Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Prime proiezioni per Pasqua: torna il freddo o possiamo riporre i giacconi?

Una proiezione sulla possibile evoluzione del tempo per il periodo pasquale.

Sotto la lente - 29 Marzo 2007, ore 10.22

Le condizioni del tempo sul nostro Paese si potrebbero mantenere piuttosto instabili e a tratti perturbate per diverse ore specie sull'area tirrenica e sul nord-est. Altrove peristono condizioni di estrema variabilità, eccetto schiarite sul nord-ovest. Ma come potrebbe evolvere il tempo nel corso dei prossimi giorni? Innanzi tutto si nota la formazione di un vasto campo di alta pressione con i massimi centrati sulle Isole Britanniche, mentre una goccia fredda potrebbe isolarsi tra la Francia e la Penisola Iberica, guastando il week-end su parte delle nostre regioni settentrionali e alto settore tirrenico, mentre altrove è atteso un sensibile miglioramento del tempo. A seguire, per i primi giorni di aprile, è attesa una retrogressione della depressione Iberica, con l'anticiclone europeo che potrebbe allungarsi verso oriente, catturando sul suo bordo orientale masse d'aria piuttosto fredda di origine artica che potrebbero riversarsi sui settori orientali europei. Il tempo sull'Italia potrebbe rivelarsi discreto ma governato da una debole instabilità pomeridiana, specialmente sulle regioni meridionali dove non si escludono fenomeni a carattere sparso. Volendo formulare una previsione o meglio una proiezione per il periodo pasquale, possiamo ipotizzare una soluzione governata da deboli flussi orientali, con una figura anticiclonica europea in progressivo spostamento verso levante che potrebbe proiettare verso l'area mediterranea deboli vortici a cuore freddo responsabili di un'instabilità diffusa con fenomeni sparsi prima al nord e poi sulle regioni centro-meridionali. In tali frangenti le temperature dovrebbero risultare piuttosto basse in quota e nella media del periodo al suolo con le neve che potrebbe scendere a quote comprese tra i 1100 e i 1300m, localmente più in basso specie sulle Alpi occidentali. Dalle proiezioni attualmente in nostro possesso, si nota tuttavia ancora molta incertezza sull'evoluzione della prima decade di aprile che potrebbe riservare sorprese sia verso il caldo che in direzione di irruzioni fredde più incisive.

Autore : Luca Savorani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum