Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anomalie termiche in Atlantico: quali influenze potranno avere sul nostro Continente?

A 20 giorni dall'inizio dell'estate meteorologica, gran parte del medio Atlantico risulta più freddo del normale. Quali conseguenze potrebbe avere tale situazione sulle sorti meteorologiche del nostro Continente?

Temperature - 19 Giugno 2007, ore 10.23

"Un'Italia divisa in due". Questa frase sintetizza molto bene il tempo che la nostra Penisola sperimenterà nel corso dei prossimi giorni. Caldo (anzi, molto caldo) al sud, passaggi temporaleschi al nord, in un contesto di temperature gradevoli. Analizzando le figure bariche presenti oggi sul nostro Continente e paragonandole a quelle delle estati scorse, ci si rende subito conto che qualcosa è cambiato. In primo luogo balza all'occhio l'ondata di caldo che è prevista colpire il sud Italia. Erano diversi anni che il meridione, segnatamente la Sicilia, non si trovava tra le grinfie di un'onda calda del genere. Anzi, spesso tra lo Ionio e la Grecia era presente una sorta di "buco barico", un polo di attrazione freddo che veicolava in loco le masse d'aria instabili che provenivano dal nord Europa. Interessante anche la vasta depressione che per giorni detterà legge sull'Europa occidentale. Negli anni scorsi, se ben ricordate, questo settore del Continente era sempre meta di rimonte calde anticicloniche, che subivano alimentazione sia da ovest (depressione al largo del Portogallo), sia da est (il buco barico sulla Grecia). L'estate sull'Italia, di conseguenza, partiva non dal sud, ma dal nord-ovest, che si trovava alle prese con canicole e favonio. Il mese di giugno che stiamo vivendo quest'anno promuove invece cunei africani orientaleggiati, con relative correnti da sud ovest moderatamente instabili al nord. Un giugno stile "anni 80" , insomma. Come mai la situazione a scala sinottica quest'anno è così diversa rispetto a quella degli anni scorsi? Beh, questa indubbiamente non è una domanda facile! Analizzando però nel dettaglio le cose che "non quadrano" sia in Europa sia in Atlantico, balza subito all'occhio un particolare molto interessante. Le acque dell'Atlantico, quest'anno, sono più fredde del normale, soprattutto nella sua parte centrale. In prossimità delle coste francesi e iberiche il difetto termico è di circa mezzo grado, ma se ci spostiamo più al largo, le differenze con la norma superano anche i 2°. La presenza di un oceano troppo freddo toglie linfa vitale all'alta pressione delle Azzorre. Di conseguenza il "connubio" tra alta africana e alta azzorriana (che da origine alla figura stabilizzante estiva per eccellenza sul Mediterraneo) trova al momento difficile realizzazione. Il risultato è un continuo martellamento di depressioni sull'ovest del Continente, con il caldo africano che può sfogarsi solo in un punto, ovvero il Mediterraneo orientale e il nostro meridione. Ci aspetta quindi un'estate instabile al nord? Potrebbe anche essere, anche se ovviamente si tratta solo di ipotesi e non di previsioni. Inoltre le correnti atlantiche in questione potrebbero risultare più fredde del normale (per il motivo sopra citato). I contrasti con il Continente più caldo potrebbero essere maggiori, con creazione di temporali intensi soprattutto sulle nazioni dell'Europa centrale. Staremo a vedere come evolverà il seguito della stagione "calda" sul nostro Continente. Per adesso un'ondata di caldo duratura al nord e sui Paesi dell'Europa centrale sembra scongiurata, mentre il meridione e la Grecia potrebbero ricevere un surplus termico notevole!

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.48: A55 Tangenziale Nord Di Torino

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento Caselle (Km. 17) e..…

h 17.48: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Boara (Km. 74,8) e Monselice (Km. 88,6) in direzione Padova..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum