Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Uéla: il sole dorme e finalmente si sono accorti che è il regista del clima, meglio tardi che mai

Finalmente qualcuno si è accorto che il sole incide in misura rilevante sui cambiamenti climatici.

Striscia...la meteo - 8 Ottobre 2008, ore 11.55

Le teorie del Prof.Milankovitch e del Prof.Maunder, dopo essere state snobbate per anni, sono improvvisamente tornate di moda e ora anche la Nasa ha lanciato l'allarme lasciando gli ambientalisti di stucco. Niente paura, non andranno certamente in crisi, sapranno riprendersi girando la frittata, come vi ho scritto la scorsa settimana. Andiamo con ordine però: il buon Luca Angelini, collega di lavoro indefesso, si è profuso ormai in almeno una decina di pezzi negli ultimi mesi su MeteoLive per raccontare quello che la Nasa ha ufficialmente comunicato ieri al mondo: "se il Sole continuerà a restare senza macchie, sulla Terra potrebbe arrivare un freddo glaciale". Mentre molti astronomi ed astrofisici si aspettavano una ripresa dell'attività della nostra stella con un picco di massima intensità nel 2012, per ora il regista del clima si è improvvisamente addormentato, scarsa attività energetica e soprattutto niente macchie, nulla di nulla o quasi. E anche i giornalisti improvvisamente rispolverano i libri di storia del clima avvertendo i lettori che eventi simili si sono già verificati in passato; ma no? E come mai sino ad oggi li avete taciuti? Come mai non avete mai raccontato alla gente la vera storia del clima, smettendola di tendere il braccio al gratuito catastrofismo ambientalista? La risposta la conoscete già, inutile continuare su questa strada. Ciò che inquieta il Prof David Hathaway, fisico solare del Nasa Marshall Space Flight Center di Huntsville è un periodo tanto lungo senza macchie significative, quasi 200 giorni senza macchie solari, un record che risale alla metà degli anni 50, periodo oltretutto che fu seguito da un inopinato raffreddamento climatico, di cui gli ambientalisti invece incolpano i solfati nebulizzati. Naturalmente ora i rappresentanti "verdi" dichiareranno: "che la debolezza del sole non diventi un pretesto per non fare nulla per ridurre gli inquinanti". Su questo punto potremmo anche essere d'accordo, purchè non si metta ancora mano al portafoglio della povera gente, come noi e come voi che ci leggete.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum