Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello inglese, vs modello americano: cosa accadrà tra mercoledì e giovedì?

Un nucleo di aria fredda proveniente dal nord Europa si dirige verso l'Italia: secondo il modello inglese rimarrà confinato oltralpe, secondo quello americano potrebbe invece dar luogo ad un temporaneo peggioramento sul nostro settentrione.

Ti segnaliamo - 16 Febbraio 2013, ore 09.37

 Modelli diversi. il nocciolo della diatriba che vede contrapposti i migliori modelli deterministici del mondo è racchiuso in un nucleo di aria polare che a inizio settimana staccherà un biglietto per l'Europa centrale in direzione delle nostre Alpi. Fin li nessun problema.

Il seguito invece vede un netto dissenso tra le simulazioni proposteci in ultima battuta, una differenza sostanziale per le nostre regioni che, secondo il modello inglese non verranno praticamente interessate dal vortice, mentre per quello americano si.

Le conseguenze? Prendiamo l'ipotesi americana, dato che vengono simulati anche fenemeni su diverse regioni. Il nucleo freddo, presente soprattutto alle quote superiori, valicherà le Alpi nella notte su mercoledì 20 apportando un generale aumento della nuvolosità su tutto il settentrione.

Nella successiva mattinata il richiamo di aria umida dal mar Ligure potrebbe dar luogo a qualche precipitazione tra Liguria e Toscana, nevosa in montagna ma a tratti anche a bassa quota sulla Liguria centrale, dove soffierà la Tramontana. I fenomeni tenderanno ad estendersi ad Emilia Romagna e Triveneto, dove non si escludono brevi nevicate sino a quota collinari se non localmente anche in pianura.

Stesso discorso per la giornata di giovedì, ma con probabile estensione dei fenomeni anche alle altre regioni del nord e alle Marche.

Quanto è probabile questo peggioramento dell'ultim'ora? Probabilisticamente parlando al momento è quantificabile intorno al 55%. Trattandosi di una goccia fredda l'evoluzione non lineare potrebbe però riservare ulteriori sorprese. Sarà buona norma seguire passo passo tutti i prossimi aggiornamenti. 

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum