Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dove si posizionerà la depressione del fine settimana?

Cerchiamo di capire quali regioni saranno maggiormente interessate da questo evento perturbato.

Week-end - 15 Gennaio 2004, ore 11.40

A partire dalla giornata di venerdì 16 gennaio fino a domenica 18 gennaio, l’Italia sarà attraversata da 3 distinte perturbazioni. La prima sarà in azione al nord e su parte del centro nella giornata di venerdì, ma con scarsi fenomeni. Qualche nevicata sarà possibile sulla Val d’Aosta e brevi piogge potrebbero interessare la Lunigiana e la Garfagnana. Nel pomeriggio non si esclude qualche debole pioggia anche sul resto della Toscana e sul Lazio. Rinforzeranno i venti di Libeccio, specie sulla Liguria e sul Tirreno centro-settentrionale. La seconda perturbazione, più intensa della precedente, sarà in azione sull’Italia nella giornata di sabato. La direzione di provenienza nord-occidentale non consentirà un interessamento del settore di nord-ovest, mentre il nord-est e il centro avranno delle precipitazioni. Si attendono piogge anche di un certo peso soprattutto sulla Toscana e sul Lazio, mentre sui versanti adriatici le precipitazioni saranno meno probabili. La neve sarà collocata per il momento al di sopra dei 1000 metri, ma questo limite sarà destinato a calare in serata ad iniziare dall’Emilia Romagna. La terza perturbazione sarà in azione sull’Italia domenica. Per il momento la sua direzione di provenienza non sembra discostarsi molto dalle due che l’ hanno preceduta. Questo terzo fronte sarà più intenso e “scaverà” probabilmente un minimo di pressione in prossimità dell’Italia centrale, in viaggio verso sud. Con questa situazione è prevedibile l’intervento di aria più fredda nei bassi strati, che determinerà un calo delle temperature dapprima al nord, al centro e a seguire anche al sud. Al nord si prevedono condizioni di generale variabilità, con qualche nevicata al di sopra dei 300-400 metri sull’Emilia Romagna. Le temperature, come già accennato, tenderanno a diminuire. Al centro e al sud il cielo sarà decisamente più chiuso, soprattutto lungo i versanti adriatici. Attese piogge e nevicate al di sopra dei 500-600 metri sull’Appennino centrale, 1000 metri su quello meridionale, ma in calo nel corso della giornata fino a 700-800 metri. Attenzione anche ai venti, che si prevedono forti dai quadranti settentrionali al nord e al centro, ancora meridionali al sud, ma in rotazione a nord in giornata.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum