Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nubi e piogge al nord-est e su parte del centro

La perturbazione sta seguendo la traiettoria prevista.

Sotto la lente - 20 Maggio 2003, ore 08.26

L’immagine satellitare di stamani ci mostra un’Italia divisa praticamente in due, con le regioni meridionali e buona parte di quelle centrali praticamente sgombre da nubi, se si eccettuano alcuni addensamenti di nubi basse lungo le coste tirreniche e nelle vallate fluviali. Al nord invece è entrata in piena azione la perturbazione atlantica, che sta introducendo gradualmente aria più fredda a tutte le quote; la presenza delle Alpi e la loro azione di “blocco” dell’aria fredda stessa nei bassi strati però ha portato a condizioni di instabilità piuttosto diffuse e moderate (in pratica l’aria fredda ha continuato a muoversi verso sud a partire dai 3-4 km di altezza verso l’alto, mentre in prossimità del suolo si è bloccata per qualche ora sul versante estero alpino), tanto che si è generata una linea di instabilità fra Toscana e Corsica. In queste ultime regioni sono infatti presenti alcuni acquazzoni di debole o moderata intensità, fenomeni che probabilmente si protrarranno ancora per qualche ora. Per quanto riguarda le regioni settentrionali invece è da segnalare una nube temporalesca piuttosto estesa e corposa poco ad ovest della città di Milano; questo ammasso nuvoloso si è formato per tre motivi: 1) il minimo di pressione alle basse quote si trova proprio nelle vicinanze; 2) anche il fronte sta transitando in zona, provocando uno scontro diretto fra correnti umide e miti da sud-ovest con altre più secche in arrivo da nord-nordest; 3) il temporale sta in parte prendendo alimentazione di aria calda anche da una grande “isola di calore” quale è la città stessa di Milano; fino a che sussisteranno queste due condizioni tale cellula temporalesca potrà sopravvivere senza problemi. Ma anche sul resto del nord sono presenti cellule temporalesche di una certa consistenza; ad esempio sul Trentino orientale, il Cadore ed il Friuli-Venezia-Giulia sono in atto dei temporali di moderata intensità, che almeno per adesso non stanno creando disagi. Bisognerà però porre attenzione alle prossime ore, visto che in generale l’azione del sole accentuerà l’instabilità e quindi gli acquazzoni potranno acquisire nuove energie. In caso di eventi particolarmente intensi vi aggiorneremo continuamente.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.41: A14 Ancona-Pescara

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Ancona Sud (Km. 230,4) in uscita in direzione da Pescara dalle 08:3..…

h 08.39: SS148 Pontina

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Uscita Pomezia Sud/Maggiona (Km. 31) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum