Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nevica, governo ladro!

Una riflessione a partire dai "musi lunghi" incrociati per strada durante la nevicata dello scorso anno a Milano.

Striscia...la meteo - 20 Dicembre 2006, ore 11.21

Basta un evento come una debole nevicata e andiamo in tilt. Non sto parlando di traffico bloccato, di voli aerei cancellati, di mezzi di sgombero partiti in ritardo, insomma il peggio dello stereotipo sul maltempo che dalle sempre uguali immagini tv è ormai scivolato nei nostri discorsi quotidiani: sto parlando proprio di noi - non tutti, ovviamente, ma quasi. Musi lunghi, nervi a fior di pelle, un "nevica, governo ladro." che proietta fuori di noi rabbie e problemi che faremmo meglio a riconoscere come nostri. Un tempo neanche tanto lontano la neve era un evento naturale, che andava accolto o per lo meno sopportato con pazienza perché così doveva essere: quanta retorica abbiamo bevuto a scuola, guardando i campi innevati e immaginando piccoli semi di grano dormire al sicuro sotto la "coltre bianca" dispensatrice di acqua, di protezione dal gelo dell'inverno, promessa di prosperosi raccolti futuri. Ma soprattutto la neve era la festa dei bambini, quindi molti di noi dovrebbero ricordarsi - con più o meno nostalgia - di corse a perdifiato, di nasini rossi e piedi gelati, di gare a palle di neve, di scherzacci perpetrati e subiti e di quant'altro la bianca magia dell'inverno potesse regalare alla fantasia monella - per non dire perfida - di ciascuno. Dove abbiamo perduto quelle sensazioni, quelle emozioni? Perché la neve è diventata solo un intralcio alle nostre scorribande quotidiane fuori di casa, in auto, nel normale guazzabuglio delle nostre giornate? Perché la neve dovrebbe cadere solo sui campi da sci? La nostra logica di persone "razionali" dovrebbe sapere che la neve e la pioggia ci sono indispensabili. Le riserve d'acqua si sono paurosamente abbassate, e se abbiamo a cuore il futuro che stiamo preparando ai nostri piccoli dovremmo ringraziare il cielo ogni volta che una nuvola ci "benedice". Alcune multinazionali si sono comprate il diritto di sfruttamento dei ghiacciai della Patagonia andina (Argentina), mica giacimenti di petrolio o miniere d'oro: acqua, semplice acqua dolce, l'affare di domani. Ma questo, forse, non sarà un problema nostro. Costretti per un giorno a rallentare. Costretti a lasciare la macchina sepolta dallo spartineve che è passato. Costretti ad andare a piedi. Costretti a impugnare una pala. Costretti a ricordarci che non siamo i padroni del tempo, che qualcosa può non andare secondo i nostri piani. Forse ci siamo convinti che gli allerta della protezione civile siano solo per le istituzioni: sanno che nevicherà, si devono preparare per fare in modo che io domani mattina possa comunque uscire di casa alla stessa ora di sempre senza il minimo problema, correre in auto alla velocità di sempre, trovare treni e aerei puntuali. Gli allerta della Protezione civile sono - lo dice la parola stessa - per le persone civili, sono prima di tutto per noi, perché sappiamo almeno qualche volta modellare le nostre giornate su qualcosa che non sia il nostro piccolo senso di onnipotenza: rinviare un appuntamento, fare la spesa la sera prima, lasciare libera la strada a chi ha davvero bisogno di usarla, e non sono pochi - per motivi di lavoro, urgenze reali. Forse abbiamo paura di rimanere un giorno a casa. Forse lì non stiamo così bene come vorremmo far credere. Soli con noi stessi o - peggio ancora - soli con le persone che ci sono più care, non abbiamo alibi e condividiamo il terrore che un black out ci privi di tv, computer, radio e quant'altro usiamo per coprire il vuoto che abbiamo dentro. Guardarlo in faccia ogni tanto sarebbe l'unico modo per sapere chi siamo, per trovare dentro di noi energie nuove per la nostra vita, che ci permettano magari di godere ancora per una candida giornata di neve.

Autore : Maria Paola Longo

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum