Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PIOGGIA e NEVE: fino a quando dureranno?

Ci aspetta ancora una settimana spesso dai connotati perturbati, anche se con fenomeni nel complesso un po' meno intensi. A tratti qualche pausa di variabilità, il tutto in un contesto sempre mite per la stagione. Ecco i dettagli.

Sotto la lente - 2 Febbraio 2014, ore 09.50

 L'Italia rimarrà sotto il tiro del maltempo ancora per una settimana, anche se con minor enfasi rispetto agli ultimi giorni. Le correnti perturbate poste in essere dall'Atlantico infatti troveranno sempre terreno fertile di insediamento sulle acque del Mediterraneo centrale e da li, andranno a sviluppare diversi minimi di pressione secondari, accompagnati da altrettante perturbazioni.

Ma andiamo a vedere quando e chi interesseranno queste perturbazioni.

Dei fenomeni e delle criticità attese per domenica abbiamo diffusamente parlato in questo articolo. Per lunedì 3 ci attendiamo ancora fenomeni di una certa intensità sulla Calabria, mentre tempo piovoso, seppur con cumulate minori, è previsto anche sulle regioni del basso versante tirrenico, in Sardegna e su tutto il nord.

Martedì 4 una nuova perturbazione apporterà ulteriori piogge al nord, sulla Sardegna e su parte del centro. Neve sulle Alpi fin verso gli 800-1000 metri, 1400 metri in Appennino. Mercoledì 5, ad una temporanea tregua iniziale, seguirà un nuovo intenso peggioramento su nord e centrali tirreniche, dove ci aspettiamo nuove abbondanti precipitazioni. Neve sulle Alpi a 1000-1200 metri, in Appennino a 1500 metri.

Dopo un'altra breve tregua, che porbabilmente "grazierà" la giornata di giovedì 6 con tempo per lo meno variabile, ecco una nuova perturbazione sopraggiungere venerdì 7. Interesserà con precipitazioni diffuse, anche forti nord e centro, per poi trasferirsi al sud nella giornata di sabato 8. Neve in montagna.

Vi pare finita? Nien'affatto: domenica 9 l'ennesima perturbazione atlantica potrebbe ricominciare il giro delle precipitazioni e investire nord e regioni dell'alto versante tirrenico. Il tutto, confermiamo, in un contesto climatico sempre lontano dai canoni invernali e invece sempre ben sintonizzato su un autunno che quest'anno, la sta facendo davvero da padrone.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum