Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

GW: una realtà accertata! Ma quanto sappiamo su effetti e conseguenze?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 43, 44, 45  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
giamo64



Registrato: 06/01/13 20:27
Messaggi: 882
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 7:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
giamo64 ha scritto:
freddopungente ha scritto:
Salento92 ha scritto:
iniestas ha scritto:
https://www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/global-warming-quello-che-non-si-dice-/48338/


esattamente il mio pensiero

alessio grosso top


difatti è evidente la deriva negazionista intrapresa, dove sono i dati a supporto riguardanti il non contributo antropico?

la scienza porta dati e dimostra con i numeri, i pensieri e le argomentazioni lasciano il tempo che trovano

fa ridere la giustificazione del tenersi il posto di lavoro, sono 40 anni che lo ripetono a pappagallo ma tutti fanno orecchie da mercante in nome del profitto e per non intaccare le lobby del petrolio


E' comunque preoccupante che una ricercatrice canadese operante da 35 anni sull'orso artico sia stata licenziata perché sosterrebbe che la specie che studia è in salute e sembra anche utile sostenere che la barriera corallina australiana stia morendo se no si viene cacciati come capitato a oceanografo australiano.
Infine sfugge a molti che i cosiddetti dati scientifici contengono la parola 'likely' in riferimento all'apporto antropico al global warming. Questo aggettivo non mi pare così inifluente parlando di scienza che 'porta dati e dimostra con i numeri'. Provare ad elaborare un teorema con un 'forse' o 'probabilmente' a uno studioso di fisica e vediamo come replica.

Io sono preoccupato per il nostro comportamento a danno dell'ambiente però tutta sta convinzione del clima mutato per colpa nostra non pare avere una scientificità così ferrea.


In realtà chiunque abbia studiato un minimo di fisica sa che qualsiasi misura sperimentale e qualsiasi risultato modellistico è accompagnato da un'incertezza.
E l'ipcc nei sui report usa alcuni termini come likely, extremely like, o virtually certain per esprimere il livello di confidenza delle conclusioni riportate.

Quindi dal punto di vista scientifico è corretto inserire quei termini. La fisica non è pura matematica.


Non ho formazione scientifica, quindi prendo umilmente atto; ma cerco di farmi un'opinione con mente aperta sapendo che il pensiero dominante non sia sinonimo di verità assoluta altrimenti saremmo ancora a venerare il sole e la luna e la voce fuori dal coro è stata quella di personaggi a cui dobbiamo parecchio, per usare un eufemismo.
Infine, esiste un dato che indichi il grado 'virtually certain' di apporto antropico al mutamento climatico?


Top
Profilo Invia messaggio privato
picchio70
*Forumista TOP*


Registrato: 26/01/14 19:25
Messaggi: 9320
Residenza: Città Sant'Angelo 317mt

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 7:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Voi credete che si possa fare ancora qualcosa?
Io no, ancbe se intervenissimo dastricamente,
cosa impossibile, ci vorrebbero decenni solo
per frenare l'ascesa.
Farebbe molto prima la natura.
Una semplice mareggiata in un angolino
del pianeta....


Top
Profilo Invia messaggio privato
Simo98



Registrato: 21/07/19 19:19
Messaggi: 972
Residenza: Murisengo(AL) 300 m.sl.m.

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 7:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:
Dal mio punto di vista il nostro modo di vivere (mio in primis) non é sostenibile.
Vai al superrmercato che deve avere tutti i tipi di carne, frutta tropicale etc.
Quando tutti piangono per l'Amazzonia mi fanno ridere perché é evidente che cercano spazi per coltivare/allevare e qualcuno vuol dire che consuma compresa l'UE!!!
Il mio lato "estremista" vorrebbe che si vietasse l'importazione di prodotti lontani e che si incentivassero le aziende locali.
Ma questo va contro il concetto capitalista di "mano libera" (che però ci ha portato alla situazione attuale con disparitá sociali, crescita con risorse infinite e PIL vari).
Pil che devono essere in crescita tassativamente tanto da far costruire alla Cina case che poi rimarranno vuote (nonostante i quasi 2 miliardi di cinesi).. Tutto ció per sostenere il pil e il mercato immobiliare.
E fin quo ho parlato di Occidente... Dei paesi in via di sviluppo non parlo nemmeno!
Dei paesi proprio non sviluppati (Africa) ancora peggio.
Sfruttati dai paesi emergenti con il nuovo colonialismo e impoverimento dei suoli giá poveri per natura

Pensiero che condivido e che è molto vicino anche alla mia idea,ottimo intervento👏👏


Top
Profilo Invia messaggio privato
picchio70
*Forumista TOP*


Registrato: 26/01/14 19:25
Messaggi: 9320
Residenza: Città Sant'Angelo 317mt

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 7:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ogni provvedimento o proclama
è solo fuffa o per onorare la coscienza.
Cosi come chi dice di abbassare le tasse.
Si possono diversificare, cambiare nome
distribuirle in maniera diversa
ma la sostanza non cambia.


Top
Profilo Invia messaggio privato
giamo64



Registrato: 06/01/13 20:27
Messaggi: 882
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 7:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

picchio70 ha scritto:
Voi credete che si possa fare ancora qualcosa?
Io no, ancbe se intervenissimo dastricamente,
cosa impossibile, ci vorrebbero decenni solo
per frenare l'ascesa.
Farebbe molto prima la natura.
Una semplice mareggiata in un angolino
del pianeta....


Per respirare aria migliore nella mia città, direi di si.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Sordatino



Registrato: 20/02/18 13:28
Messaggi: 736
Residenza: Roma Centro Storico/Nord

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 7:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

Salento92 ha scritto:
Salento92 ha scritto:
iniestas ha scritto:
https://www.meteolive.it/news/In-primo-piano/2/global-warming-quello-che-non-si-dice-/48338/


esattamente il mio pensiero

alessio grosso top


E a chi mi dava del complottista parlando del 97 per cento degli scienziati a favore riporto le parole di Grosso:

"Del resto tutti "tengono famiglia" e gli scienziati scomodi escono dal giro e perdono opportunità di lavoro."


Non ho problemi a ri-darti del complottista per certi tuoi interventi, a maggior ragione se ti fai forte delle tesi di ML, uno dei siti più negazionisti dell’AGW che ci siano in circolazione (e uno dei pochissimi che all’inizio dell’estate ultima trascorsa si mostrava cautamente ottimista sul caldo estremo, poi sappiamo tutti com’è finita; tra l’altro ci sarebbe molto da dire su un sito commerciale che si esprime in quei termini parlando di scienziati, ma mi trattengo per rispetto a chi ci ospita).

Per quanto riguarda la questione riscaldamento, la mia opinione è che riducendo il tutto alle solite fazioni non si ha una visione d’insieme del problema.

Ad esempio, in molti - fra i quali Iniestas - dicono “ehi fa solo più caldo, compratevi/accendete i condizionatori”.

Ora, ammesso e non concesso che tutti possano permettersi i condizionatori, i maggiori consumi energetici per farli funzionare (e, più in generale, per mantenere la piena funzionalità del comparto industriale) come li sosteniamo, se appena si prova a parlare di riconversione a rinnovabili scatta l’assalto delle ”truppe del PIL”?

Come si fa a non considerare che al crescere del caldo cresce anche l’assorbimento energetico, e che se l’energia la fai con i combustibili fossili non puoi che peggiorare la situazione anche a livello di inquinamento atmosferico?

Che te ne fai del “benessere”, di un lavoro, del piacere di mangiare frutta tropicale sudamericana o di avere 24 gradi in casa quando fuori ce ne sono 6, se poi avveleni te stesso e l’ambiente?

Per quanto mi riguarda bisognerebbe abbandonare le posizioni ideologiche da una parte e dall’altra e iniziare a ragionare in maniera un po’ più costruttiva facendo i primi fatti e tenendo in considerazione i vari aspetti della vicenda, anche perché ok il Mondo non finirà tra dieci anni e quasi certamente nemmeno fra un secolo, ma con questo mantra del “la situazione non è urgente nè tantomeno compromessa” (che si contrappone al talvolta patetico pessimismo cosmico emergenziale di Greta e dei suoi seguaci) si rischia di rinviare ad libitum l’adozione di misure concrete.


Top
Profilo Invia messaggio privato
jacopo90
Forumista senior


Registrato: 09/02/12 08:54
Messaggi: 5477
Residenza: guardea (tr) 390 m s.l.m.

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 7:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

occhiobarico ha scritto:
jacopo90 ha scritto:
occhiobarico ha scritto:
Siamo obbligati a cambiare abitudini e stili di vita e questo ci terrorizza al punto da rinnegare l’origine stessa del problema.
Trovo patetica la posizione della redazione e dei molti addetti ai lavori che tendono a minimizzare quanto accade.

molto bello....la popolazione mondiale è di circa 7,5 miliardi di persone, di cui 4,5 sono asiatici...credo che sia più credibile l'idea di costruire un muro che arrivi alla fine dell'atmosfera terrestre, in modo da ingabbiarli nel loro schifo...


Di bello e pratico non ci vedo niente, minimizzare non aiuta di certo e noi occidentali di responsabilità ne abbiamo e come.

nessuno può sottrarsi dalle proprie responsabilità, ma credere che l'italia o l'europa, possano arginare anche minimamente tale processo è ridicolo....
dal 1990 al 2004 fonte wikipedia la Thailandia ha quasi triplicato le emissioni di CO2...la cina le ha quasi raddoppiate.....in italia sono aumentate del 12% e in europa centrale sono addirittura calate del 23%....capisci che se in cina se ne sbattono te puoi anche girare a cavallo ma comunque sei fottuto...
quindi scegli se morire di fame o morire per il GW...oppure senza fare i gretini trovare una "soluzione" a livello mondiale evitando sciocche dimostranze meramente politiche


Top
Profilo Invia messaggio privato
picchio70
*Forumista TOP*


Registrato: 26/01/14 19:25
Messaggi: 9320
Residenza: Città Sant'Angelo 317mt

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 8:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

giamo64 ha scritto:
picchio70 ha scritto:
Voi credete che si possa fare ancora qualcosa?
Io no, ancbe se intervenissimo dastricamente,
cosa impossibile, ci vorrebbero decenni solo
per frenare l'ascesa.
Farebbe molto prima la natura.
Una semplice mareggiata in un angolino
del pianeta....


Per respirare aria migliore nella mia città, direi di si.

Tu pensi che qualche capoccione rinunci
al guadagno o a far arricchire la lobby
per farti respirare meglio?
Piu facile il 6 al super enalotto.
Bisogna prima consumare tutto quello
per cui entrano miliardi di euro.
Poi finito e pulito tutto
troveranno il modo per arricchirsi su altro
celandosi dietro il perbenismo e l'amore per il prossimo.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 10372
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 9:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Simo98 ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
Dal mio punto di vista il nostro modo di vivere (mio in primis) non é sostenibile.
Vai al superrmercato che deve avere tutti i tipi di carne, frutta tropicale etc.
Quando tutti piangono per l'Amazzonia mi fanno ridere perché é evidente che cercano spazi per coltivare/allevare e qualcuno vuol dire che consuma compresa l'UE!!!
Il mio lato "estremista" vorrebbe che si vietasse l'importazione di prodotti lontani e che si incentivassero le aziende locali.
Ma questo va contro il concetto capitalista di "mano libera" (che però ci ha portato alla situazione attuale con disparitá sociali, crescita con risorse infinite e PIL vari).
Pil che devono essere in crescita tassativamente tanto da far costruire alla Cina case che poi rimarranno vuote (nonostante i quasi 2 miliardi di cinesi).. Tutto ció per sostenere il pil e il mercato immobiliare.
E fin quo ho parlato di Occidente... Dei paesi in via di sviluppo non parlo nemmeno!
Dei paesi proprio non sviluppati (Africa) ancora peggio.
Sfruttati dai paesi emergenti con il nuovo colonialismo e impoverimento dei suoli giá poveri per natura

Pensiero che condivido e che è molto vicino anche alla mia idea,ottimo intervento👏👏

Grazie!
É scritto malissimo e di fretta ma in estrema sintesi tocca tutti i punti della.mia linea di pensiero!


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 10372
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 9:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non so voi ma a me quello che fa paura della questione é che gli effetti non sono visibili nell'immediato.
Parliamoci chiaro: il nuovo clima, ad ora, non ha fatto cambiare i nostri stili di vita, anzi essi sono ancora più impattanti ed "energivori" al giorno d'oggi.
La doccia la posso fare in estate anche con una 2003, il cibo é sempre disponibile etc.
Ok poi i dati parlano di migranti climatici, Coldiretti parlandei danni da tempo atmosferico che dietro é influenzato da tutto ciò (anche se alluvioni etc. ci sono sempre state).
Quello che voglio dire é che nessuno (gente comune) imputa la catastrofe al GW... Più probabile che dica roba come "terremoto: la natura si ribella


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17912
Residenza: roma

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 9:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non fate di elettrodomestici delle icone
Il condizionatore se usato con moderazione non fa crepare la terra
Stanne certo
E’ solo uno strumento di confort perché non e’ che nel 1940 a Roma ad agosto o a luglio non facesse 37 gradi semplicemente gli uomini di allora sopportavano
Oggi c’ e’ la tecnologia che dovremmo fare ?
Rinunciarci

In Israele nei centri urbani il condizionatore e’ un must
Lo stesso paese e’ tra quelli tecnologicamente più avanzati in agricoltura
La realtà e’ complessa Sordatino
La narrazione dell ‘ uomo cinico che pensa solo a soldi benessere fregandosene della natura e’ molto semplicistica


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 10372
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 9:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

E altre cavolate.
Metaforicamente parlando, se una foresta é incenerita posso dire con certezza che é colpa del fuoco... Se piove tanto non posso dire "é colpa del GW".
Questo secondo me non fará mai prendere la questione seriamente o comunque mancando di riscontri pratici nella vita di tutti i giorni, rimane cosa astratta all'occhio di un cittadino normale.
Quindi finché ciò non avrá riscontro politico, i politici e quindi il potere non considererá mai seriamente questo tema.
Poi mettiamoci che per affrontare questa tematica é scontato che si dovrà rinunciare a redditi e altro... Quando si tocca il "pane" la causa non avrámai successo..


Top
Profilo Invia messaggio privato
iniestas
*Forumista TOP*


Registrato: 06/08/12 14:38
Messaggi: 17912
Residenza: roma

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 9:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:
E altre cavolate.
Metaforicamente parlando, se una foresta é incenerita posso dire con certezza che é colpa del fuoco... Se piove tanto non posso dire "é colpa del GW".
Questo secondo me non fará mai prendere la questione seriamente o comunque mancando di riscontri pratici nella vita di tutti i giorni, rimane cosa astratta all'occhio di un cittadino normale.
Quindi finché ciò non avrá riscontro politico, i politici e quindi il potere non considererá mai seriamente questo tema.
Poi mettiamoci che per affrontare questa tematica é scontato che si dovrà rinunciare a redditi e altro... Quando si tocca il "pane" la causa non avrámai successo..


Ti sei risposto da solo
Non si potrà mai dire perché non e’ vero
Sono solo ipotesi non dimostrate

Poi che significa rinunciare al reddito ?
Di che campiamo d’ aria fresca ?


Top
Profilo Invia messaggio privato
maxtempesta



Registrato: 15/09/13 21:04
Messaggi: 682
Residenza: riccia (CB)

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 9:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

agw è una truffa


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 10372
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Mon Nov 18, 2019 10:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

iniestas ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
E altre cavolate.
Metaforicamente parlando, se una foresta é incenerita posso dire con certezza che é colpa del fuoco... Se piove tanto non posso dire "é colpa del GW".
Questo secondo me non fará mai prendere la questione seriamente o comunque mancando di riscontri pratici nella vita di tutti i giorni, rimane cosa astratta all'occhio di un cittadino normale.
Quindi finché ciò non avrá riscontro politico, i politici e quindi il potere non considererá mai seriamente questo tema.
Poi mettiamoci che per affrontare questa tematica é scontato che si dovrà rinunciare a redditi e altro... Quando si tocca il "pane" la causa non avrámai successo..


Ti sei risposto da solo
Non si potrà mai dire perché non e’ vero
Sono solo ipotesi non dimostrate

Poi che significa rinunciare al reddito ?
Di che campiamo d’ aria fresca ?

Cioé che se veramente dobbiamo contenere la Co2 etc. lo stile di vita dovrá cambiare in modo drastico e l'adozione di metodi sostenibili porta per forza di cose a rinuncie.
Ma questo non succederá mai, più probabile l'estinzione prima che accada una cosa simile


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 43, 44, 45  Successivo
Pagina 4 di 45

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it