Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Pioggia o neve? Il confine parla piacentino.

Un venerdì tutto da raccontare per la provincia di Piacenza, spaccata a metà tra pioggia e neve.

Sotto la lente - 4 Marzo 2001, ore 17.22

Davvero curioso, in fatto di neve, quanto successo venerdì nell'Emilia occidentale, in particolare nella pianura piacentina, divisa a metà. Da una parte la neve, tanta, fino a 12/14 cm al suolo, dall'altra, verso il parmense, una pianura fradicia di pioggia, senza nemmeno la comparsa di qualche fiocco. Tutto nel raggio di una ventina di chilometri. Ma come è potuto succedere? Vediamo un po' come com'è andata. Conclusa la parentesi orientale, giovedì pomeriggio in buona parte della pianura Padana tornava il sole. Terreno fertile per una marcata discesa termica serale e notturna, aiutata anche dall'effetto radiante dei tre o quattro cm di neve residua (poca per la verità) caduti il giorno prima. La temperatura aveva così modo di scendere, fino a -3° in aperta campagna. Ma da sud-ovest stava avanzando un fronte perturbato importante, con tanto di scirocco in quota, e nella notte il cielo si era già coperto; la temperatura era schizzata a +1°, come segnalato dalle 6 del mattino dalla stazione meteo dell'aeroporto militare di San Damiano. Pioggia o neve? Dipende: a Piacenza città e in tutta la pianura, ad ovest della città inizia subito a nevicare (anche se in città i fiocchi per effetto dell'isola di calore cederanno spesso il passo alla pioggia), ma a 10 km ad est del capoluogo, da Pontenure a Besenzone, da Cortemaggiore ad Alseno, solo acqua. Stessa musica nel parmense, da Fidenza a Busseto. Se a Fiorenzuola continuava a cadere una fitta pioggia (qui la neve inizierà a cadere solo dalle 17), a Carpaneto, 10 km a sud-ovest la neve iniziava ad attecchire bene. Tutta la pianura ad est di questa località inizia ad imbiancare seriamente. Da Vigolzone a Niviano, da Gossolengo a Borgonovo, poco dopo mezzogiorno la neve cadeva violenta, con fiocchi enormi, fino a formare uno strato già superiore ai 5 cm. Nel pomeriggio la neve aumenta addirittura la propria intensità di caduta (fiocchi del diametro di 2 cm!!). Seri problemi alla circolazione. Piacenza città fa da spartiacque: la zona occidentale della città è semiimbiancata, quella orientale risente evidentemente dell'avanzata dello scirocco: la dama bianca si butta in pioggia. Sempre pioggia, senza il minimo fiocco dalle parti di Cortemaggiore. Qui la neve non l'ha vista nessuno. Ma nel tardo pomeriggio ecco il contentino-sorpresa per fiorenzuolesi e alsenesi: il fronte freddo fa il miracolo. Lungo la Via Emilia, da Cadeo a Fidenza la pioggia diventa neve! Enorme! Fino a portare dai 2 ai 4 cm di manto nelle località di confine tra la pianura e collina. Ma giusto qui: Cortemaggiore, Besenzone, Villanova e Busseto la neve l'hanno solo sognata. Già due km a nord della via Emilia, la neve tornava ad annegare in una pioggia gelida e noiosa. Attorno a mezzanotte, al termine delle precipitazioni, da Borgonovo a Carpaneto c'erano 12 cm di manto: 10 km a nord-est nemmeno mezzo.

Autore : Alessandro Azzoni

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum