Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I TEMPORALI di mercoledi tra Friuli e basso Veneto

Una serie di temporali ha sfondato dalla porta della bora nel primo pomeriggio di mercoledi interessando parte del Triveneto con fenomeni anche forti. Si sono avute anche grandinate

Tutto temporali - 3 Aprile 2008, ore 10.47

E' stato un pomeriggio molto movimentato quello di mercoledi 2 aprile su Friuli, Venezia Giulia, Veneto orientale ma anche su Slovenia e Istria. Causa di questo parapiglia meteorologico l'ingresso veemente dell'aria fredda rilasciata dai versanti nord-alpini e fluita attraverso la porta della bora. Una linea temporalesca classificabile tecnicamente come "MCS lineare" si è sviluppata tra Trieste e la Slovenia propagandosi poi verso Friuli-basso Veneto, andando poi ad esaurirsi a ridosso di Romagna e Marche. Immerso in questa massa nuvolosa l'impulso più vigoroso risulta essere stato quello che tra le 17 e le 18 ha imperversato su padovano e veneziano. La cronologia dei fatti vede una sfilata di nubi alte e stratificate percorrere i cieli del nord Italia per l'intera mattinata. Nel primo pomeriggio il blocco di aria fredda che seguiva le bande nuvolose forza le creste alpine austriache e si getta sulla Slovenia sollevando l'aria più calda preesistente (fronte freddo). Nel frattempo la stessa aria fredda sopraggiunge in quota anche sul Triveneto dove le Dolomiti funzionano come trampolino proiettando in altitudine l'aria umida dei bassi strati e innescando cosi nella zona del bellunese le prime formazioni cumuliformi imponenti. La situazione favonica con venti da nord-ovest presente sulle regioni nord-occidentali e l'aria fredda e umida in arrivo dalla Slovenia fa convergere aria sulle pianure giuliane e venete. A questo punto mancava solo la corrente a getto. Eccola infatti irrompere da nord come un bolide d'alta quota. Gli ingredienti ci sono tutti. L'aria umida accumulata sulle pianure viene sollevata e inglobata nei cumulonembi in formazione sulle Dolomiti meridionali. La corrente a getto fornisce l'energia per il rapido sviluppo di questo sistema nuvoloso il quale funge da esca al fronte freddo sloveno fondendosi con esso. Morale, una serie di temporali investe nel primo pomeriggio Trieste, Monfalcone, Gorizia e Pordenone. Tuoni, fulmini, raffiche di vento e in alcuni casi anche grandine. Dopo circa due ore l'acme energetico del sistema si porta sul basso Veneto dove si replica. Temporali con grandine anche a Treviso e Padova. Il sistema temporalesco però, giungendo nei pressi della Romagna tenderà presto a soffrire la mancanza di umidità dovuta all'ingresso di aria favonica dalle Alpi e si concentrerà sul braccio di mare antistante quest'ultima regione e le Marche dove attiverà in serata nuovi temporali.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum