Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Monologhi catastrofisti...

I lettori ci scrivono...

Striscia...la meteo - 7 Ottobre 2013, ore 13.46

Salve, ieri sera ho assistito al solito monologo catastrofista sul clima mondiale su Rai3, la trasmissione di Fazio, il climatologo di turno che ha propinato dati preoccupanti sulla CO2, cosa sicuramente negativa per l'ambiente, ma dati che a suo modo di vedere potrebbero entro il 2100 far aumentare la temperatura di ben 5 gradi!! Perchè si dà solo e sempre corda a tesi di questo tipo, che puntualmente vengono smentite negli anni? Sì, è vero, i ghiacciai alpini si stanno ritirando, ma fa parte del gioco, lo sa il famoso climatologo che tra tantissimi anni le Alpi saranno innocue montagnette da al massimo 2000 o 2500 metri? Questa è l'evoluzione della Terra, ogni giorno qualcosa muta, ma terrorizzare la popolazione sulla CO2, o meglio sulle sue conseguenze sul clima è veramente assurdo. Grazie di esistere e di informarci con correttezza. Andrea da Milano

Risponde ALESSIO GROSSO:
Caro Andrea, il punto è molto semplice. Rai 3, non lo scopriamo oggi, è da sempre rete occupata dalla sinistra italiana. Dunque è assolutamente normale che passino tesi che fanno parte del DNA del partito democratico, da sempre impegnato in una campagna ambientale contro i combustibili fossili, contro i ricchi inquinatori. E' una battaglia ideologica prima ancora che scientifica. Il povero s'è subito l'inquinamento del ricco, ha vissuto con le case fatiscenti di fianco alle Tangenziali, si è respirato il cancro. Tutto giusto per carità ma il discorso sul clima sarebbe molto più ampio e non dovrebbe basarsi su queste tesi assolutiste che più che provenire dall'IPCC, sembrano provenire dalla vecchia nomenclatura sovietica, senza che si possa dire od obiettare nulla, pena l'accusa di negazionismo. Quindi spaventare dovrebbe servire ad orientare il business verso il rinnovabile, alimentando dunque quel mercato con l'illusione che faccia bene all'ambiente, che le parti per milione di CO2 diminuiscano, che il riscaldamento globale inverta la rotta verso un raffreddamento globale, come se l'uomo fosse alla regia del clima e schiacci un pulsante per regolarne il termostato. Oltretutto un raffreddamento porterebbe anche guai peggiori: carestia, malattie, ulteriore inquinamento per scaldarsi, ma questo importa poco, l'importante è usare lo spauracchio clima a proprio vantaggio. A tal proposito però non mi piace neanche l'atteggiamento di certa destra che minimizza sulle emissioni inquinanti, quando invece centinaia di persone sono morte per cancro a causa dei veleni respirati lavorando o vivendo a stretto contatto con le fabbriche più inquinanti d'Italia, ma prevedere aumenti di 5°C di temperatura entro il 2100 non solo non convince, ma lascia persone che fra 87 anni manco ci saranno più totalmente indifferenti. Egoismo? No, realismo.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum