Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

E se in febbraio arrivasse il GRANDE FREDDO?

Le probabilità non sono molte ma qualcuna c'è, sinteticamente vi esponiamo la situazione.

Ti segnaliamo - 27 Gennaio 2007, ore 08.46

Lo split, cioè la divisione, del vortice polare sta per diventare realtà grazie ad un riscaldamento stratosferico polare. Sarà interessante verificare se la colata gelida prevista sugli States nei prossimi giorni sarà in grado di far pulsare verso nord l'anticiclone delle Azzorre fino a farlo saldare con quello groenladese. In questo modo un altro ramo del vortice polare potrà affondare verso sud sull'Europa centrale e probabilmente anche sull'Italia, il tutto ad ondate nel corso della prima decade del febbraio e magari anche oltre se il blocking atlantico dovesse tenere. Insomma l'antico detto: "se fa freddo negli States dopo 15 giorni stai pur certo che arriva anche in Italia" ha un fondo di verità. Ci sono però molti ostacoli che impediscono di definire meglio questa evoluzione e di attribuirgli un'alta percentuale di realizzazione. Il Vortice polare infatti potrebbe decidere di scendere altrove, la discesa fredda sugli States potrebbe risultare modesta, l'anticiclone potrebbe distendersi lungo i paralleli anzichè ergersi lungo i meridiani, lo stratwarming stratosferico polare risultare poco significativo, insomma ancora troppe variabili impediscono di dire di più.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum