Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Supercelle tornadiche "all'italiana", lunedì 29 luglio: ecco le fotografie

Meteolive vi mostra alcuni scatti fotografici relativi all'intensa passata temporalesca avvenuta sulle regioni del nord, lunedì 29 luglio. Dopo lo sciame tornadico dell'Emilia Romagna lo scorso 3 maggio, l'ondata temporalesca avvenuta lunedì 29 sulla Valpadana centro-occidentale, rappresenta uno degli episodi più significativi del semestre caldo.

Tutto temporali - 31 Luglio 2013, ore 14.05

Durante il periodo estivo il clima della Valpadana tende ad acquisire caratteristiche simili a quelle che caratterizzano il tempo del Midwest americano in primavera. In ambo i casi abbiamo infatti a che fare con climi caratterizzati da un elevato surriscaldamento dei suoli, un tipo di tempo tendenzialmente umido ed una escursione termica tra estate ed inverno mediamente più alta rispetto alle aree bagnate dal mare, un clima tipicamente definito "continentale".

Il clima delle regioni pianeggianti del settentrione presenta ovviamente alcune importanti differenze legate soprattutto al quantitativo effettivo di "energia" indispensabile per dare vita ai grandi temporali americani. Questi quantitavi sulle nostre pianure risultano generalmente minori, limitando l'intensità dei temporali che raramente tendono a raggiungere picchi di intensità paragonabili alle grandi tempeste americane.

Le condizioni atmosferiche presenti sul settentrione italiano lunedì 29 luglio, sono riuscite tuttavia a provocare contrasti di grande importanza. I fenomeni temporaleschi associati a tali contrasti hanno determinato una vera e propria "esplosione" di temporali che hanno preso vita dai settori poco a nord-ovest di Milano durante il primissimo pomeriggio di lunedì. Si è trattato di temporali decisamente al di sopra delle righe, diverse supercelle (temporali provvisti di rotazione) hanno interessato i settori centrali della Valpadana. Le supercelle sono quasi tutte riuscite a determinare la nascita di episodi vorticosi che in alcuni casi sono riusciti a raggiungere il suolo, generando un tornado.

La nascita di temporali così violenti è stata determinata principalmente da tre fattori:

- il primo è legato al notevole accumulo di energia potenziale (CAPE) dopo diverse giornate di intensa calura portata dapprima dall'anticiclone delle Azzorre, successivamente da una "sfiammata" calda africana.

- il secondo fattore assai determinante è stato legato all'ingresso vero e proprio dell'aria fredda in quota. L'ingresso freddo è avvenuto molto rapidamente durante le ore del primissimo pomeriggio, innescando la nascita improvvisa della convezione.

- al fine di formare temporali a supercella, la presenza di una ventilazione piuttosto tesa sud-orientale (Scirocco) nei bassi livelli atmosferici. (0 - 1200 metri) Al di sopra di tale quota hanno prevasto invece venti sud-occidentali, determinando condizioni di elevato wind shear positivo, parametro essenziale per imprimere la rotazione dei cumulonembi.

Le fotografie mostrano le impressionanti sequenze di formazione e sviluppo di una intensa supercella che dalla zona di Busto Arsizio (MI) si è poi mossa verso nord-est sino a raggiungere un picco di massima potenza su Veniano. (CO) Vi mostriamo poi una seconda supercella di tipo HP (Hig Precipitation) avvenuta nella medesima zona poche decine di minuti più tardi. Per concludere un'immagine della fantastica shelf cloud (nube a mensola) sul veronese, in progressione da ovest verso est.

Buona visione!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum