Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Tempo marcatamente instabile sulla Francia

Facciamo una panoramica sull’Italia e l’Europa, cercando di capire dove sono adesso i sistemi nuvolosi principali, quale è la loro direzione di spostamento, e quali sono i loro effetti sul tempo

Sotto la lente - 30 Luglio 2002, ore 09.14

Il cielo è già affollato di nubi in queste ore su molte regioni della nostra Penisola, in particolare al sud, dove insiste la ormai vecchia depressione mediterranea. Sulla Campania, l’Appennino Lucano, il Molise ed il barese è presente una nuvolosità diffusa, composta soprattutto da nubi medio-basse; affogati in questo “lenzuolo” nuvoloso ci sono diversi cumuli e cumulonembi sparsi, quindi non mancano alcuni brevi rovesci, sia in montagna che sulla costa. Sul resto del meridione invece prevalgono le schiarite, ma localmente il cielo è solcato da banchi nuvolosi e da cumuli di media grandezza. Anche al centro ci sono poche nubi, limitate all’Abruzzo e isolatamente alle Marche; per il resto il cielo è praticamente sereno, tranne qualche nube bassa sulle coste toscane, in viaggio dal mare verso l’interno. Sulla Riviera di Ponente si fa già sentire il richiamo di aria umida della depressione in arrivo sulla Francia, e quindi il cielo è pressoché coperto, con brevi, locali schiarite. Sulle altre regioni settentrionali sono presenti ampie schiarite alternate con alcune nubi, più compatte, e prevalentemente di natura cumuliforme sulla Romagna ed il basso Veneto. Cosa succederà nelle prossime ore sulla Penisola? L’instabilità si accentuerà ulteriormente, specie sulle Alpi, la Pianura Padana settentrionale e le zone interne , con il rischio di brevi rovesci o temporali sparsi già nel pomeriggio. Sulle coste non ci dovrebbero essere particolari problemi nelle prossime 3-4 ore, tranne appunto sulla Romagna e la Campania, dove localmente insisteranno dei banchi nuvolosi intensi. Passando allo scenario europeo, salta subito all’occhio una intensa perturbazione atlantica che sta attraversando le Isole Britanniche, la Francia e la Spagna centro-orientale; qui, nelle prossime ore si verificheranno delle piogge piuttosto diffuse, che localmente potrebbero risultare intense, specie sul Limousin, il Massiccio Centrale e le coste che si affacciano sul Golfo di Guascogna. A seguito della perturbazione poi, la temperatura diminuirà drasticamente, anche se temporaneamente, sulla Francia centro-occidentale, mentre la pressione tenderà ad aumentare sulle coste atlantiche; già adesso sull’”angolo” nord-occidentale della Spagna si registrano 1020 hpa, il valore più alto in Europa. Tempo discreto invece sull’Europa centrale, con qualche nube sparsa, ma senza precipitazioni rilevanti e durature; solo nel pomeriggio è previsto un peggioramento graduale a partire da Belgio e Olanda. Sull’Europa orientale infine , spirano correnti orientali calde: queste, oltre a portare valori termici piuttosto elevati (a quest’ora ci sono già 25-26°C in Polonia), innescano temporaneamente dei brevi rovesci, soprattutto al momento in cui si attivano. In queste ore, la nuvolosità più compatta interessa la Polonia, Romania, Ungheria e Bielorussia, mentre sono presenti ampie schiarite su zone come la Boemia ed il Peloponneso; nelle prossime ore non ci sarà un cambiamento sostanziale delle condizioni, a meno di un temporaneo aumento della nuvolosità sulla Grecia.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum