Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Quanto durerà la lotta fra anticiclone europeo e depressione spagnola?

Per altre 24-36 ore sull'Italia la circolazione atmosferica rimarrà pressoché la stessa; successivamente la figura di alta pressione sull'Europa orientale dovrebbe distendersi anche sulle nostre regioni, anche se non garantirà tempo buono ovunque.

Sotto la lente - 2 Dicembre 2003, ore 11.35

In questi ultimi 2-3 giorni si è aperta una sfida vera e propria fra un robusto campo di alta pressione centrato sull’Europa orientale ed una vasta area di bassa pressione presente invece su tutto il settore centrale ed occidentale del Continente. Dov’è che lo scontro si fa più acceso? Proprio sulle nostre regioni nord-occidentali e la Francia orientale, dove in alcune zone lo Scirocco sta soffiando forte, portando le temperature a salire notevolmente; le piogge stanno cadendo abbondantemente a ridosso dei rilievi alpini e sulla Riviera di Ponente, dove nelle ultime 36 ore si sono localmente superati i 100 mm di precipitazioni. Se però andiamo a dare uno sguardo verso la Costa Azzurra ed il Golfo del Leone, possiamo vedere come cumuli e cumulonembi stiano insistendo da diverse ore in loco, portando temporali forti e quasi continui. A cosa è dovuta questa “concentrazione” di precipitazioni temporalesche? Alla presenza del fronte freddo, quel ramo frontale che cerca di introdurre aria fresca atlantica dove adesso sta soffiando lo Scirocco; l’anticiclone europeo però riesce a respingere tutti gli attacchi del fronte freddo verso est, portandolo a rimanere praticamente fermo. Ma quanto durerà questa lotta “di nervi” fra le due bariche antagoniste? Probabilmente solo altre 24-36 ore; difatti entro stasera assisteremo ad un cambiamento sostanziale, anche se non evidentissimo, nella circolazione generale atmosferica sull’Europa. Un impulso di aria fredda nei bassi strati proveniente dall’Atlantico Canadese, verrà richiamato dalla depressione europea, e di conseguenza si spingerà verso le coste portoghesi, “distraendo” in qualche modo il vasto ciclone, che fino a quel momento sarà ancora impegnato nella lotta per la conquista del territorio italiano con l’anticiclone. Il centro motore della depressione infatti approfitterà dell’apporto energetico dato dall’impulso freddo, spostandosi dove potrà sopravvivere più facilmente, verso la Spagna occidentale; in tal modo però darà la possibilità alla figura di alta pressione continentale di spingersi verso ovest, in direzione delle nostre regioni, grazie anche all’apporto di una nuova figura di alta pressione che nel frattempo si formerà sulle Isole Britanniche. In definitiva da giovedì pomeriggio il tempo tornerà buono ovunque? No, innanzitutto perché la “spallata” dell’anticiclone verso ovest porterà ad un temporaneo rinforzo dei venti di Scirocco sul Mar Tirreno proprio fra mercoledì pomeriggio e giovedì; successivamente perché prima di defilarsi, la perturbazione lascerà un “ricordino”, una lunga linea di instabilità distesa fra le nostre regioni nord-occidentali, il Mar Tirreno e la Sicilia; da giovedì pomeriggio cesseranno quindi le persistenti piogge da Stau sulla Valle d’aosta, il Piemonte e la Liguria di Ponente, ma inizierà una fase di tempo debolmente instabile su tutto il versante tirrenico della Penisola, con molte nubi ed isolati rovesci. Insomma nonostante la vittoria schiacciante della battaglia, l’anticiclone non riuscirà a spazzare tutte le nubi dai cieli dell’Italia; anzi, fra sabato e domenica probabilmente la figura di alta pressione dovrà nuovamente tornare sui suoi passi, permettendo ad una nuova perturbazione di attraversare la Penisola, ma riguardo a questa nuova tendenza redigeremo un altro articolo in mattinata.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum