dei decessi da raffreddamento che però si verificano fino a tre o quattro settimane dopo una l’ondata di basse temperature.



corriere della sera Laughing

il sito citato nell'articolo non esiste Laughing

le fonti dello studio non sono note Laughing


Veramente io ho trovato tutto, ma basta leggere questa parte per capire quanto lo studio in questione sia parziale ed incompleto:

Citazione:
Some limitations must be acknowledged. First,
although this investigation includes populations with
markedly different characteristics and living in a wide
range of climates, the findings cannot be interpreted as
globally representative. We did not include entire
regions, such as Africa or the Middle East, and the
assessment was mainly restricted to urban populations.
Although our results suggest substantial intercountry
variation in attributable risk for both heat and cold, the
analysis did not characterise these differences to
identify determinants of susceptibility or resilience to
the effects of temperature. These limitations can be
addressed in future research by extension of the dataset
to populations living in other regions, and by collection
of standardised measures of meta-variables for location specific characteristics to be included in the secondstage meta-regression. Results from these analyses
would complement the evidence provided in this study.


Insomma lo studio deve essere integrato e confermato con i dati provenienti dalle regioni più calde del Mondo (quisquilie!) ma all'altro fenomeno da Facebook maxtempesta che je frega, l'importante è VinCeReH aLLa DiScuSSionE!!!!!!111

Quanto non la reggo più quest'asineria faziosa da boomer...


E tu un po' di educazione non la impari mai?
Già il fatto che definisci boomer persone più grandi di te la dice lunga sul tuo grado di presunzione, le persone più grandi si rispettano, ma di che parliamo con te, sono principi che si imparano a scuola, ma visto lo stato comatoso della scuola immagino che tipo di insegnanti tu possa avere avuto..

Il caldo estremo e il freddo estremo uccidono nella stessa misura, stare a contestare un articolo perché non è validato, non cambia il concetto di fondo...gli estremi fanno male

punto!

sembrate dei ragazzini a concedervi la palma del più imbecille. Uccide di più il caldo o il freddo?
Stendiamo un velo pietoso che è meglio!


la meteo è scienza, dati non pugnette, è andato a pescare un articolo del 2016 senza nessuna rilevanza scientifica per continuare a trollare come fai tu, purtroppo il forum è prbabilemente poco frequentato cosi da lasciarvi spazio, cose che in altri lidi che seguo per fortuna non succedono perchè sareste bannati all'istante con tutte le balle che andate raccontando in un forum che tratta una scienza...


E tu gli vai dietro per dimostrare che cosa?
Se c'è stato un morto in più per il caldo rispetto al freddo?
Ma ti rendi conto che stai facendo del clima e della meteo una religione?
Una scienza ma discutibile come le altre e anche più delle altre visto che molte cose sono tutt'altro che dimostrate in modo incontrovertibile?
ma che vuoi fare isnulta5rcui tutti, darci a tutti degli ignoranti e degli idioti solo perché non ci adeguiamo al tuo pensiero e mettiamo in discussione il GW?

Io lo metto in discussione non sono affatto sicuro dei suoi effetti e continuo a credere che il clima ha cicli e che questa è solo una fase...

punto!

fattene una ragione, non sei tu che decidi come devono pensare gli altri, né un settore per giunta limitato e pieno di dubbi come la scienza metereologica

fatti un oracolo privato e inginocchiati alla meteo, lascia perdere chi una testa per pensare in proprio!


Top
Profilo Invia messaggio privato
freddopungente
*Forumista TOP*


Registrato: 28/07/15 11:26
Messaggi: 10999
Residenza: roma

MessaggioInviato: Tue Jul 19, 2022 4:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
freddopungente ha scritto:
iniestas ha scritto:
Sordatino ha scritto:
freddopungente ha scritto:
maxtempesta ha scritto:
https://www.corriere.it/salute/16_dicembre_20/inverno-stagione-letale-uccide-20-volte-piu-estate-e5b5e35a-c6bd-11e6-84f8-50724e442573.shtml



È l’inverno la stagione più letale: uccide 20 volte più dei colpi di calore (ma tutti i forumisti aspettano l'orso)
Le basse temperature favoriscono ictus e infarti e stare in luoghi chiusi avvantaggia
la possibilità di trasmissione di virus e batteri che portano a influenza e polmoniti
di Silvia Turin


Nonostante in estate le morti per afa facciano più “notizia”, è l’inverno il periodo più pericoloso per la salute: infatti con il freddo si muore 20 volte di più che con il gran caldo e non solo per influenza.

Che cosa succede all’organismo quando fa freddo

Analisi su 74 milioni di decessi

Lo ha dimostrato uno studio condotto in 13 paesi del mondo (tra cui l’Italia), pubblicato dalla rivista Lancet, secondo cui a uccidere non sono tanto i giorni di picco negativo della temperatura quanto i periodi prolungati di temperature un po’ sotto la media. La ricerca ha analizzato ha analizzato oltre 74 milioni di morti attribuibili a caldo e freddo, trovando che le temperature estreme, in un senso o nell’altro, sono responsabili di meno dell’1% della mortalità totale. La grande maggioranza delle morti attribuibili alla temperatura, oltre il 7% del totale è dovuta invece a giorni in cui la colonnina di mercurio è sotto la temperatura ottimale, mentre solo lo 0,42% in estate quando fa più caldo del normale. In inverno negli Stati Uniti la mortalità è in genere dal 10 al 15 per cento più alta rispetto al periodo estivo.

Come il freddo impatta su di noi

L’effetto, sottolinea lo studio coordinato dalla London School of Hygiene, è maggiore nei paesi a climi temperati dove qualche giorno di freddo più intenso del normale uccide di più probabilmente perché le persone, gli ambienti e le case sono meno attrezzati per le basse temperature. I modi in cui il freddo può influire negativamente sulla nostra salute sono ictus e attacchi cardiaci, perché il sangue diventa più denso, aumentando il rischio della formazione di coaguli; la tendenza a stare in luoghi chiusi più a contatto con gli altri, poi, favorisce la trasmissione di virus e batteri e quindi malattie infettive, come influenza e polmoniti; infine, ci sono più incidenti stradali a causa delle strade ghiacciate e si contano alcune morti per incendi provocati da stufe e camini (oltre a qualche morte accidentale per cadute sul ghiaccio o attacchi di cuore dopo aver spalato il vialetto di casa).

Morti da calore più evidenti

«Le evidenze che abbiamo trovato - concludono gli autori - hanno conseguenze importanti per pianificare interventi di salute pubblica che minimizzino le conseguenze di temperature avverse». Anche perché la maggior parte dei piani di salute pubblica legati alle condizioni atmosferiche si concentrano sulle ondate di calore. Questo può essere dovuto anche al fatto che i picchi di decessi si concentrano in pochi giorni nell’estate, mentre il freddo può causare un aumento dei decessi da raffreddamento che però si verificano fino a tre o quattro settimane dopo una l’ondata di basse temperature.



corriere della sera Laughing

il sito citato nell'articolo non esiste Laughing

le fonti dello studio non sono note Laughing


Veramente io ho trovato tutto, ma basta leggere questa parte per capire quanto lo studio in questione sia parziale ed incompleto:

Citazione:
Some limitations must be acknowledged. First,
although this investigation includes populations with
markedly different characteristics and living in a wide
range of climates, the findings cannot be interpreted as
globally representative. We did not include entire
regions, such as Africa or the Middle East, and the
assessment was mainly restricted to urban populations.
Although our results suggest substantial intercountry
variation in attributable risk for both heat and cold, the
analysis did not characterise these differences to
identify determinants of susceptibility or resilience to
the effects of temperature. These limitations can be
addressed in future research by extension of the dataset
to populations living in other regions, and by collection
of standardised measures of meta-variables for location specific characteristics to be included in the secondstage meta-regression. Results from these analyses
would complement the evidence provided in this study.


Insomma lo studio deve essere integrato e confermato con i dati provenienti dalle regioni più calde del Mondo (quisquilie!) ma all'altro fenomeno da Facebook maxtempesta che je frega, l'importante è VinCeReH aLLa DiScuSSionE!!!!!!111

Quanto non la reggo più quest'asineria faziosa da boomer...


E tu un po' di educazione non la impari mai?
Già il fatto che definisci boomer persone più grandi di te la dice lunga sul tuo grado di presunzione, le persone più grandi si rispettano, ma di che parliamo con te, sono principi che si imparano a scuola, ma visto lo stato comatoso della scuola immagino che tipo di insegnanti tu possa avere avuto..

Il caldo estremo e il freddo estremo uccidono nella stessa misura, stare a contestare un articolo perché non è validato, non cambia il concetto di fondo...gli estremi fanno male

punto!

sembrate dei ragazzini a concedervi la palma del più imbecille. Uccide di più il caldo o il freddo?
Stendiamo un velo pietoso che è meglio!


la meteo è scienza, dati non pugnette, è andato a pescare un articolo del 2016 senza nessuna rilevanza scientifica per continuare a trollare come fai tu, purtroppo il forum è prbabilemente poco frequentato cosi da lasciarvi spazio, cose che in altri lidi che seguo per fortuna non succedono perchè sareste bannati all'istante con tutte le balle che andate raccontando in un forum che tratta una scienza...


E tu gli vai dietro per dimostrare che cosa?
Se c'è stato un morto in più per il caldo rispetto al freddo?
Ma ti rendi conto che stai facendo del clima e della meteo una religione?
Una scienza ma discutibile come le altre e anche più delle altre visto che molte cose sono tutt'altro che dimostrate in modo incontrovertibile?
ma che vuoi fare isnulta5rcui tutti, darci a tutti degli ignoranti e degli idioti solo perché non ci adeguiamo al tuo pensiero e mettiamo in discussione il GW?

Io lo metto in discussione non sono affatto sicuro dei suoi effetti e continuo a credere che il clima ha cicli e che questa è solo una fase...

punto!

fattene una ragione, non sei tu che decidi come devono pensare gli altri, né un settore per giunta limitato e pieno di dubbi come la scienza metereologica

fatti un oracolo privato e inginocchiati alla meteo, lascia perdere chi una testa per pensare in proprio!


hai detto bene, essendo avvocato il tuo pensiero, quindi niente di oggettivo, non incide sui dati scientifici che porta gente che fa quello di mestiere, puoi mettere in discussione ciò che vuoi, dici baggianate non supportate dai dati che vedono l'uomo e le sue azioni come prima causa del rapido cambiamento climatico in atto e visto che il forum tratta la meteo ogni qual volta le leggo intervengo


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 52, 53, 54, 55  Successivo
Pagina 53 di 55

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it