Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Troppo secco, funghi e castagne a rischio su nord e Toscana

Sono soprattutto le castagne a destare preoccupazione, come afferma in un'intervista Ivo Poli, presidente dell'Associazione nazionale Città del Castagno.

Ti segnaliamo - 24 Ottobre 2011, ore 09.11

 Beh che da diverse settimane il nord sia rimasto a bocca asciutta, con la pioggia che ha prediletto altre zone d'Italia, è senz'altro una realtà condivisa ma soprattutto da non sottovalutare. Al di là dei soliti allarmi rossi lanciati dalle varie federazioni agricole regionali di turno ad ogni cambio del tempo, la situazione questa volta è davvero piuttosto preoccupante.

Su queste regioni, dopo un agosto squisitamente estivo ma culminato con diverse ondate di caldo, è seguito un mese di settembre totalmente anonalo: pioggia poco o niente, temperature alle stelle ma non è finita. Arriva ottobre e le prime tre settimana trascorrono ancora calde e secche, con alcuni episodi addirittura favonici a complicare le cose. Ora il calo delle temperature ma ancora niente acqua.

Il risultato di tutto questo si sta ripercuotendo sul frutto di stagione tipico dell'autunno: la castagna. In realtà, come afferma Ivo Poli, presidente dell'Associazione nazionale Città del castagno, la situazione è pesante un po' in tutta Italia, anche se nord e Toscana rischiano di perdere il 90% della normale produzione annuale di castagne.

Il problema si chiama cinipide galligeno del castagno. Un piccolo insetto nero arrivato fino a noi all'inizio del 2000 dall'estremo Oriente di cui è originario. E' molto dannoso per il castagno e prolifica in condizioni climatiche calde, proprio come quelle anomale che abbiamo ultimamente vissuto.

Diverse regioni del nord anche alle prese con la scarsità di funghi. Anche in questo caso la causa è da addebitare al clima rimasto troppo secco per troppo tempo. Ora arriveranno le piogge ma forse è troppo tardi per sperare in un recupero.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum