Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dolomiti e dintorni: estate "raggelata"!

Dallo zero termico oltre i 4000 metri alla neve che tocca quota 2100! Ecco come cambia volto l'estate dolomitica nel cuore d'agosto...

Webcam-clic - 4 Agosto 2006, ore 10.45

Otto-dieci gradi in meno di 48 ore: di tanto è scesa la colonnina di mercurio sul nord-est italiano, tanto da permettere alla dama bianca di tornare a far visita alle Dolomiti e più in generale all'arco alpino orientale. A destare interesse non sono stati tanto i valori minimi (comunque inferiori alla media del periodo), quanto quelli diurni, segno di una escursione termica giornaliera alquanto contenuta e di uno scarto con la norma che ha lambito i 10°C! Eloquenti in tal senso sono stati i +19°C di massima registrati a Treviso. Su Val Pusteria, Val Gardena e Val Badia il termometro non ha raggiunto valori a doppia cifra. Nevica sui monti di Cortina: imbiancati Cristallo e Faloria. Sulle Dolomiti fiocca oltre i 2200-2300 metri, localmente più in basso. E dire che nemmeno tre giorni fa lo zero termico alloggiava stabilmente oltre i 4000 metri... Ieri è stata la volta dello Stelvio, con accumuli oltremodo significativi, che hanno creato qualche difficoltà agli automobilisti di passaggio, evidentemente impreparati ad affrontare una simile situazione. Da notare che oltre i 2500 metri sono caduti anche 10cm di neve. Sui versanti esteri dell'arco alpino orientale nevica oltretutto a quote ancor più basse. Qualche preoccupazione desta la situazione in Valcamonica, interessata nei giorni scorsi da alcune piccole frane. Sulla fascia prealpina, infatti, si sono abbattute piogge torrenziali con grandine e vento forte, e si teme per le prossime ore. Il tempo dovrebbe comunque tendere ad una lenta guarigione, ostacolata però dalla presenza in quota di un vortice centrato proprio sulle Alpi Orientali, in grado di determinare ancora rovesci e temporali su gran parte del Triveneto, con conseguente rovesciamento dell'aria fredda al suolo. Pertanto, per oggi pomeriggio le temperature si manterranno basse e ci sarà il rischio di nuovi temporali, che potrebbero interessare il Cadore, le Prealpi Venete e un po' tutto il Trentino. L'evoluzione, anche a breve e medio termine, sembra conservare comunque ampi margini di incertezza.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum