Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'indice NAM "frena", ora per l'inverno è davvero tutto più facile

"Le oscillazioni della pressione atmosferica sulla calotta artica sono, soprattutto in questo periodo, l'ago della bilancia che soppesa le influenze di tutti gli altri indici teleconnettivi. I segreti del prossimo inverno potrebbero essere scritti proprio li"...

Ti segnaliamo - 26 Novembre 2012, ore 10.00

 Così dicevamo in un articolo di fine ottobre http://meteolive.leonardo.it/news/Sotto-la-lente/9/I-segreti-del-prossimo-inverno-Sono-nell-indice-NAM/39259/, quando la circolazione in atto nella stratosfera polare ha iniziato ad avere la sua importante influenza sulla stagione in atto e, soprattutto, sulle vicende future. Ora, rileggendo quel pezzo a quasi un mese di distanza, quanto detto sembra suonare davvero sibillino.

Il ricompattamento di tutta la colonna dell'aria fredda circolante sulla verticale del Polo Nord ha già smaltito l'annunciato ricompattamento. Ora sia la sua fetta inferiore, quella numericamente rappresentata dall'andamento dell'indice AO, ovvero Oscillazione Artica, che quella totale comprendente la stratosfera, noto come NAM (ovvero North Annular Mode) sono tornate a "scompattarsi".

In modo particolare due elementi saltano subito all'occhio, primo: l'indice AO è rimasto in terreno positivo (Corrente a Getto più veloce, freddo polare maggiormente confinato alle alte latitudini) per circa 10 giorni tra il 5 e il 15 novembre, salvo poi ricadere a capofitto nella più totale disturbance.

Secondo: l'indice NAM ha mostrato lo stesso ricompattamento durato circa 10 giorni con un ritardo di qualche giorno rispetto all'AO. Questo significa che molto probabilmente sono le vicende troposferiche, ovvero le forzanti derivanti dalla circolazione in atto dal livello del mare fino ai 300hPa (limite medio della tropopausa dinamica) a condurre i giochi.

Questo spiegherebbe anche il motivo per il quale la circolazione polare in sede artica è andata in frantumi (vedi bilobazione del vortice polare http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/La-tendenza-per-inizio-dicembre-ancora-maltempo-spesso-protagonista/39574/). La prima sortita del freddo è ormai sempre più vicina? Vero ma non solo: con l'indice NAM rientrato di fretta e furia da quel fatidico limite di soglia che avrebbe potuto mettere in stand-by l'inverno per almeno 1 mese, non possiamo che aspettarci in esordio d'inverno sicuramente interessante, inizio di una stagione che senz'altro ha già in partenza tutte le carte giuste per poterci stupire.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum