Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Caldo più fastidioso in arrivo nel week-end: come mai?

L'arrivo del prossimo fine settimana sarà caratterizzato da un aumento della sensazione di caldo da attribuire principalmente all'invecchiamento dell'alta pressione sul bacino del Mediterraneo, e con essa un ulteriore aumento dell'umidità relativa nei bassi strati atmosferici. Dove si concentrerà la calura più fastidiosa?

Week-end - 15 Luglio 2013, ore 12.00

Dopo aver soggiornato per un paio di settimane sul lato occidentale del continente, l'anticiclone delle Azzorre tenterà in questi giorni di estendere la propria influenza al bacino del Mediterraneo regalando una delle parentesi forse più stabili dell'intera estate. Mentre il campo di pressioni più elevate al suolo resterà sempre sbilanciato verso il Regno Unito e la Francia, l'onda di geopotenziale alla quota di 500hpa investirà l'Italia già a partire dalla giornata odierna. Ci attendiamo una generale attenuazione dei processi termo-convettivi pomeridiani sul nostro Appennino, con un ripristino di condizioni belle ed assolate su molte zone del Paese.

L'anticiclone darà i suoi primi segnali di cedimento a partire dalla giornata di mercoledì 17 quando la struttura di alta pressione inizierà gradualmente ad attenuarsi, sancendo una nuova ripresa dell'attività termo-convettiva ma anche una accentuazione della sensazione di caldo che sarà data dall'umidità. L'umidità messa in circolazione dall'anticiclone delle Azzorre sarà in grado di accentuare la sensazione di caldo afoso soprattutto nelle regioni del nord, laddove ci attendiamo un generale peggioramento delle condizioni di benessere fisiologico soprattutto nel prossimo week-end. (sabato 20 - domenica 21)

Nell'ambito delle regioni settentrionali, le aree dove la sensazione di disagio sarà maggiormente avvertita faranno capo alla Valpadana, con particolare riferimento ai settori posti a sud del fiume Po. In particolare: l'Emilia Romagna, il Veneto, la Lombardia ed il Piemonte, saranno i settori a percepire il maggior disagio da caldo soprattutto durante le ore pomeridiane e serali.

Nella prossima settimana ci attendiamo infine un graduale riassesto della circolazione atmosferica sull'Europa, un nuovo riposizionamento delle figure bariche che potrebbe portare al ripristino della ventilazione occidentale su scala continentale verso la fine di luglio. 

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum