Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

"...ancora un buongiorno"

I tempi ristretti e il nostro modo di fare televisione impongono atteggiamenti stereotipati e frasi fatte ripetute fino all'eccesso anche dai meteorologi.

Striscia...la meteo - 6 Settembre 2001, ore 09.00

"A tutti buonasera", così Guido Caroselli apre le sue trasmissioni almeno da un decennio, "grazie per l'ascolto, ancora un buongiorno", così chiude Giuliacci al Tg5 nel corso del collegamento mattutino con il centro Epson. Ciascuno insomma cerca di "trasmettere" il suo personaggio anche attraverso questi stratagemmi. In questo non c'è nulla di male, non fraintendeteci, ma quello che stupisce è come in tanti anni l'evoluzione della trasmissione televisiva non abbia consigliato a chi gestisce i palinsesti e a chi studia le relazioni con l'utenza, di suggerire ai grandi comunicatori un linguaggio più immediato, diretto, spiritoso, spigliato e fuori dagli schemi. Caroselli, in questo, celando mirabilmente la preoccupazione di non riuscire a dire tutti in 120 secondi di rubrica, è stato un pioniere. Giuliacci invece risente inconsciamente dell'atteggiamento dei colleghi dell'Aeronautica che sulla Rai hanno tutti il medesimo stile rigido, quasi militaresco, che incute timore al solo vederlo, nonostante il largo sorriso di Bonelli. Insomma potrebbe lanciarsi di più ma qualche remora probabilmente lo frena. In Canada e negli Usa la meteo è affidata ai giornalisti che sono davvero bravi nel coinvolgere il pubblico con un linguaggio popolare ma estremamente professionale; meteomedia in Canada affida la conduzione da studio a due belle ragazze che passano ore a consigliare la zona ideale per fare un pic-nic, ripetendo con termini sempre diversi quanto si evince dal satellite; ogni tanto compare il meteorologo di turno che le dirige e fa il punto della situazione. Ma non andiamo troppo lontano: il presentatore meteo di turno su France 2 martedì sera si è presentato con un calcolatore per convertire le temperature minime in EURO, al fine di evidenziare il previsto calo termico, un modo spiritoso per sdrammatizzare, per riportare con i piedi per terra, chi vuol salire sulle nuvole a pontificare, con quella serietà che Voltaire definiva propria degli impostori. La tv è un palcoscenico dove si recita proprio come nella vita ma senza entrare nell'ambito sociologico e senza scomodare Piaget, passiamo alle tapirate della settimana: la prima spetta a MeteoLive che ieri ha commesso due errori in 5 minuti: ha piazzato un bel titolone con la povera città di Ancona trasformata in ANCORA, e nessuno in redazione lo ha notato per ben 60 minuti, inoltre una webcam apparsa sul giornale era ferma da 5 mesi, insomma che diamine, sveglia! la seconda va a Meteo Svizzera che nell'ultimo periodo ha la mania del Favonio facile: lo ha previsto in tutte le salse nell'ultima settimana, per poi essere costretta a correggere ripetutamente il tiro. Soprattutto sabato 1° settembre è arrivato l'errore più clamoroso: le previsioni televisive delle 12.40 mostravano bel tempo sul nord Italia grazie al vento da nord con 24°C a Milano, in realtà il cielo era coperto, pioveva a dirotto e c'erano solo 17°C. la terza al Dottor Di Pierro che si ostina ancora a ricomprendere sotto il termine "gli Abruzzi", una definizione geografica e una ripartizione regionale che non esiste più. la quarta infine va alla conduttrice del Tg5 di stamane: prima di dare la linea alla meteo, riferisce del vento e dei temporali di ieri, denuncia lo stato di grave siccità delle regioni meridionali, soprattutto della Puglia, della Sicilia e della Basilicata, ma rassicura tutti dicendo che sarebbe stato prossimo un miglioramento. Ah, allora piove, pensa lo spettatore. Nient'affatto: torna il sereno con buona pace per chi aspettava la fine della siccità.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum