Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cambierà il tempo a febbraio? Analizziamo il modello americano...

Analisi approfondita per capire che probabilmente i margini di cambiamento sono e resteranno pochi.

Tendenze lungo termine - 25 Gennaio 2016, ore 09.25

ANALISI: il vortice polare ruota compatto e spinge la sua corrente a getto a plasmare da ovest il tempo sul Vecchio Continente. La presenza di uno scomodo ed anomalo anticiclone subtropicale in sede mediterranea, presente ormai da molti mesi quasi senza soluzione di continuità, determina condizioni di tempo asciutto sull'Italia. Le grandi perturbazioni, accompagnate da aria mite di origine atlantica, investono il nord del Continente, allontanando anche tutto il freddo che vi si era accumulato.

SCENARI: sino ai primi di febbraio nessun cambiamento importante previsto. Abbiamo provato ad isolare 12 scenari su 20 del modello americano, per notare se potesse esservi qualche cambiamento a livello barico sullo scacchiere europeo per giovedi 4 febbraio. Ebbene, nonostante la compattezza del vortice polare, 4 scenari su 12 hanno fatto notare la possibilità di una temporanea frenata della corrente a getto e l'inserimento nel Mediterraneo di una saccatura dal nord Europa, un ingresso però non molto netto, che limiterebbe i fenomeni, peraltro passeggeri, alle creste alpine di confine e al centro-sud, introducendo aria solo un po' più fredda.

AFFIDABILITA': quanto è affidabile anche solo questo piccolo cambiamento del tempo? Secondo l'analisi dello "spread", tecnicamente "differenza", si evidenzia effettivamente una certa possibilità che la saccatura rechi qualche disturbo al Mediterraneo ma non si va oltre un 25% di probabilità di realizzazione.

MEDIA degli SCENARI: la media degli scenari evidenzia per giovedi 4 febbraio questa lieve flessione del campo barico, che peraltro potrebbe solo coincidere con un indebolimento dell'alta pressione e il passaggio di un fronte sui Balcani con rinforzo dei venti di Maestrale sull'Italia e qualche modesto fenomeno solo sul basso Tirreno, il basso Adriatico e le zone alpine confinali.

CARTA EMISFERICAla carta emisferica per martedì 4 febbraio mette in mostra ancora una volta la grande compattezza del vortice polare, anche se l'anticiclone nei primi giorni di febbraio potrebbe effettivamente subire un certo indebolimento lungo il suo fianco orientale e offrire il fianco almeno a correnti che purifichino l'aria.

COMMENTO per tutti: è molto difficile che possa esserci una svolta nello stato del tempo da qui ai primi di febbraio. Le correnti da ovest miti continueranno a dettar legge sul nord dell'Europa, affacciandosi timidamente nell'area mediterranea. Vedremo se la rotazione dei venti da nord-ovest prevista entro il 5 potrà in qualche modo fare da apripista a successivi e più importanti cambiamenti entro la fine della prima decade di febbraio.

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.52: A13 Bologna-Padova

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Allacciamento A14 Bologna-Taranto e Boara (Km. 7..…

h 23.51: A14 Bologna-Ancona

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Forli' (Km. 81,..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum