Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dove farà più freddo tra domenica e martedì in Italia e in Europa?

La situazione meteorologica a scala europea subirà una modifica nel corso dei prossimi giorni; il freddo e la neve potrebbero fare la loro ricomparsa, specie sui settori centrali ed orientali del Continente.

Temperature - 6 Febbraio 2004, ore 11.32

La prima settimana di febbraio si sta per concludere. Per l’Italia e buona parte dell’Europa si è trattato di una settimana più primaverile che invernale. La presenza di un forte anticiclone dinamico di matrice africana sul Mediterraneo ha fatto insorgere correnti da W particolarmente miti sull’Europa centro-occidentale. Le temperature sono state quasi ovunque al di sopra delle medie del periodo. Addirittura nella giornata di ieri, giovedì 5 febbraio, le temperature minime di Vienna e Berlino si sono attestate sui 15°. In Italia ha prevalso invece la compressione anticiclonica che ha determinato temperature molto elevate soprattutto in quota, con lo zero termico collocato a livelli estivi. A partire dalla giornata di sabato 7 febbraio, l’alta pressione africana tenderà a perdere forza e un fronte freddo proveniente da NW aprirà la strada ad un cambiamento del tempo, che sarà più manifesto sull’Europa centro-orientale e settentrionale. Le temperature inizieranno a calare già nelle prossime 24 ore sulla Germania, l’Olanda, il Belgio e la Danimarca. Temperature in calo anche sulla Scandinavia, dove saranno possibili anche nevicate sparse. Il momento più freddo per i settori centro-orientali dell’Europa si vivrà tra lunedì e martedì. Le città di Monaco di Baviera, Praga e Vienna faranno registrare temperature minime attorno a –5°, con possibili nevicate. Sulla Scandinavia i valori saranno ancora più bassi, con –13° ad Helsinki previsti per la mattinata di lunedì. Temperatura in caduta libera anche sulla vicina Russia: a Mosca si passerà dai –5° di minima attesi per domani ai –18°, sempre di minima, previsti per la mattina di lunedì 9. Il calo termico sarà avvertito anche sulla Francia e sulle Isole Britanniche; a Londra e a Parigi le temperature minime tra domenica e lunedì si attesteranno sui –2°. Sulla Penisola Iberica, invece, non si dovrebbe registrare alcuna diminuzione della temperatura, se non sui settori più settentrionali della Spagna. A Lisbona sono previste temperature massime attorno a 15° per tutto il periodo. Per quanto riguarda l’Italia, la perturbazione “scivolerà” piuttosto velocemente da nord verso sud e sarà accompagnata da scarsi fenomeni. Le correnti da NW a seguire saranno in gran parte bloccate dall’arco alpino, dove nella giornata di lunedì si prevedono temperature anche di –8° a 1500 metri. Sulla Pianura Padana il calo termico si farà sentire probabilmente solo nella mattinata di martedì, con la cessazione dei venti di caduta. Sull’Appennino centro-meridionale, il calo termico si manifesterà già tra domenica e lunedì, quando si prevede 0° a 1500 metri di altezza. Nella giornata di lunedì, comunque, l’azione delle correnti da N si farà sentire segnatamente lungo il versante adriatico, con temperature attorno a –4° a 1500 metri. Naturalmente la diminuzione della temperatura si “trasmetterà” al suolo soprattutto nel momento in cui il vento si calmerà. Lungo il versante tirrenico, sul nord-ovest, la Sardegna e la Sicilia il calo termico sarà di minore entità.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum