Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nelle ultime settimane il mare si è raffreddato o no?

I mari più freddi sono quelli che bagnano Liguria e Triveneto, mentre più a sud si raggiungono ancora i 14-15°C.

Sotto la lente - 7 Gennaio 2004, ore 11.48

Durante l’estate appena trascorsa vi abbiamo aggiornato molto frequentemente riguardo la temperatura dei mari attorno all’Italia, in vista di possibili violenti peggioramenti del tempo nel corso dell’autunno; per fortuna il Mediterraneo ha liberato il calore immagazzinato durante la rovente stagione estiva con una certa continuità, ma anche con moderazione, limitando gli effetti dei temporali autunnali. Allora potrebbe essere interessante dare un’occhiata alla situazione attuale, per capire quanto possa ancora influire la temperatura della superficie marina sul tempo in atto sulle nostre regioni. Iniziando dai bacini più freddi si può dire che il Golfo di Trieste e l’alto Adriatico in genere si trovano ad una temperatura compresa fra i 10 ed i 13°C, sicuramente bassa rispetto ai 25°C che si registravano ad agosto; le stesse temperature si registrano sul Golfo di Manfredonia (fra il Gargano ed il Tavoliere). Picchi verso il basso fino a 13-14°C si riscontrano anche nel bel mezzo del Golfo Ligure e ad est delle Bocche di Bonifacio; sul resto dei mari attorno alla nostra Penisola i valori termici raggiungono i 14-15°C, con punte estreme di 16-17°C sullo Stretto di Sicilia. In definitiva rispetto a 4-5 mesi fa la superficie marina ha perso fra i 10 ed i 12°C; tuttavia il Mediterraneo non rimane del tutto inerme, e può comunque contribuire a determinare le condizioni meteorologiche sulle nostre regioni. Difatti sulla terraferma negli ultimi tempi la temperatura si è attestata mediamente fra gli 0°C ed i 7-8°C circa, quindi su valori moderatamente (o nettamente, a seconda dei casi) più bassi rispetto alla superficie marina. Le conseguenze di questo fenomeno riguardano la continua formazione di nubi basse in banchi (gli stratocumuli), che lentamente dal mare si portano verso le coste e le zone interne, sospinte da deboli venti in prossimità del suolo; stiamo parlando proprio di quei banchi nuvolosi che adesso si stagliano su Liguria, Toscana, Umbria, Marche, Lazio e Sardegna, in grado di provocare una certa diminuzione della temperatura pomeridiana ed anche deboli pioviggini. Per curiosità volgiamo brevemente lo sguardo anche al resto del Bacino del Mediterraneo, all’atlantico ed al Mar Baltico: possiamo innanzitutto dire che solamente il Golfo del Leone raggiunge picchi di 12-13°C nel Mare Nostrum; per il resto la temperatura si rivela più elevata, ed addirittura raggiunge punte di 18-19°C sulle coste egiziane. L’Oceano Atlantico a latitudini tropicali si mantiene su temperature attorno a 20-22°C, fra il 35° ed il 55° parallelo invece i valori scendono rapidamente fino a 10°C, per poi toccare un minimo di 0°C poco a nord dell’Islanda, dove comincia il regno della calotta glaciale. Le uniche anomalie presenti riguardano le coste francesi e spagnole, dove la temperatura è di 3-4°C più bassa del normale. Infine il Mar Baltico è in buona parte ghiacciato, tuttavia in alcune zone, soprattutto quelle vicine alla costa tedesca e polacca, la temperatura riesce ancora a sfiorare i 4-5°C, impedendo la formazione del ghiaccio.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum