Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Neve e freddo ad intermittenza fino a fine mese?

Fino al 25-26 gennaio avremo un tipo di tempo estremamente variabile, sia dal punto di vista della copertura nuvolosa, sia riguardo alle temperature. Successivamente l'anticiclone delle Azzorre tornerà protagonista sull'Atlantico.

Sotto la lente - 20 Gennaio 2004, ore 10.40

La circolazione generale atmosferica sta lentamente assumendo connotati sempre più invernali, con affondi di aria fredda sempre più intensi in direzione delle medie latitudini; il cambiamento comunque non sarà violento, anzi sulla nostra Penisola avverrà abbastanza gradualmente. Con il passare dei giorni infatti verremo investiti da perturbazioni accompagnate da impulsi di aria sempre più fredda; tuttavia a seguito di ogni peggioramento ci sarà un temporaneo aumento della temperatura che riporterà i valori termici attorno alla media del periodo. Durante il passaggio dei sistemi frontali comunque non mancheranno le piogge, il vento, ma soprattutto le nevicate, che in qualche caso potrebbero presentarsi fino a bassa quota sul versante adriatico italiano; in poche parole vivremo una fase di tempo instabile e ventoso. Per quanto tempo si protrarrà questa alternanza fra giornate fredde ed altre relativamente più miti? Probabilmente almeno fino al 25-26 di gennaio; proprio in corrispondenza di tali date invece l’anticiclone delle Azzorre, stufo di fare “l’altalena” fra le Isole omonime e l’Islanda, darà una spallata più decisa verso nord, e si collegherà saldamente all’anticiclone termico groenlandese, dando il via ad un afflusso ben più corposo ed esteso di aria polare ed artica in direzione dell’Europa occidentale. Quindi dopo un forte peggioramento del tempo, sull’Italia la temperatura inizierà a calare vistosamente, scendendo al di sotto dei valori normali del periodo; in caso di presenza delle nubi ci potranno essere nevicate a bassa quota, o addirittura in pianura (al nord e su parte del centro) già a partire dal giorno 28 o al massimo dal 29. Tuttavia occorrerà ancora una volta verificare queste proiezioni a lungo termine, per evitare sorprese “clamorose”; vi invitiamo quindi a seguire tutti i nostri aggiornamenti in merito.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum