Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Una analisi tecnica sul cammino di "Orione"

Vediamo che strada prenderà la depressione prima di arrivare sulle nostre teste

Sotto la lente - 28 Gennaio 2003, ore 10.25

L’aria fredda che ci investirà nei prossimi giorni è ancora lassù, sulla Groenlandia, ben riparata dalle correnti calde atlantiche grazie alla presenza di un robusto anticiclone termico sull’Isola. Ma questo blocco gelido è in trepidante attesa, ha voglia di scendere verso sud, ma ha bisogno di un “mezzo di trasporto” per poter completare il suo progetto. Sotto questo punto di vista sta per venirgli incontro una debole perturbazione in risalita dalle coste statunitensi, che non potendo “affondare” sulla Groenlandia, sarà costretta a passargli poco più a sud; la vicinanza del minimo barico all’Isola farà sì che l’aria fredda venga risucchiata con sempre maggior vigore verso il cento della depressione collegata al sistema frontale, rifornendola di prezioso carburante e rinforzandola. La struttura depressionaria allora comincerà a piegare verso E-SE e gradualmente verrà inglobata in una depressione ben più estesa, posta fra la Nuova Zemlja ed il Mare del Nord. A questo punto (e si passa alla giornata di domani), la perturbazione con a seguito l’aria gelida artica tenderà a spingersi sempre più verso l’Islanda e poi verso l’Inghilterra, agevolata dalle correnti settentrionali che la seguiranno, oltre che dall’anticiclone atlantico, in rotazione e spostamento verso nord. Adesso occorre aprire una parentesi per capire l’evoluzione successiva: innanzitutto bisogna precisare che la corrente a getto polare (che scorre attorno agli 8-10 km di altezza) accompagnerà i movimenti della depressione, e mercoledì in tarda serata sarà disposta da N-NE verso S-SW tra l’Islanda e la Scozia, con velocità di spostamento molto elevate; però poco più a sud, fra il Galles e la Francia settentrionale, sarà diretta da N-NW verso S-SE, con velocità di spostamento nettamente inferiori al ramo precedentemente citato. Questa particolare configurazione porterà alla formazione graduale di una profonda area di divergenza in quota all’interno della depressione stessa, preludio alla nascita di un vortice vero e proprio. In effetti entro il pomeriggio di giovedì nel punto di occlusione della perturbazione si formerà un minimo al suolo, più o meno situato inizialmente sulla Francia settentrionale; tale depressione non farà altro che rallentare la discesa di aria fredda e dirigerla verso la Valle del Rodano. Da qui il sistema perturbato entrerà nel Mediterraneo rinvigorendosi ulteriormente e rallentando vistosamente, tanto che nelle 48 ore successive non dovrebbe scendere oltre lo Ionio. Occorre però precisare che una volta arrivata sulla Provenza e la Camargue, la perturbazione comincerà a risentire dell’influsso di un mare molto caldo quale è il Mediterraneo; specialmente in queste occasioni non sono rare le sorprese, come una maggiore insistenza della depressione su una stessa zona, oppure come la formazione di altri minimi secondari. Se oltretutto una parte dell’aria fredda riuscisse ad entrare dalla Porta della Bora (ipotesi piuttosto remota al momento) allora le cose si complicherebbero ulteriormente. Per questo vi consigliamo di seguire tutti i prossimi aggiornamenti.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.01: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente a Colledara-San Gabriele (Km. 136,3) in uscita in entrambe le direzioni dalle 11:57 del..…

h 11.55: A18 Messina-Catania

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Svincolo Taormina (Km. 35) in uscita in direzione Messina uscita co..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum