Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - Artico siberiano da record
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

Artico siberiano da record
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 9, 10, 11  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Uomo di Langa
Forumista senior


Registrato: 01/12/11 15:49
Messaggi: 7546
Residenza: Alba(CN) 172 m. s.l.m.

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 9:03 am    Oggetto: Rispondi citando

airsnow ha scritto:
leo55 ha scritto:
Prima o poi la natura cerca di riequilibrare il tutto secondo me.Non può continuare così.Certo noi nella nostra breve vita non si può vedere se ci sarà un ritorno alla normalità o no.

Quello senza dubbio, la terra ha dei meccanismi che alla fine riequilibrano tutto e così sarà anche nel nostro caso con l’AGW. Farà sempre più caldo finché non evaporeranno prima i laghi poi i fiumi e infine gli oceani. L’acqua una volta evaporata si condenserà nelle nuvole e inizierà a piovere per tantissimi anni e questo causerà la diminuzione della temperatura globale. E da qui ricomincerebbe tutto il ciclo vitale.

Io non ne sarei così sicuro.
E' vero,nessuno ha delle certezze in materia,ma io credo poco ad un possibile riequilibrio della situazione,visto il punto nel quale siamo arrivati,secondo me di non ritorno.


Top
Profilo Invia messaggio privato
picchio70
*Forumista TOP*


Registrato: 26/01/14 19:25
Messaggi: 13080
Residenza: Città Sant'Angelo 317mt

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 9:26 am    Oggetto: Rispondi citando

airsnow ha scritto:
picchio70 ha scritto:
airsnow ha scritto:
picchio70 ha scritto:
airsnow ha scritto:
Che dire, ondata di caldo mostruosa e storica !!! Sad

Ogni anno dagli anni 2000 c'è sempre un record battuto.
Sara un caso? Credo proprio di no, e potrebbe essere che venga ripetuto
negli anni a venire. La cosa piu negativa non è un episodio in quanto tale
ma la frequenza sempre piu ripetuta che anomalie artiche influenzano
negativamente l'inverno, specie europeo asia compresa.
Ritardo nella consueta formazione del vp e suo decentramento su Groenlandia
e canada, con relative conseguenze, canadian warming e chanches si riducono alla parte finale della stagione
L'eccezione potrà sempre esserci, ma di ciò si tratterebbe.

Ciao picchio, esatto la cosa più negativa è che questo trend di aumento termico ormai è inarrestabile e sempre più veloce sopratutto ai poli. Riguardo l’inverno è sempre un’incognita a causa dei numerosi fattori, per esempio nel 2008/9/10 l’hp delle Azzorre si posizionava su Groenlandia in pieno inverno favorendo poderose discese artiche nel mediterraneo con neve e grande inverno in quasi tutta Europa. Come mai in quegli anni si avevano grandi inverni nonostante il gw già imperante ? È stato un piccolo ciclo più freddo e favorevole al continente europeo ?
ciao, perché il gw non è una linea dritta, ma se guardi un segmento abbastanza lungo ti accorgi che all'interno di esso troverai un trend
verso l'alto e piccole eccezioni. L'azzorre verso la groenlandia? Con un vps
decentrato su canada te lo sogni. Poi considera che da molti anni abbiamo
strato fredda e tropo calda, mediamente in soldoni significa, occasioni ridottissime ma anche di notevole fattura, 1 botta e via, il resto anonimato.

Penso e spero che qualche inverno, stagione e non botta, decente dovrà pure ritornare. Ormai è assente sul comparto europeo, sopratutto quello occidentale continuamente sotto hp Franco iberico, da almeno otto anni se non qualche botta o burian vario.
per fortuna nel clima nulla è precluso, si guarda l'andamento medio in certe condizioni in essere. Considera che a mia memoria l'ultima tropo fredda e strato piu calda l'abbiamo avuta nel 2005.....


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
*Forumista TOP*


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 14708
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 9:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Uomo di Langa ha scritto:
airsnow ha scritto:
leo55 ha scritto:
Prima o poi la natura cerca di riequilibrare il tutto secondo me.Non può continuare così.Certo noi nella nostra breve vita non si può vedere se ci sarà un ritorno alla normalità o no.

Quello senza dubbio, la terra ha dei meccanismi che alla fine riequilibrano tutto e così sarà anche nel nostro caso con l’AGW. Farà sempre più caldo finché non evaporeranno prima i laghi poi i fiumi e infine gli oceani. L’acqua una volta evaporata si condenserà nelle nuvole e inizierà a piovere per tantissimi anni e questo causerà la diminuzione della temperatura globale. E da qui ricomincerebbe tutto il ciclo vitale.

Io non ne sarei così sicuro.
E' vero,nessuno ha delle certezze in materia,ma io credo poco ad un possibile riequilibrio della situazione,visto il punto nel quale siamo arrivati,secondo me di non ritorno.

Ma io non la farei così tragica per la Terra che ha avuto periodi estremamente più caldi.
Io penso semplicemente che quando si andrá incontro all'estinzione dell'uomo (e magari di molte specie attuali che conosciamo) semplicemente coi secoli/millenni la Co2 si reiquilibra e via.
Gli esseri viventi si adattano in tutte le condizioni, ci sono quelli che vivono a -60 o i batteri termali.. Insomma la Terra ci sopravvivrà a occhi chiusi, anche ci mettissimo con l'impegno a deturpare tutto qualche batterio in fondo a una grotta sperduta sopravvivrebbe e si reinizierebbe.


Top
Profilo Invia messaggio privato
airsnow



Registrato: 27/03/20 11:55
Messaggi: 3695
Residenza: Novara

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 11:28 am    Oggetto: Rispondi citando

Uomo di Langa ha scritto:
airsnow ha scritto:
leo55 ha scritto:
Prima o poi la natura cerca di riequilibrare il tutto secondo me.Non può continuare così.Certo noi nella nostra breve vita non si può vedere se ci sarà un ritorno alla normalità o no.

Quello senza dubbio, la terra ha dei meccanismi che alla fine riequilibrano tutto e così sarà anche nel nostro caso con l’AGW. Farà sempre più caldo finché non evaporeranno prima i laghi poi i fiumi e infine gli oceani. L’acqua una volta evaporata si condenserà nelle nuvole e inizierà a piovere per tantissimi anni e questo causerà la diminuzione della temperatura globale. E da qui ricomincerebbe tutto il ciclo vitale.

Io non ne sarei così sicuro.
E' vero,nessuno ha delle certezze in materia,ma io credo poco ad un possibile riequilibrio della situazione,visto il punto nel quale siamo arrivati,secondo me di non ritorno.

Ciao con riequilibro ovviamente non intendo un riequilibrio termico, ossia un ritorno a temperature simili più o meno alla 61-90 per capirci, come più volte viene citato da alcuni utenti in tempi più o meno brevi. Prima di avere il riequilibro per me dovremo prima sorbirci tutto il riscaldamento fino a quando non si è evaporata tutta l’acqua presente sulla terra, calotte, oceani, ecc..(quindi gli umani ma anche quasi tutti gli animali sarebbero già morti). Da qui per me poi inizierebbe il riequilibro (ossia inizio di un vero e proprio nuovo ciclo vitale) che però è completamente diverso rispetto al riequilibro che viene più volte citato ma è molto improbabile. Tutto questo ovviamente avverrà con tempi assai lunghi per l’essere umano. Sono abbastanza sicuro che anche dopo l’AGW, se non riusciremo a contrastarlo e quindi andremo verso lo scenario peggiore, ci sarà un nuovo ciclo vitale perché comunque la terra ha caratteristiche quasi uniche e perfette per ospitare forme di vita (posizione nel sistema solare, inclinazione, atmosfera, ecc...)


Top
Profilo Invia messaggio privato
airsnow



Registrato: 27/03/20 11:55
Messaggi: 3695
Residenza: Novara

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 11:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:
Uomo di Langa ha scritto:
airsnow ha scritto:
leo55 ha scritto:
Prima o poi la natura cerca di riequilibrare il tutto secondo me.Non può continuare così.Certo noi nella nostra breve vita non si può vedere se ci sarà un ritorno alla normalità o no.

Quello senza dubbio, la terra ha dei meccanismi che alla fine riequilibrano tutto e così sarà anche nel nostro caso con l’AGW. Farà sempre più caldo finché non evaporeranno prima i laghi poi i fiumi e infine gli oceani. L’acqua una volta evaporata si condenserà nelle nuvole e inizierà a piovere per tantissimi anni e questo causerà la diminuzione della temperatura globale. E da qui ricomincerebbe tutto il ciclo vitale.

Io non ne sarei così sicuro.
E' vero,nessuno ha delle certezze in materia,ma io credo poco ad un possibile riequilibrio della situazione,visto il punto nel quale siamo arrivati,secondo me di non ritorno.

Ma io non la farei così tragica per la Terra che ha avuto periodi estremamente più caldi.
Io penso semplicemente che quando si andrá incontro all'estinzione dell'uomo (e magari di molte specie attuali che conosciamo) semplicemente coi secoli/millenni la Co2 si reiquilibra e via.
Gli esseri viventi si adattano in tutte le condizioni, ci sono quelli che vivono a -60 o i batteri termali.. Insomma la Terra ci sopravvivrà a occhi chiusi, anche ci mettissimo con l'impegno a deturpare tutto qualche batterio in fondo a una grotta sperduta sopravvivrebbe e si reinizierebbe.

Bravo hai centrato il punto ! La terra sicuramente sopravviverà, il problema sicuramente riguarderà noi e anche molti animali e piante. Anche se penso ci vorrà un po’ di tempo in più rispetto ai millenni, penso almeno qualche milione nello scenario peggiore(evaporazione oceani per esempio).


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2396
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 1:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro(Foiano) ha scritto:
airsnow ha scritto:
Che dire, ondata di caldo mostruosa e storica !!! Sad


la massa nevosa sul Nord emisfero al 16 giugno è SOPRAMEDIA da record (a quante deviazioni standard sta secondo voi?):



c'è veramente chi crede che quel dato non sia un errore strumentale?

Guardiamo altri dataset per un confronto...

questo è il grafico canadese.




e questo quello Americano



immagine dello snowcover del NH



Anche a usando la logica, secondo voi è possibile che, in una settimana estiva, si abbia uno snowcover che mediamente lo si osserva a metà dicembre?


Top
Profilo Invia messaggio privato
airsnow



Registrato: 27/03/20 11:55
Messaggi: 3695
Residenza: Novara

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 2:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

Bentornato @the hurricane ! Very Happy
Menomale che c’è qualcuno esperto che ci aiuta se no qui saremmo in balia dei normalizzatori o negazionisti vari con i loro grafici errati dove qualcuno sicuramente ci sarebbe cascato.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)



Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 1961
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 2:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

vince1986 ha scritto:

Domanda (e senza polemica): dove é concentrato tutto questo surplus di ghiaccio e neve sul nord emisfero?
Perché chiaramente non lo é sul comparto euro asiatico.
Hai dei dati che mostrano degli accumoli tuttora esistenti e molto sopramedia oltre alla cartina già mostrata?
Grazie.


su poche zone, ma essendo in questo periodo scarsa la neve fresca sul NH basta poco per stare sopra media oltre la deviazione standard


Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)



Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 1961
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 2:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:

Vorrei proprio vedere l'estensione

the hurricane ha scritto:

Citazione:



Guardiamo altri dataset per un confronto...

questo è il grafico canadese.

e questo quello Americano
[/img]

immagine dello snowcover del NH

Anche a usando la logica, secondo voi è possibile che, in una settimana estiva, si abbia uno snowcover che mediamente lo si osserva a metà dicembre?

l'estensione è ridotta, ma io non ho scritto "estensione". Rolling Eyes

airsnow ha scritto:
Bentornato @the hurricane ! Very Happy
Menomale che c’è qualcuno esperto che ci aiuta se no qui saremmo in balia dei normalizzatori o negazionisti vari con i loro grafici errati dove qualcuno sicuramente ci sarebbe cascato.


si parla di massa nevosa non di estensione...tutti quei grafici sull'estensione c'entrano un piffero con la quantità di massa nevosa




L'ultima modifica di Alessandro(Foiano) il Fri Jun 26, 2020 2:47 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Uomo di Langa
Forumista senior


Registrato: 01/12/11 15:49
Messaggi: 7546
Residenza: Alba(CN) 172 m. s.l.m.

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 2:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Airsnow e Telecuscino,ho capito cosa volete dire,e così sono d'accordo con voi,ma prima,secondo me,si andrà a fondo con la situazione attuale,poi può darsi che qualcosa,oppure anche più di qualcosa,cambi.
Tempi di attuazione?
Secoli?
Millenni?
Nella numerologia cronistorica della Terra,i suddetti sarebbero tempi medi e normalissimi.


Top
Profilo Invia messaggio privato
leo55



Registrato: 28/07/19 19:19
Messaggi: 1738
Residenza: Arezzo

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 2:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

airsnow ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
Uomo di Langa ha scritto:
airsnow ha scritto:
leo55 ha scritto:
Prima o poi la natura cerca di riequilibrare il tutto secondo me.Non può continuare così.Certo noi nella nostra breve vita non si può vedere se ci sarà un ritorno alla normalità o no.

Quello senza dubbio, la terra ha dei meccanismi che alla fine riequilibrano tutto e così sarà anche nel nostro caso con l’AGW. Farà sempre più caldo finché non evaporeranno prima i laghi poi i fiumi e infine gli oceani. L’acqua una volta evaporata si condenserà nelle nuvole e inizierà a piovere per tantissimi anni e questo causerà la diminuzione della temperatura globale. E da qui ricomincerebbe tutto il ciclo vitale.

Io non ne sarei così sicuro.
E' vero,nessuno ha delle certezze in materia,ma io credo poco ad un possibile riequilibrio della situazione,visto il punto nel quale siamo arrivati,secondo me di non ritorno.

Ma io non la farei così tragica per la Terra che ha avuto periodi estremamente più caldi.
Io penso semplicemente che quando si andrá incontro all'estinzione dell'uomo (e magari di molte specie attuali che conosciamo) semplicemente coi secoli/millenni la Co2 si reiquilibra e via.
Gli esseri viventi si adattano in tutte le condizioni, ci sono quelli che vivono a -60 o i batteri termali.. Insomma la Terra ci sopravvivrà a occhi chiusi, anche ci mettissimo con l'impegno a deturpare tutto qualche batterio in fondo a una grotta sperduta sopravvivrebbe e si reinizierebbe.

Bravo hai centrato il punto ! La terra sicuramente sopravviverà, il problema sicuramente riguarderà noi e anche molti animali e piante. Anche se penso ci vorrà un po’ di tempo in più rispetto ai millenni, penso almeno qualche milione nello scenario peggiore(evaporazione oceani per esempio).
..Io invece non credo che vada come lo hai descritto tu,cioè con gli oceani evaporati.Speriamo di no.Io invece credo con tutta questa acqua dolce riversata nell'oceano dallo scioglimento della calotta ,una reazione a catena con il formarsi di una nuova era glaciale più o meno lunga.Intendiamoci più che una realtà è una speranza.Chissà se tutto questo sarà possibile.Meglio di una evaporazione degli oceani Very Happy


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2396
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 3:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro(Foiano) ha scritto:
Telecuscino ha scritto:

Vorrei proprio vedere l'estensione

the hurricane ha scritto:

Citazione:



Guardiamo altri dataset per un confronto...

questo è il grafico canadese.

e questo quello Americano
[/img]

immagine dello snowcover del NH

Anche a usando la logica, secondo voi è possibile che, in una settimana estiva, si abbia uno snowcover che mediamente lo si osserva a metà dicembre?

l'estensione è ridotta, ma io non ho scritto "estensione". Rolling Eyes

airsnow ha scritto:
Bentornato @the hurricane ! Very Happy
Menomale che c’è qualcuno esperto che ci aiuta se no qui saremmo in balia dei normalizzatori o negazionisti vari con i loro grafici errati dove qualcuno sicuramente ci sarebbe cascato.


si parla di massa nevosa non di estensione...tutti quei grafici sull'estensione c'entrano un piffero con la quantità di massa nevosa


ho capito, ma tra estensione e massa c'è un'alta correlazione. A meno che non ci siano zone sepolte da chilometri di neve, ma non è questo il caso.
Inoltre se l'estensione nevosa diminuisce com'è possibile che la massa nevosa sia in aumento?

Stai sostenendo l'indifendibile e come al solito neghi l'evidenza, pur di non ammettere lo sbaglio.
Da qual grafico la massa nevosa sarebbe la stessa che si registra a metà dicembre, assolutamente impossibile, come è impossibile che in un mese tardoprimaverile la massa nevosa sia aumentata di 1000 gigatonnellate.

Vabbè, credi pure agli asini che volano. L'importante è che gli altri abbiano capito.




L'ultima modifica di the hurricane il Fri Jun 26, 2020 3:17 pm, modificato 3 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)



Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 1961
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 3:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il fatto che non sia un errore strumentale è confermato dal dato del livello di neve equivalente in acqua(SWE) nord emisferico sopra la deviazione standard:



Consiglio a qualcuno di perdere le occasioni per fraintendere i miei commenti come al solito.

Citazione:


ho capito, ma tra estensione e massa c'è un'alta correlazione. A meno che non ci siano zone sepolte da chilometri di neve, ma non è questo il caso.
Stai sostenendo l'indifendibile e come al solito neghi l'evidenza, pur di non ammettere lo sbaglio.
Da qual grafico la massa nevosa sarebbe la stessa che si registra a metà dicembre, assolutamente impossibile, come è impossibile che in un mese tardoprimaverile la massa nevosa sia aumentata di 1000 gigatonnellate.

Vabbè, credi pure agli asini che volano. L'importante è che gli altri abbiano capito.



io ho scritto che è sopra la deviazione standard...non ho riportato valori in gigatonellate, continua pure a scrivere cose che nessunpo ha scritto, lo leggono tutti.
C'è un grafico della massa nevosa e c'è un grafico del livello di neve equivalente in acqua.
Ricordo che in strumentazioni e misure gli errori fanno parte della materia, peccato che si invocano gli errori strumentali quando più ci piace..come in questo caso,vero?


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 2396
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 3:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alessandro(foiano) o non ti sei accorto di questo, o sei in malafede.
C'è poco da discutere.
Che sia sopramedia ok, ma quello è un errore strumentale. C'è poco da discutere.




Top
Profilo Invia messaggio privato
Alessandro(Foiano)



Registrato: 10/04/20 11:42
Messaggi: 1961
Residenza: Valdichiana

MessaggioInviato: Fri Jun 26, 2020 3:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

the hurricane ha scritto:
Alessandro(foiano) o non ti sei accorto di questo, o sei in malafede.
C'è poco da discutere.
Che sia sopramedia ok, ma quello è un errore strumentale.


c'è da discutere invece visto che è sopramedia oltre la deviazione standard...poi se si vuole minimizzare come a solito capisco che fa parte solo del linguaggio di chi preferisce non notare altri dati controcorrente.
Tutti noi leggiamo che il dato è del 16 giugno...non come te che metti una freccia su qualcosa che ancora non è stato pubblicato..

"Latest observation: 16 june 2020"


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, ... 9, 10, 11  Successivo
Pagina 2 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it