Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quanta NEVE in arrivo sulle Alpi nel weekend!

Altra abbondante passata nevosa sull'arco alpino, per la gioia degli operatori turistici che potranno contare su una stagione sciistica prolungata e florida.

Ti segnaliamo - 25 Novembre 2008, ore 12.03

Archiviata la marginale passata della perturbazione nord-africana prevista per venerdì, ecco sopraggiungere domenica un sistema nuvoloso ben più organizzato che investirà in modo massiccio gran parte del centro-nord. L'attenzione va sicuramente focalizzata sul comparto alpino che, date temperature ancora basse, potrà assistere a nevicate estese ed abbondanti fino a quote relativamente modeste. Iniziamo dai versanti meridionali delle Marittime dove, a fronte di una quota neve più elevata rispetto agli altri settori (1200m circa), si assisterà ad accumuli molto importanti, anche dell'ordine di 25-30 centimetri di spessore ogni 6 ore nella giornata di domenica. Lungo i versanti padani il limite delle nevicate nel frattempo si allungherà a tratti fino al piano sul cuneese ma gli accumuli più importanti sono senz'altro attesi oltre i 600-800m. I fiocchi bianchi tenderanno a concentrarsi su limiti via via più elevati man mano che si viaggia lungo l'arco alpino. Così la precipitazione nevosa assumerà caratteristiche significative sul resto del Piemonte e in valle d'Aosta intorno a 600-700 metri ma con quota neve in progressivo rialzo verso gli 800-1000m. Discorso analogo per i settori lombardo-veneti, con la neve attesa inizialmente tra 600-800m, abbondante al di sopra dei 900-1000m ma in rialzo verso i 1000-1100m ad iniziare dalle Prealpi. Dopo una partenza che vedrà liniziale discesa del manto bianco tra 600 e 800m, si manterrà a quote poste intorno agli 800-1000m il limite delle nevicate in Trentino e in Alto Adige, anche se su quest'ultimo settore regionale le precipitazioni assumeranno caratteristiche nel complesso meno abbondanti. La pioggia d'altro canto arriverà invece a lambire i declivi montuosi fin verso i 1200-1400m a ridosso delle Alpi Carniche e Giulie. Questo a causa della non sottovalutabile influenza delle correnti meridionali più miti di recente scorrimento adriatico.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum